Venerdì 15 Gennaio 2021 | 16:21

Il Biancorosso

l'evento
Bari calcio, 113 anni del club. Il presidente: «Dedico il compleanno a tutti i nostri tifosi

Bari calcio, 113 anni del club. Il presidente: «Dedico il compleanno ai nostri tifosi»

 

NEWS DALLE PROVINCE

Bari
Tra Bari e Matera accordo di collaborazione su cultura, turismo e ambiente

Tra Bari e Matera accordo di collaborazione su cultura, turismo e ambiente

 
TarantoL'operazione
Taranto, Guardia Costiera contro la pesca di bianchetto: sequestri e 4mila euro di multa

Taranto, Guardia Costiera contro la pesca di bianchetto: sequestri e 4mila euro di multa

 
MateraL'intervista
Matera, prefetto Argentieri: «La percezione sociale porta la gente a stupirsi anche per un furto»

Matera, prefetto Argentieri: «La percezione sociale porta la gente a stupirsi anche per un furto»

 
Batnel Barese
Bisceglie, mamma positiva al Covid dà alla luce neonato

Bisceglie, mamma positiva al Covid dà alla luce neonato

 
LecceNel Leccese
Otranto, scatola con 20kg di petardi trovata in bidone immondizia

Otranto, scatola con 20kg di petardi trovata in bidone immondizia

 
FoggiaDalla polizia
Foggia, viola il divieto di avvicinamento alla ex: arrestato 59enne

Foggia, viola il divieto di avvicinamento alla ex: arrestato 59enne

 
BrindisiIl caso
Brindisi, muore a 19 anni al Perrino: 2 medici indagati

Brindisi, muore a 19 anni al Perrino: 2 medici indagati

 

i più letti

Consiglio Basilicata approva legge condono edilizio

La legge stabilisce che le domande relative alla definizione degli illeciti devono essere presentate al Comune di competenza entro e non oltre il l0 dicembre 2004
POTENZA - Il Consiglio regionale della Basilicata ha approvato la legge sul condono edilizio che era stata varata dalla giunta regionale. Nel caso di interventi eseguiti su immobili non soggetti a vincoli di tutela possono essere condonati nuove costruzioni, ampliamenti e/o sopraelevazioni di manufatti esistenti (con una volumetria non superiore a 210 metri cubi per singola richiesta o non superiore a 630 metri cubi di volumetria complessiva nel caso di più richieste riferite ad un immobile funzionalmente autonomo), ampliamenti di manufatti esistenti già oggetto di condono (con aumento inferiore al 5 per cento della volumetria e comunque inferiore a 75 metri cubi), interventi di ristrutturazione edilizia senza aumento di unità immobiliari, restauri, risanamenti conservativi e manutenzione, opere che abbiano comportato il mutamento d'uso.
Nel caso di interventi eseguiti su immobili soggetti a vincoli di tutela possono essere condonati ampliamenti e/o sopraelevazioni di manufatti esistenti (con una volumetria non superiore a 100 metri cubi per singola richiesta o non superiore a 400 metri cubi di volumetria complessiva nel caso di più richieste riferite ad un immobile funzionalmente autonomo), interventi di ristrutturazione senza aumento di unità immobiliari, restauri, risanamenti conservativi e manutenzione, opere che abbiano comportato il mutamento d'uso.
La legge stabilisce che le domande relative alla definizione degli illeciti devono essere presentate al Comune di competenza entro e non oltre il l0 dicembre 2004. La misura dell'oblazione determinata dal decreto numero 269 della legge 30 settembre 2003 è aumentata del 10 per cento. Gli oneri di concessione sono incrementati del 100 per cento. La legge regionale prevede inoltre che non possono essere condonate le opere abusive ultimate dopo il 31 marzo 2003, quelle realizzate su aree demaniali o su terreni gravati da uso civico, i manufatti leggeri, quelle eseguite su immobili sottoposti a vincoli di tutela e difformi dalla legislazione urbanistica e dalle prescrizioni degli strumenti urbanistici e paesistici vigenti alla data del 31 marzo 2003.
«La legge sul condono edilizio approvata dal Consiglio regionale rimarca la volontà della Regione Basilicata di far valere gli interessi degli enti locali e dei territori - ha commentato l'assessore all'ambiente Erminio Restaino -. La norma è in linea con quanto previsto dalla legge regionale numero uno del 2004 che prevedeva l'assoluta inammissibilità del condono edilizio per tutte le opere realizzate in contrasto con la normativa urbanistica».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie