Giovedì 21 Gennaio 2021 | 10:31

Il Biancorosso

Serie C
Bari, nella rincorsa alla Ternana c'è il San Nicola da riconquistare

Bari, nella rincorsa alla Ternana c'è il San Nicola da riconquistare

 

NEWS DALLE PROVINCE

Foggianel foggiano
Volturino, fanno esplodere bancomat e fuggono con il denaro: indagano i cc

Volturino, fanno esplodere bancomat e fuggono con il denaro: indagano i cc

 
BatIl caso
Andria, muore transessuale: è polemica sull'«identità»

Andria, muore transessuale: è polemica sull'«identità»

 
Barinel Barese
Corato, scovato piromane di dodici anni

Corato, scovato piromane di dodici anni

 
LecceLe dichiarazioni
Fidanzati uccisi a Lecce, il killer: «Se fossi libero avrei di nuovo l'impulso di uccidere»

Fidanzati uccisi a Lecce, il killer: «Se fossi libero avrei di nuovo l'impulso di uccidere»

 
TarantoIndagini lampo della Ps
Taranto, ruba  creme in una farmacia e tenta la fuga: ladro seriale arrestato

Taranto, ruba creme in una farmacia e tenta la fuga: ladro seriale arrestato

 
Covid news h 24L'annuncio
Fasano, emergenza Covid: padiglione centro commerciale diventerà hib vaccinale

Fasano, emergenza Covid: padiglione centro commerciale diventerà hub vaccinale

 
MateraIl caso
Matera, minaccia convivente disabile con una katana, arrestato 70enne

Matera, minaccia convivente disabile con una katana, arrestato 70enne

 

i più letti

Melfi - Mercato in crisi: la Fiat si ferma

La direzione aziendale ha confermato la cassa integrazione dal 1° al 6 novembre ed annunciato un secondo stop dal 29 novembre al 4 dicembre per tutti i 4.952 addetti
MELFI (Potenza) - Per la terza volta nel 2004 lo stabilimento di Melfi della Fiat si fermerà per una settimana di cassa integrazione guadagni ordinaria a causa della situazione del mercato dell'auto. Oggi l'azienda ha comunicato alle Rappresentanze sindacali unitarie, alla vigilia dell'inizio della seconda settimana di cig (dal 1° al 6 novembre), un nuovo periodo di cassa dal 29 novembre al 4 dicembre per tutti i 4.952 addetti.
Per i sindacati è la conferma della situazione di incertezza nella quale è piombato lo stabilimento.
«La Fiat non ritiene più lo stabilimento di Melfi né strategico, né importante come lo è stato fino a qualche tempo fa», lamenta il segretario della Uilm del potentino, Vincenzo Tortorelli.
Un'incertezza - rilevano alle Rsu - determinata dal fatto che per Melfi dall'incontro con l'amministratore delegato di Fiat Auto, Hebert Demel, non sono venute informazioni sufficienti per capire quale sia la compensazione sotto il profilo produttivo e occupazionale con il trasferimento a Termini Imerese nel 2005 della Lancia Y. «In buona sostanza - spiegano - c'è da capire cosa resterà a Melfi».
L'incantesimo dello stabilimento dove «la cassa non arriverà mai» è tuttavia rotto dal 1998 quando, il 21 dicembre, cominciò il primo periodo di integrazione salariale a causa della crisi di mercato. Annunciato nel novembre 1990, realizzato sulla base di un contratto di programma con lo Stato sottoscritto un anno dopo, lo stabilimento di Melfi della Fiat ha cominciato la produzione nel gennaio 1994. Nello stabilimento, per vetture di media cilindrata appartenenti al cosiddetto «segmento B», sono attualmente prodotte le «Fiat Punto» e la «Lancia Ypsilon».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie