Martedì 19 Gennaio 2021 | 17:22

Il Biancorosso

Biancorossi
Bari, i numeri in grigio: Ternana avanti in tutto

Bari, i numeri in grigio: Ternana avanti in tutto

 

NEWS DALLE PROVINCE

BariL'iniziativa
Bari, l'Accademia delle Belle Arti nell'ex Caserma Rossani: al via il progetto da 1 mln

Bari, l'Accademia delle Belle Arti nell'ex Caserma Rossani: al via il progetto da 1 mln

 
Foggiaparto record
Dal Canada a Foggia per far nascere tre gemellini: mamma dimessa

Dal Canada a Foggia per far nascere tre gemellini: mamma dimessa

 
TarantoLa protesta
Scuola e Covid, a Taranto gli studenti sigillano simbolicamente ingressi degli istituti

Scuola e Covid, a Taranto gli studenti sigillano simbolicamente ingressi degli istituti

 
MateraIl caso
Matera, minaccia convivente disabile con una katana, arrestato 70enne

Matera, minaccia convivente disabile con una katana, arrestato 70enne

 
PotenzaLa pandemia
Basilicata, più vaccini agli anziani: la proposta è di partire dagli over 75

Basilicata, più vaccini agli anziani: la proposta è di partire dagli over 75

 
Brindisila denuncia
Covid, nel Brindisino 100 vaccinati senza averne diritto: presentata interrogazione a Lopalco

Covid, nel Brindisino 100 vaccinati senza averne diritto: presentata interrogazione a Lopalco

 
BatMaltempo
Primi fiocchi di neve in Puglia: Castel Del Monte e Murgia imbiancate

Primi fiocchi di neve in Puglia: Castel Del Monte e Murgia imbiancate. Scatta l'allerta gialla

 

i più letti

Strade ancora bloccate nel Potentino dopo lo straripamento dell'Ofanto

Per lo straripamento dell'Ofanto e di alcuni canali dovuto alle forti piogge. Colpite le frazioni di Leonessa, Vaccareccia e Isca Ricotta
MELFI (POTENZA) - Non sono ancora completamente transitabili le strade provinciali e comunali di Melfi (Potenza) bloccate nel tardo pomeriggio di ieri dallo straripamento del fiume Ofanto e di alcuni canali, dovuto alle forti piogge. Operai e vigili del fuoco sono al lavoro per rimuovere fango e detriti.
E' stato riaperto il sottopassaggio che dalla statale 658 Melfi-Candela porta alla statale 401 Ofantina Melfi-Avellino, invaso ieri da due metri di fango. Non è ancora completamente transitabile la provinciale 303, accanto alla quale sono avvenuti gli straripamenti.
Stamani pompieri e carabinieri sono intervenuti per liberare dal fango le strade che portavano a due masserie ancora isolate. Dodici famiglie erano state evacuate ieri sera dai vigili del fuoco e hanno passato la notte presso parenti e amici. Alcune decine di braccianti maghrebini che alloggiavano nelle fattorie allagate sono stati sistemati dalla Croce Rossa in un capannone a Melfi.
Lo straripamento, avvenuto all'improvviso intorno alle 18, ha colpito le frazioni di Leonessa, Vaccareccia e Isca Ricotta, formate da masserie circondate da campi. L'acqua ha allagato i campi, gli scantinati e i piani terra delle abitazioni, uccidendo molti animali da cortile. Stamani alcuni abitanti sono riusciti a tornare a casa e hanno cominciato a spalare il fango.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie