Martedì 26 Gennaio 2021 | 16:13

Il Biancorosso

Il post-partita
Auteri incontentabile: «Dobbiamo migliorare»

Auteri incontentabile: «Dobbiamo migliorare»

 

NEWS DALLE PROVINCE

Bariemergenza Covid
Bari, Sos lanciato dalle guide turistiche: «Siamo senza lavoro da due anni»

Bari, Sos lanciato dalle guide turistiche: «Siamo senza lavoro da due anni»

 
PotenzaL'appello
Basilicata, riapertura scuole: «Sui trasporti serve massima attenzione»

Basilicata, riapertura scuole: «Sui trasporti serve massima attenzione»

 
FoggiaControlli dei CC
Rignano Garganico, 8 persone sorprese in bar sprovvisto di licenza: fioccano multe e sanzioni

Rignano Garganico, 8 persone sorprese in bar sprovvisto di licenza: fioccano multe e sanzioni

 
TarantoIl virus
Covid 19 a Taranto, positivi docenti del Conservatorio: sospese le lezioni

Covid 19 a Taranto, positivi docenti del Conservatorio: sospese le lezioni

 
HomeIl caso
Crolla solaio di un capannone a S. Michele Salentino: un morto. Altri sotto le macerie

Crolla solaio di un capannone a San Michele Salentino: un morto. Altre persone sotto le macerie: 4 feriti gravi

 
LecceIl caso
Lecce, donna morì cadendo dalle scale mentre lavorava: 6 indagati

Lecce, donna morì cadendo dalle scale mentre lavorava: 6 indagati

 
BatL'incidente
Barletta, furgone contro autocarro sulla Sp 21: muore agricoltore 73enne

Barletta, furgone contro autocarro sulla Sp 21: muore agricoltore 73enne

 
MateraIl caso
Reati contro la Pubblica Amministrazione a Matera: 11 arresti e sequestrati 8,2 mln

Matera, truffa per fondi pubblici in agricoltura: 11 arresti, tra loro funzionari Ismea e Regione Basilicata. 22 indagati e sequestrati 8,2 mln. Le intercettazioni VD

 

«Faremo chiarezza sui rifiuti tossici»

Così il presidente della Commissione parlamentare d'inchiesta sull'ecomafia che verificherà le rilevazioni su una discarica-nucleare nel Materano
«Faremo chiarezza sui rifiuti tossici»
POTENZA - «Noi siamo qui per conoscere, per fare un' azione di critica positiva a quanto accade sul fronte del ciclo integrato dei rifiuti. Nell' ambito di questa attività, rappresentata in ogni regione italiana, affrontiamo la criticità rispetto alle rivelazioni del presunto interramento».
Lo ha detto a Potenza il presidente della Commissione parlamentare d' inchiesta sul ciclo dei rifiuti e sulle attività illecite, il deputato di Forza Italia Paolo Russo, a margine delle audizioni presso la prefettura del capoluogo lucano sulle rivelazioni di un pentito della 'ndrangheta (citato da L' Espresso) su di una discarica di scorie nucleari nelle campagne tra Pisticci e Ferrandina (Matera).
«A noi interessa - ha aggiunto Russo - da una parte rasserenare le popolazioni, dall' altra parte individuare con certezza ciò che è stato dichiarato, se è vero, se non è vero, e soprattutto dare prospettive di certezza ai percorsi istituzionali che consentono di migliorare le performances, per ottenere che le criticità si riducano e che le eccellenze si esaltino».
«I tecnici - ha concluso il parlamentare - stanno verificando sul posto se esistono questi fusti tossici. A noi interessa che ognuno faccia la propria parte. Tutte le istituzioni si devono mobilitare subito, sia dal punto di vista della qualità dell' azione, sia dal punto di vista dei tempi».
COMMISSIONE ECOMAFIE SENTE DDA POTENZA PROCURATORE E SOSTITUTI ASCOLTATI PER PIU' DI UN'ORA
E' durata più di un' ora l' audizione a Potenza di fronte alla Commissione parlamentare d' inchiesta sui rifiuti del procuratore capo del capoluogo lucano, Giuseppe Galante, e del sostituto procuratore antimafia Felicia Genovese, titolari delle indagini sulle rivelazioni di un pentito della 'ndrangheta (pubblicate da L' espresso) su di una presunta discarica di scorie nucleari nelle campagne fra Pisticci e Ferrandina (Matera).
Con i due magistrati è stato sentito l' altro sostituto della Dda potentina, Vincenzo Montemurro. L' audizione presso la prefettura di Potenza è iniziata poco prima delle 15 ed è terminata alle 16,15, facendo slittare di un' ora le audizioni successive. «Abbiamo fatto un quadro generale delle inchieste in corso ed abbiamo risposto alle domande dei commissari» ha detto il procuratore Galante al termine.
L' audizione della Dda potentina era l' appuntamento più atteso della visita in Basilicata della Commissione sulle ecomafie. L' organismo bicamerale ha deciso di fare tappa nella regione proprio proprio dopo la pubblicazione del memoriale su L' espresso.
La Commissione nel pomeriggio sentirà i procuratori capi di Matera e Lagonegro (Potenza), i comandanti regionali del Corpo Forestale, dei Carabinieri del Nucleo operativo ambientale (Noe), della Guardia di Finanza, della Guardia Costiera, i direttori dell' Agenzia regionale per l' ambiente (Arpab) e della Asl di Potenza, i dirigenti del centro ex Enea di Trisaia di Rotondella (Matera).
Domani mattina dalle 9,30 in prefettura sono previste le audizioni delle categorie agricoli, industriali e commerciali e delle associazioni ambientaliste. Alle 11 è fissata una conferenza stampa.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie