Domenica 17 Gennaio 2021 | 18:06

Il Biancorosso

Serie C
Bari calcio, il centrocampista Maita torna negativo

Bari calcio, il centrocampista Maita torna negativo

 

NEWS DALLE PROVINCE

BariL'anniversario
Bari, auguri all’«Angiulli»: 115 anni di sport e di vita

Bari, auguri all’«Angiulli»: 115 anni di sport e di vita

 
PotenzaIl personaggio
Il vaccino italiano di «ReiThera»: tra i ricercatori c’è una lucana

Il vaccino italiano di «ReiThera»: tra i ricercatori c’è una lucana

 
Foggianel foggiano
San Severo, aggredito blogger e incendiata la sua auto: indaga la polizia

San Severo, aggredito blogger e incendiata la sua auto: indaga la polizia

 
TarantoI numeri
Covid, a Taranto 5mila casi in un mese: l'escalation è impressionante

Covid, a Taranto 5mila casi in un mese: l'escalation è impressionante

 
LecceL'evento
La Fòcara di Novoli torna in piazza: l’accensione in streaming

La Fòcara di Novoli torna in piazza: l’accensione in streaming

 
Brindisia S. Michele Salentino
Nonna Maria festeggia 106 anni: è la più longeva della provincia di Brindisi

Nonna Maria festeggia 106 anni: è la più longeva della provincia di Brindisi

 
MateraL'annuncio
Asm di Matera: dal 18 gennaio riapre il Cup di via Matteotti

Asm di Matera: dal 18 gennaio riapre il Cup di via Matteotti

 
BatMaltempo
Primi fiocchi di neve in Puglia: Castel Del Monte e Murgia imbiancate

Primi fiocchi di neve in Puglia: Castel Del Monte e Murgia imbiancate. Scatta l'allerta gialla

 

i più letti

Giudice alla Fiat di Melfi «Auria torni al lavoro»

La Fiat dovrà reintegrarlo sul posto di lavoro ed è obbligata a versargli un’indennità pari alla retribuzione globale maturata dal giorno del licenziamento fino a quello del ritorno in fabbrica. Il giudice del lavoro del tribunale di Melfi, Amerigo Palma, ha firmato la sentenza che annulla il licenziamento dell’operaio della Fiat-Sata Donatantonio Auria e dispone il reintegro in fabbrica. Auria, lo ricordiamo, fu messo alla porta dall’azienda perché accusato di attività eversiva: era il 2007
Giudice alla Fiat di Melfi «Auria torni al lavoro»
MELFI - Dovrà essere reintegrato sul posto di lavoro e l’azienda è obbligata a versargli un’indennità pari alla retribuzione globale maturata dal giorno del licenziamento fino a quello del ritorno in fabbrica. Il giudice del lavoro del tribunale di Melfi, Amerigo Palma, ha firmato la sentenza che annulla il licenziamento dell’operaio della Fiat-Sata Donatantonio Auria e dispone il reintegro in fabbrica. Auria, lo ricordiamo, fu messo alla porta dall’azienda perché accusato di attività eversiva: era il 2007, in piena stagione della protesta su condizioni di lavoro e salario. 

Nonostante si fosse più volte dissociato moralmente da qualsiasi forma di terrorismo, Auria - che nel frattempo venne rinviato a giudizio nell’ambito di un’inchie - sta della Dia di Potenza - fu licenziato «sulla base - sottolinea il giudice Palma - delle sole notizie divulgate dalla stampa senza aver accertato fatti specifici, azioni e condotte ascrivibili al concetto di propaganda sovversiva poste all’interno dell’azienda». 

Il 18 settembre 2009 un’analoga sentenza, sempre firmata dal giudice Palma, ha riguardato un altro operaio della Fiat-Sata, sempre accusato di attività eversiva. Si tratta di Michele Passannante per il quale il giudice ha ordinato il reintegro sul posto di lavoro con relativo risarcimento da parte dell’azienda. Anche in quel caso l'operaio si era sempre dichiarato estraneo alle accuse mosse nei suoi confronti, asserendo che la sua fosse unicamente attività sindacale. Il calvario di Passannante cominciò subito dopo il suo licenziamento. I legali della Fiom richiesero un procedimento d'urgenza per la sua reintegrazione sul posto di lavoro, mentre gli operai protestavano - era il gennaio del 2008 - davanti alla fabbrica come dimostrazione di solidarietà.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie