Domenica 17 Gennaio 2021 | 20:55

Il Biancorosso

Serie C
Bisceglie-Bari: 0-1, vittoria dei galletti con gol di Antenucci all'87'

Bisceglie-Bari: 0-1, vittoria dei galletti con gol di Antenucci all'87'

 

NEWS DALLE PROVINCE

FoggiaIl caso
Foggia, sassi contro auto della polizia locale durante controlli anti Covid

Foggia, sassi contro auto della polizia locale durante controlli anti Covid

 
LecceL'incidente
Taurisano, moto si schianta contro un muro: morto 35enne

Taurisano, moto si schianta contro un muro: morto 35enne

 
BariL'appello
Valenzano, bimbo affetto da SMA, scatta gara di solidarietà sui social: «Aiutiamo il piccolo Paolo»

Valenzano, bimbo affetto da SMA, scatta gara di solidarietà sui social: «Aiutiamo il piccolo Paolo»

 
PotenzaIl personaggio
Il vaccino italiano di «ReiThera»: tra i ricercatori c’è una lucana

Il vaccino italiano di «ReiThera»: tra i ricercatori c’è una lucana

 
TarantoI numeri
Covid, a Taranto 5mila casi in un mese: l'escalation è impressionante

Covid, a Taranto 5mila casi in un mese: l'escalation è impressionante

 
Brindisia S. Michele Salentino
Nonna Maria festeggia 106 anni: è la più longeva della provincia di Brindisi

Nonna Maria festeggia 106 anni: è la più longeva della provincia di Brindisi

 
MateraL'annuncio
Asm di Matera: dal 18 gennaio riapre il Cup di via Matteotti

Asm di Matera: dal 18 gennaio riapre il Cup di via Matteotti

 
BatMaltempo
Primi fiocchi di neve in Puglia: Castel Del Monte e Murgia imbiancate

Primi fiocchi di neve in Puglia: Castel Del Monte e Murgia imbiancate. Scatta l'allerta gialla

 

Minacciato di morte il sindaco di Nemoli

di PINO PERCIANTE 
Una busta contenente un proiettile e una lettera anonima è giunta per posta, ieri mattina, nella sede del Comune. La busta con il proiettile calibro 9 era piegata all’interno di un’altra busta, quest’ultima recante l’indirizzo del Comune mentre quella con il proiettile e la lettera anonima indirizzata al sindaco. Nella lettera, scritta a mano, l’autore o gli autori rivolgono pesanti minacce al primo cittadino nemolese, Antonio Filardi, invitandolo a dimettersi prima che possa capitargli qualcosa di più grave. La solidarietà del presidente De Filippo
Minacciato di morte il sindaco di Nemoli
NEMOLI - Minacciato di morte il sindaco di Nemoli Antonio Filardi. Una busta contenente un proiettile e una lettera anonima è giunta per posta, ieri mattina, nella sede del Comune. La busta con il proiettile calibro 9 era piegata all’interno di un’altra busta, quest’ultima recante l’indirizzo del Comune mentre quella con il proiettile e la lettera anonima indirizzata al sindaco. Nella lettera, scritta a mano, l’autore o gli autori rivolgono pesanti minacce al primo cittadino nemolese, invitandolo a dimettersi prima che possa capitargli qualcosa di più grave. 

«Carissimo sindaco hai voluto fare il duro però adesso farai una morte degna di un uomo valoroso. Le minacce non ti mettono paura “bravo ” comunque osserva bene questo bossolo perché il prossimo sarà la scientifica ad osservarlo. Addio sindaco dei miei c… avvisa anche i tuoi amici». Preoccupazione in Comune. Non è la prima volta che succede. Già in passato Filardi era stato oggetto di intimidazioni. 

Ad agosto dell’anno scorso un’altra lettera di minacce. «Dimettiti o muori» , c’era scritto. Assieme alla lettera anche una bustina contenente una sostanza velenosa. In precedenza scritte sui muri, transenne davanti al cancello di casa e anche delle cartoline completamente nere con su scritto “Saluti da Nemoli” fatte trovare sui banchi del consiglio comunale. 

Insomma, una vera e propria escalation fino alla busta con il proiettile di ieri. Il sindaco in quel momento non era in sede ma ad Episcopia. Ad aprire la busta la segretaria comunale che ha immediatamente avvertito i carabinieri che hanno sequestrato il materiale e ora stanno svolgendo indagini. Erano all’incirca le 12. 30. Filardi, informato telefonicamente, è rimasto allibito. 

Lo abbiamo raggiunto telefonicamente. Sensibilmente scosso ha detto «Mi chiedo come sia possibile che in una piccola comunità come la nostra si possa arrivare a tanto. Roba da non credere. Sono mortificato». E sui chi possa essere stato risponde: « E’ sicuramente un fatto locale. C’è qualcuno che non vuole che faccia il sindaco». «Siamo rimasti scioccati – dice l’assessore ai servizi sociali Giuseppina Bruzzese -. È un atteggiamento tipicamente mafioso e delinquenziale che credevamo non appartenesse a questa comunità».
di PINO PERCIANTE 

ORE 12.20 - LA SOLIDARIETA' DI DE FILIPPO
 Al sindaco di Nemoli è stata espressa “piena solidarietà” dal presidente della Regione Basilicata, Vito De Filippo. “Un vile atto intimidatorio - afferma - colpisce ancora una volta un uomo delle istituzioni, impegnato con il suo lavoro ad assicurare lo svolgimento della vita democratica in una nostra comunità. E’ un segnale inquietante a cui la Basilicata deve rispondere con fermezza, opponendosi a questi tentativi di inquinamento criminale e facendo leva sui valori della legalità e della responsabilità. Ci auguriamo che venga fatta chiarezza sull’episodio, per restituire a un amministratore la piena serenità a proseguire nel suo impegno politico e civile”.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie