Sabato 23 Gennaio 2021 | 09:44

Il Biancorosso

Serie C
Calcio Bari, Maita: «Ho passato brutte giornate con il Covid 19»

Calcio Bari, Maita: «Ho passato brutte giornate con il Covid 19»

 

NEWS DALLE PROVINCE

BariL'innovazione
Bari, dall'app per personalizzare le scarpe alle maglie in affitto: 5 idee per fare impresa

Bari, dall'app per personalizzare le scarpe alle maglie in affitto: 5 idee per fare impresa

 
FoggiaLa fondazione
Famiglie a rischio usura: a Foggia salvate in 186

Famiglie a rischio usura: a Foggia salvate in 186

 
BatL'inchiesta
«Chiavi della città», il 12 febbraio la decisione del gup di Trani

«Chiavi della città», il 12 febbraio la decisione del gup di Trani

 
PotenzaIl caso
Sacerdote lucano «spretato» da Papa Francesco: molestie sessuali ai militari

Sacerdote lucano «spretato» da Papa Francesco: molestie sessuali ai militari

 
BrindisiL'inchiesta
Fasano, maxi-truffe on line scoperta su scala nazionale: rinviato a giudizio

Fasano, maxi-truffe on line scoperte su scala nazionale: rinviato a giudizio imprenditore

 
TarantoIl virus
Covid 19 a Grottaglie, dipendenti comunali positivi: chiusi gli uffici

Covid 19 a Grottaglie, dipendenti comunali positivi: chiusi gli uffici

 
LecceLa convenzione
Lecce, nasce il 'Parco della Giustizia' su terreno confiscato alla mafia

Lecce, nasce il 'Parco della Giustizia' su terreno confiscato alla mafia

 
MateraNel Materano
Mafia, sequestrati beni a capoclan lucano: case, mezzi e contanti

Mafia, sequestrati beni a capoclan lucano: case, mezzi e contanti

 

i più letti

Trovato cadavere carbonizzato nel Tarantino

Era nel bagagliaio di una Lancia Delta, anche questa distrutta dalle fiamme, in località Pantano, quasi al confine con la provincia di Matera
GINOSA (TARANTO) - Bisognerà attendere qualche giorno per identificare con certezza, avvalendosi dell'esame del Dna, l'uomo il cui corpo carbonizzato è stato trovato oggi nel bagagliaio di un'autovettura in una stradina poderale nelle vicinanze della statale 106, in contrada Pantano, a Ginosa.
I carabinieri ritengono che il corpo appartenga ad un trentasettenne di Policoro (Matera), segnalato come tossicomane e per precedenti in materia di droga, allontanatosi da casa nel pomeriggio del 16 ottobre scorso. Proprio sabato sera i familiari dell'uomo avevano denunciato ai carabinieri la scomparsa del loro congiunto.
Dal primo esame cadaverico compiuto dal medico legale non sarebbero stati riscontrati sul cadavere nè segni di violenza nè fori di proiettile. Intanto i carabinieri delle compagnie di Castellaneta e Policoro stanno ascoltando i familiari del trentasettenne e l'amico che gli aveva prestato l'auto per ricostruire le ultime ore di vita della vittima

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie