Sabato 23 Gennaio 2021 | 03:18

Il Biancorosso

Serie C
Calcio Bari, Maita: «Ho passato brutte giornate con il Covid 19»

Calcio Bari, Maita: «Ho passato brutte giornate con il Covid 19»

 

NEWS DALLE PROVINCE

BariIl caso
Senegalese trovato morto a bordo del treno Bari-Lecce: indaga la Polfer

Uomo trovato morto a bordo del treno Bari-Lecce: si tratta di un senegalese, indaga la Polfer

 
BrindisiIl caso
Blitz dei Nas in due case di riposo a Brindisi e Potenza: chiuse per carenze igieniche

Blitz dei Nas in due case di riposo a Brindisi e Potenza: chiuse per carenze igieniche

 
TarantoIl virus
Covid 19 a Grottaglie, dipendenti comunali positivi: chiusi gli uffici

Covid 19 a Grottaglie, dipendenti comunali positivi: chiusi gli uffici

 
PotenzaIl caso
Melfi, in auto con 4 quintali di cavi di rame: denunciato

Melfi, in auto con 4 quintali di cavi di rame: denunciato

 
FoggiaLa novità
Policlinico di Foggia, nasce il primo reparto di Andrologia in Puglia

Policlinico di Foggia, nasce il primo reparto di Andrologia in Puglia

 
LecceLa convenzione
Lecce, nasce il 'Parco della Giustizia' su terreno confiscato alla mafia

Lecce, nasce il 'Parco della Giustizia' su terreno confiscato alla mafia

 
MateraNel Materano
Mafia, sequestrati beni a capoclan lucano: case, mezzi e contanti

Mafia, sequestrati beni a capoclan lucano: case, mezzi e contanti

 
BatNella Bat
Droga, condanne definitive per sette trafficanti di Andria

Droga, condanne definitive per sette trafficanti di Andria

 

i più letti

Picchia moglie e figlia davanti ai CC: arrestato

Protagonista è un padre-padrone di 58 anni di Tursi (in provincia di Matera) denunciato per gravi maltrattamenti in famiglia durati 30 anni. Con le botte aveva mandato un figlio in ospedale. Era stato denunciato dalla ragazza
Picchia moglie e figlia davanti ai CC: arrestato
POTENZA - Irritato dalla decisione di trasferire in una casa di accoglienza uno dei figli - finito in ospedale dopo essere stato colpito dal padre - e dalla denuncia presentata contro di lui per maltrattamenti durati circa trent'anni, un uomo di 58 anni, di Tursi (Matera), ha colpito con violenza la moglie e una figlia davanti ai Carabinieri, che lo hanno arrestato.
Il fatto è avvenuto quando il giovane è stato dimesso dall'ospedale di Potenza: dopo che la figlia aveva denunciato i maltrattamenti che il padre aveva inflitto alla madre e ai figli per tanti anni, i Carabinieri hanno deciso di trasferire il giovane in un istituto di accoglienza, anche per permettergli di superare un «blocco» psicologico, causato dalle botte ricevute dal padre. Quando la decisione è stata comunicata all'uomo, la sua reazione violenta (verbalmente, anche contro gli stessi militari) ha causato l'arresto.
La figlia - approfittando del ricovero del fratello - ha denunciato ai Carabinieri del Reparto operativo e della Compagnia di Potenza episodi di violenza e umiliazione, cominciati per la madre subito dopo il matrimonio: il padre, che aveva costretto la moglie a dormire nell'azienda agricola di famiglia, pretendeva che qualcuno gli allacciasse le scarpe e che la consorte lo lavasse, tenendo comportamenti duri e vessatori anche nei confronti dei figli. Al termine delle indagini, il Pubblico ministero di Potenza, Vincenzo Montemurro, ha deciso l'allontanamento dell'uomo dalla sua famiglia, i cui componenti si trovano ora in provincia di Potenza.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie