Lunedì 18 Gennaio 2021 | 23:52

Il Biancorosso

Serie C
Bisceglie-Bari: 0-1, vittoria dei galletti con gol di Antenucci all'87'

Bisceglie-Bari: 0-1, vittoria dei galletti con gol di Antenucci all'87'

 

NEWS DALLE PROVINCE

Barile indagini
Bari, inchiesta escort: in 5 rischiano processo per falsa testimonianza su serate con Berlusconi

Bari, inchiesta escort: in 5 rischiano processo per falsa testimonianza su serate con Berlusconi

 
Lecceoperazione dei CC
Racale, in due circostanze tenta rapina con arma giocattolo: fugge a mani vuote e viene arrestato

Racale, in due circostanze tenta rapina con arma giocattolo: fugge a mani vuote e viene arrestato

 
Brindisila denuncia
Covid, nel Brindisino 100 vaccinati senza averne diritto: presentata interrogazione a Lopalco

Covid, nel Brindisino 100 vaccinati senza averne diritto: presentata interrogazione a Lopalco

 
Tarantocontrolli del CC
Taranto, tentano di entrare in Tribunale con coltelli e tirapugni: 5 denunciati

Taranto, tentano di entrare in Tribunale con coltelli e tirapugni: 5 denunciati

 
Covid news h 24prevenzione
Foggia, oltre 2.500 operatori sanitari sottoposti a vaccino anti Covid

Foggia, oltre 2.500 operatori sanitari sottoposti a vaccino anti Covid

 
Potenzala protesta
Melfi, area in industriale in tilt per il maltempo: «Tutto fermo per un centimetro di neve»

Melfi, area in industriale in tilt per il maltempo: «Tutto fermo per un centimetro di neve»

 
MateraControlli della polizia
Pisticci, in auto con con la droga: arrestati due giovani pusher

Pisticci, in auto con la droga: arrestati due giovani pusher

 
BatMaltempo
Primi fiocchi di neve in Puglia: Castel Del Monte e Murgia imbiancate

Primi fiocchi di neve in Puglia: Castel Del Monte e Murgia imbiancate. Scatta l'allerta gialla

 

i più letti

A Manduria i funerali di Elisa Springer

E' stata testimone degli orrori dei campi di sterminio nazisti di Auschwitz, Bergen-Belsen e Therezin. Nasce una fondazione a lei dedicata
MANDURIA (TARANTO) - «Cara Elisa, quel segno inciso sulla pelle col numero A24020, che hai nascosto con fatica e con pudore con un cerotto, resta inciso anche nei nostri cuori». Con queste parole don Luigi Ciotti, nella cerimonia funebre tenuta oggi a Manduria, ha iniziato il suo saluto ad Elisa Springer, testimone degli orrori dei campi di sterminio nazisti di Auschwitz, Bergen-Belsen e Therezin, morta l' altro ieri a 86 anni. I funerali - celebrati dal vescovo di Oria, mons.Marcello Semeraro - si sono svolti con il rito religioso cattolico perchè Elisa, nata da una famiglia ebraica a Vienna, nel '47 si convertì al cattolicesimo pur restando ebra: lei stessa si definiva una ebrea cattolica e una cattolica ebrea. Nella chiesa matrice alla presenza di autorità militari, civili e religiose e di tantissimi semplici cittadini, dinanzi alla bara coperta da un "lenzuolo" di rose rosse e una piccola foto di Elisa Springer, don Ciotti ha ricordato come la Springer sottolineasse sempre che quel numero le aveva tolto l' identità. «Elisa ci chiede di non dimenticare chi è considerato un numero», ha affermato don Ciotti. «Secondo l' Onu sono 27 milioni gli esseri umani nel mondo in condizione di schiavitù. Noi sopravissuti abbiamo il diritto di ricordare, di testimoniare a noi stessi il miracolo della vita nato dalla morte». Don Ciotti ha ricordato che «tutti abbiamo il dovere della memoria» e ha sottolineato l' importanza di uno dei due libri scritti da Elisa Springer, "Il silenzio dei vivi", che «parla di resurrezione». Don Ciotti ha poi aggiunto che «il silenzio e la rassegnazione sono i peggiori nemici del cambiamento», affidando questo messaggio «a tutti quei ragazzi che Elisa avrebbe voluto conoscere e che l' hanno conosciuta». «Noi ti diciamo grazie», ha concluso, «e cercheremo di continuare a camminare con te portando il bagaglio che hai lasciato agli altri».
Per i funerali il sindaco di Manduria, Antonio Calò, aveva proclamato il lutto cittadino. Il feretro è stato accompagnato in chiesa da un corteo per le vie cittadine. Oltre al gonfalone del Comune di Manduria c' erano quelli della Provincia di Taranto, dei Comuni tarantini di Avetrana e di Grottaglie e dei Comuni di Pompei e di Matera: questi ultimi due erano presenti per aver dato a Elisa Springer la cittadinanza onoraria nel corso di quest' ultimo decennio nel quale la scrittrice ebrea ha infaticabilmente testimoniato la sua esperienza. C' erano anche studenti e associazioni culturali che con Elisa Springer avevano in questi anni attuato iniziative per ricordare l' Olocausto.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie