Martedì 26 Gennaio 2021 | 00:54

Il Biancorosso

Il post-partita
Auteri incontentabile: «Dobbiamo migliorare»

Auteri incontentabile: «Dobbiamo migliorare»

 

NEWS DALLE PROVINCE

Leccela polemica
Lecce, a Palazzo Carafa girata scena di video trap: il Comune si dissocia

Lecce, a Palazzo Carafa girata scena di video trap: il Comune si dissocia

 
Tarantopiano industriale
Mittal Taranto, azienda conferma per il 2021 produzione di 5 milioni di tonnellate d’acciaio

Mittal Taranto, azienda conferma per il 2021 produzione di 5 milioni di tonnellate d’acciaio

 
Homela tragedia
Bari, bambino di 9 anni trovato impiccato in casa a San Girolamo: si ipoitizza suicidio

Bari, bimbo di 9 anni trovato impiccato in casa a San Girolamo: si ipotizza suicidio. Gioco online? «Non sappiamo»

 
FoggiaLa decisione
Foggia, sparò da balcone a Capodanno: convocato Consiglio comunale per sfiducia del presidente

Foggia, sparò da balcone a Capodanno: convocato Consiglio comunale per sfiducia del presidente

 
Potenzamaltempo
Avigliano, a causa del gran vento «impazzisce» pala eolica: intervengono i vigili del fuoco

Avigliano, a causa del gran vento «impazzisce» pala eolica: intervengono i vigili del fuoco

 
Materanel Materano
Marconia, sorpresa a spacciare cocaina e hashish in casa: arrestata 65enne

Marconia, sorpresa a spacciare cocaina e hashish in casa: arrestata 65enne

 
Covid news h 24Emergenza contagi
Ceglie Messapica, focolaio Covid in un scuola media con 18 positivi: 13 studenti e 5 docenti

Ceglie Messapica, focolaio Covid in un scuola media con 18 positivi: 13 studenti e 5 docenti

 
Batviabilità
Andria, lavori infiniti sulla Sp 231 aumentano disagi e pericoli

Andria, lavori infiniti sulla Sp 231 aumentano disagi e pericoli

 

i più letti

Potentino apre una e-mail e gli prosciugano il conto

Il correntista di Potenza si è visto sottrarre il danaro dal conto e ha denunciato l’episodio alla Polizia postale, ricordando che qualche giorno prima aveva aperto una e-mail che sembrava provenire dalla propria banca e invitava a cliccare un link per ritirare un bonifico. Ma anche il suo "carnefice" pare sia stato a sua volta beffato. Infatti se è vero che è attraverso il conto di F.F., campano disoccupato, che sono passate le somme rubate al potentino; pare sia anche vero che F.F. non lo sapeva. Lui, infatti, aveva risposto ad un'offerta di lavoro di un'azienda americana (poi rivelatasi inesistente) che gli dava soldi in cambio della disponibilità a usare il suo conto per far passare dei quattrini che - ufficialmente - erano "puliti". La Polizia delle Comunicazioni di Rimini ha denunciato F.F.
Potentino apre una e-mail e gli prosciugano il conto
RIMINI - Ha risposto a un'offerta di lavoro su internet e non si è chiesto perchè una società statunitense avrebbe dovuto offrigli un compenso (210 euro mensili più il 5% per ogni operazione) per far transitare bonifici on line sul proprio conto in banca, denaro che doveva poi inviare all’estero tramite agenzie di 'money transfert'. E si è ritrovato una denuncia a piede libero, accusato di riciclaggio di denaro che, tra l’altro, era stato appena trafugato on line a un ignaro correntista. 

La Polizia delle Comunicazioni di Rimini ha così denunciato F.F., campano di 32 anni residente a Santarcangelo di Romagna, un disoccupato che si era ritrovato nella propria posta elettronica un’offerta di lavoro proveniente da un’azienda inesistente, l’Astara Trade di New York. 

Ora è accusato, oltre che di riciclaggio, anche di aver esercitato l’attività di intermediatore finanziario senza autorizzazione del Ministero delle Finanze; e deve restituire il maltolto. Fornito il codice Iban del proprio conto corrente alla «ditta americana», l’uomo si è visto accreditare due bonifici on line da parte di un residente di Potenza (uno da 3.000 euro e l’altro da 2.500), che in realta era stato derubato con il trucchetto della e-mail falsamente proveniente dalla propria banca. Il denaro accreditato sul conto del disoccupato doveva poi essere da lui prelevato in contanti e, secondo le istruzioni (detraendo il proprio compenso), trasferito all’estero (in questo caso a due polacchi), rendendolo così irrintracciabile. 

Dopo, il disoccupato doveva comunicare via e-mail al «datore di lavoro americano» i codici segreti per ritirare il danaro. Gli specialisti informatici della Polizia hanno scoperto il trucco della falsa società americana: l’indirizzo e-mail era stato creato ad hoc in Ucraina, dove era stato anche ritirato il denaro spedito (lì non bisogna esibire un documento, basta fornire il codice segreto). 

Reale era invece il correntista di Potenza che si è visto sottrarre il danaro dal conto e ha denunciato l’episodio alla Polizia postale, ricordando che qualche giorno prima aveva aperto una e-mail che sembrava provenire dalla propria banca e invitava a cliccare un link per ritirare un bonifico: riconduceva a un sito clone della banca, che gli ha carpito così le credenziali d’accesso al conto, per prelevare il denaro dei bonifici poi accreditati a favore del disoccupato.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie