Mercoledì 03 Marzo 2021 | 07:17

Il Biancorosso

Serie C
Calcio Bari, Carrera: «Con Juve Stabia cerchiamo continuità»

Calcio Bari, Carrera: «Con Juve Stabia cerchiamo continuità»

 

NEWS DALLE PROVINCE

BariLa nuova sede
Crac Popolare Bari, il processo durerà un anno: previste 60 udienze in Fiera

Crac Popolare Bari, il processo durerà un anno: previste 60 udienze in Fiera

 
LecceUn 28enne
Estorsioni, a Surbo faceva inginocchiare le vittime e le sequestrava: in cella

Estorsioni, a Surbo faceva inginocchiare le vittime e le sequestrava: in cella

 
Bat
Bisceglie, Guardia costiera sequestra 8mila ricci di mare: tutti rigettati in mare

Bisceglie, Guardia costiera sequestra 8mila ricci di mare: tutti rigettati in mare

 
Covid news h 24Il virus
Taranto, tamponi agli avvocati nelle tensostrutture in tribunale

Taranto, tamponi agli avvocati nelle tensostrutture in tribunale

 
PotenzaIl bollettino regionale
Coronavirus in Basilicata, 149 nuovi positivi su 1776 tamponi: un morto

Coronavirus in Basilicata, 149 nuovi positivi su 1776 tamponi: un morto

 
BrindisiIl caso
Brindisi, tartaruga in vasca del Petrolchimico: salvata dai vigili del fuoco

Brindisi, tartaruga in vasca del Petrolchimico: salvata dai vigili del fuoco

 
FoggiaIl caso
Foggia, omicidio del tabaccaio Traiano: il minore, presunto assassino, fa scena muta

Foggia, omicidio del tabaccaio Traiano: il minore, presunto assassino, fa scena muta

 
MateraLa decisione
Ambiente, firmata l'intesa: così Matera diventa «Plastic Free»

Ambiente, firmata l'intesa: così Matera diventa «Plastic Free»

 

i più letti

Potenza - Sgominata rete immigrazione

I tre componenti principali della banda erano specializzati nel fare arrivare in Italia decine di brasiliani e poi di dotarli di documenti in base a presunte parentele locali
POTENZA - I tre presunti componenti principali di una banda specializzata nel fare arrivare in Italia decine di brasiliani - che poi venivano dotati di regolari documenti di identità, anche ricorrendo a fantasiose antiche parentele - sono stati arrestati stamani dalla Polizia di Stato, che ha operato nelle province di Potenza e di Cosenza.
Gli agenti della squadra mobile della Questura di Potenza hanno eseguito ordinanze di custodia cautelare emesse dal gip, Alberto Iannuzzi, su richiesta dei pm della Direzione distrettuale antimafia, Felicia Genovese e Vincenzo Montemurro.

Le accuse sono quelle di aver costituito un'associazione per delinquere finalizzata all'immigrazione clandestina, oltre a peculato, ricettazione e falso.
La «base» dell'organizzazione, secondo le accuse, era in Val d'Agri, nel Potentino, fra Montemurro e Marsicovetere, dove operavano una donna brasiliana e un vigile urbano; l'altro presunto complice arrestato è un impiegato di un comune della provincia di Cosenza.
Gli immigrati pagavano alcune migliaia di euro per giungere in Basilicata dal Brasile, passando per la Gran Bretagna; ricevevano documenti regolari e poi, spesso, tornavano Oltremanica per lavorare, oppure facevano perdere le loro tracce.

La Polizia, che stamani ha operato con circa 100 agenti, ha effettuato - oltre ai tre arresti - decine di perquisizioni, sequestrando il materiale utilizzato per preparare «un passato» dal punto di vista anagrafico ai brasiliani che poi dovevano giungere in Italia.
L'operazione della Polizia è stata denominata «carioca». In totale, le persone indagate nell'inchiesta sono 33.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie