Lunedì 18 Gennaio 2021 | 02:59

Il Biancorosso

Serie C
Bisceglie-Bari: 0-1, vittoria dei galletti con gol di Antenucci all'87'

Bisceglie-Bari: 0-1, vittoria dei galletti con gol di Antenucci all'87'

 

NEWS DALLE PROVINCE

PotenzaLa decisione
Foto Tony Vece

Potenza, causa neve chiuse tutte le scuole il 18 gennaio

 
FoggiaIl caso
Foggia, sassi contro auto della polizia locale durante controlli anti Covid

Foggia, sassi contro auto della polizia locale durante controlli anti Covid

 
LecceL'incidente
Taurisano, moto si schianta contro un muro: morto 35enne

Taurisano, moto si schianta contro un muro: morto 35enne

 
BariL'appello
Valenzano, bimbo affetto da SMA, scatta gara di solidarietà sui social: «Aiutiamo il piccolo Paolo»

Valenzano, bimbo affetto da SMA, scatta gara di solidarietà sui social: «Aiutiamo il piccolo Paolo»

 
TarantoI numeri
Covid, a Taranto 5mila casi in un mese: l'escalation è impressionante

Covid, a Taranto 5mila casi in un mese: l'escalation è impressionante

 
Brindisia S. Michele Salentino
Nonna Maria festeggia 106 anni: è la più longeva della provincia di Brindisi

Nonna Maria festeggia 106 anni: è la più longeva della provincia di Brindisi

 
MateraL'annuncio
Asm di Matera: dal 18 gennaio riapre il Cup di via Matteotti

Asm di Matera: dal 18 gennaio riapre il Cup di via Matteotti

 
BatMaltempo
Primi fiocchi di neve in Puglia: Castel Del Monte e Murgia imbiancate

Primi fiocchi di neve in Puglia: Castel Del Monte e Murgia imbiancate. Scatta l'allerta gialla

 

i più letti

Potenza - Dal 20 maggio riapre palazzo Loffredo, nuovo Museo Archeologico

Era stato chiuso per il terremoto del 1980, sarà la sede della Soprintendenza per i beni archeologici della Basilicata
POTENZA - A quasi 25 anni dal terremoto del 1980, sarà riaperto venerdì 20 maggio a Potenza Palazzo Loffredo, che ospiterà il Museo Archeologico nazionale della Basilicata «Dinu Adamesteanu». Lo ha annunciato stamani, in un incontro con i giornalisti, il sindaco del capoluogo lucano, Vito Santarsiero.
Alla cerimonia di riapertura dell'edificio, costruito nel 1612 per volere del conte Enrico Loffredo, è stato invitato anche il Ministro per i beni culturali, Rocco Buttiglione, che nei prossimi giorni dovrà confermare la sua presenza a Potenza. Il museo è stato intitolato allo studioso di origine rumena, padre dell' archeologia lucana, morto nel 2003.

«Quella del 20 maggio - ha spiegato il primo cittadino - diventerà una data storica per la città di Potenza, che, con l' apertura di questo museo, punta a diventare un polo nazionale di riferimento per l' archeologia».
Il ristrutturato Palazzo Loffredo ospiterà anche la sede della Soprintendenza per i beni archeologici della Basilicata. «Con questa iniziativa - ha osservato Santarsiero - vogliamo invertire una tendenza che porta gli enti ad abbandonare il centro storico. Noi siamo convinti che Palazzo Loffredo possa tornare ad essere punto di riferimento culturale per la città di Potenza».
Secondo Santarsiero, la riapertura di Palazzo Loffredo «potrebbe rappresentare anche un importante volano per il rilancio turistico della citta. Ecco perchè stiamo pensando a trasformare largo Pignatari e piazza Duomo in zone pedonali, così da valorizzare tutta la bellezza del Palazzo».
Soddisfazione è stata espressa anche da parte del Direttore regionale della Basilicata per i Beni culturali, Paolo Scarpellini. «E' un momento importante - ha detto - non solo per la Basilicata, bensì per tutto il Sud Italia. Questa regione non aveva ancora un museo archeologico. Adesso il 'Dinu Adamesteanù diventerà la vetrina di un territorio molto ricco di reperti».

«Questo museo - ha aggiunto Marcello Tagliente, in rappresentanza della Soprintendenza per i beni archeologici della Basilicata - vuole testimoniare l'antica centralità nel Mediterraneo avuta da questa regione nel passato».
La Basilicata è stata un crocevia per diverse culture anche secondo Maria Luisa Nava, ex soprintendente archeologico lucano. «E' stato profuso un grande sforzo - ha concluso - per dare maggiore visibilità al lavoro di ricerca cominciato in Basilicata negli anni Sessanta da Dinu Adamesteanu, poi proseguito dai suoi collaboratori e ora culminato con l'apertura del Museo».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie