Domenica 24 Gennaio 2021 | 13:31

Il Biancorosso

Serie C
Bari calcio, oggi (ore 15) al San Nicola derby col Francavilla: Auteri pretende punti e gioco

Bari calcio, oggi (ore 15) al San Nicola derby col Francavilla: Auteri pretende punti e gioco

 

NEWS DALLE PROVINCE

Tarantocontrolli della ps
Grottaglie, nasconde a casa e nell'officina hashish e marijuana: 40enne arrestato

Grottaglie, nasconde a casa e nell'officina hashish e marijuana: 40enne arrestato

 
LecceEconomia
Lecce, sanità e assistenza sociale: è boom di imprese private (+77%)

Lecce, sanità e assistenza sociale: è boom di imprese private (+77%)

 
Baricontagi coronavirus
Emergenza Covid, 12 positivi su 3.533 test compiuti in scuole del Barese

Emergenza Covid, 12 positivi su 3.533 test compiuti in scuole del Barese

 
BrindisiControlli dei CC
Mesagne, sorpreso con droga e coltello a serramanico: in carcere 46enne

Mesagne, sorpreso con droga e coltello a serramanico: in carcere 46enne

 
Potenza«silver economy»
Crisi economica da pandemia: la Basilicata fa leva sui pensionati

Crisi economica da pandemia: la Basilicata fa leva sui pensionati

 
FoggiaIl virus
Covid, 26 positivi all'ospedale Lastaria di Lucera: anche 15 pazienti

Covid, 26 positivi all'ospedale Lastaria di Lucera: anche 15 pazienti

 
MateraOmicidio
Agguato a Rotondella, uomo ucciso a coltellate: gravemente ferito un altro

Rotondella, uomo ucciso a coltellate: è un ingegnere di 46 anni. Gravemente ferito netturbino 45enne

 
BatL'inchiesta
«Chiavi della città», il 12 febbraio la decisione del gup di Trani

«Chiavi della città», il 12 febbraio la decisione del gup di Trani

 

Matera - Più alloggi per i rifugiati

Sale da 12 a 32 il numero dei posti assegnati al progetto "Programma nazionale Asilo", promosso da ministero dell'Interno, Alto commissariato Onu per i rifugiati e Anci, gestito dai Medici volontari Tolbà
MATERA - Sale da 12 a 32 il numero dei posti assegnati al progetto denominato "Programma nazionale Asilo" per i rifugiati promosso dal ministero dell'Interno, dall'Alto commissariato delle Nazioni Unite per i rifugiati e dall'Associazione nazionale dei Comuni italiani gestito a Matera dall'associazione nazionale Medici volontari Tolbà.
I 20 posti aggiuntivi, disposti dal ministero, saranno gestiti, fino al 31 dicembre 2005, dalla Caritas diocesana di Matera - Irsina che da diverso tempo svolge attività nello stesso settore.
Per questa ragione la Giunta comunale ha deciso di assegnare 92.400,00 euro all'organismo pastorale, fondi rivenienti dal "Programma nazionale asilo". Lo rendono noto il sindaco, Michele Porcari, e l'assessore alle Politiche sociali, Nico Trombetta.
«Già dal 2001 l'associazione Tolbà con grande impegno e straordinaria partecipazione gestisce i 12 posti di rifugiati politici assegnati a Matera dal ministero dell'Interno. Con l'aumento di 20 posti assegnati alla Caritas si amplia e si rafforza la risposta della città alla domanda di immigrazione. La decisione del ministero di accogliere la nostra richiesta rappresenta il giusto riconoscimento del prezioso lavoro svolto dalla città, sia a livello istituzionale che associativo».
Per Trombetta «si tratta di un provvedimento che è rivolto a soddisfare i bisogni di integrazione del rifugiato non solo dal punto di vista dell'accoglienza. La positiva esperienza di Tolbà, infatti, ci insegna - aggiunge l'assessore - che l'attività si muove anche sul fronte dell'inserimento lavorativo e dell'alfabetizzazione. L'auspicio è che almeno il 30 per cento dei partecipanti al progetto possa trovare uno sbocco lavorativo e integrarsi a tutti gli effetti nella città».
Nei prossimi giorni verrà sottoscritto dal Comune e dalla Caritas il contratto di affidamento della realizzazione del progetto "Programma nazionale asilo" nel quale vengono definiti obiettivi e modalità per la realizzazione dell'iniziativa. In particolare, il progetto si pone quattro obiettivi primari: l'accoglienza dei rifugiati; l'orientamento legale e sociale; l'inserimento sociale; la formazione. Il Comune, tramite l'Ufficio servizi sociali, effettuerà i relativi controlli e verifiche sullo svolgimento dell'iniziativa per assicurare il miglior risultato possibile.
«Con questo provvedimento - afferma il sindaco Porcari - la città di Matera rafforza le sue radici di città della pace e dei diritti umani e conferma il suo impegno a favore degli immigrati nella consapevolezza che l'accoglienza rappresenta un fattore decisivo per la crescita culturale ed economica del territorio».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie