Lunedì 18 Gennaio 2021 | 02:12

Il Biancorosso

Serie C
Bisceglie-Bari: 0-1, vittoria dei galletti con gol di Antenucci all'87'

Bisceglie-Bari: 0-1, vittoria dei galletti con gol di Antenucci all'87'

 

NEWS DALLE PROVINCE

PotenzaLa decisione
Foto Tony Vece

Potenza, causa neve chiuse tutte le scuole il 18 gennaio

 
FoggiaIl caso
Foggia, sassi contro auto della polizia locale durante controlli anti Covid

Foggia, sassi contro auto della polizia locale durante controlli anti Covid

 
LecceL'incidente
Taurisano, moto si schianta contro un muro: morto 35enne

Taurisano, moto si schianta contro un muro: morto 35enne

 
BariL'appello
Valenzano, bimbo affetto da SMA, scatta gara di solidarietà sui social: «Aiutiamo il piccolo Paolo»

Valenzano, bimbo affetto da SMA, scatta gara di solidarietà sui social: «Aiutiamo il piccolo Paolo»

 
TarantoI numeri
Covid, a Taranto 5mila casi in un mese: l'escalation è impressionante

Covid, a Taranto 5mila casi in un mese: l'escalation è impressionante

 
Brindisia S. Michele Salentino
Nonna Maria festeggia 106 anni: è la più longeva della provincia di Brindisi

Nonna Maria festeggia 106 anni: è la più longeva della provincia di Brindisi

 
MateraL'annuncio
Asm di Matera: dal 18 gennaio riapre il Cup di via Matteotti

Asm di Matera: dal 18 gennaio riapre il Cup di via Matteotti

 
BatMaltempo
Primi fiocchi di neve in Puglia: Castel Del Monte e Murgia imbiancate

Primi fiocchi di neve in Puglia: Castel Del Monte e Murgia imbiancate. Scatta l'allerta gialla

 

i più letti

A Potenza Viale Unicef si sgretola

di MASSIMO BRANCATI 
È diventata una strada particolarmente trafficata, strategica nei collegamenti cittadini. Ma viale dell’Unicef, in entrambe le corsie nei pressi del centro commerciale Galassia, versa in condizioni penose. Il manto stradale è stato letteralmente divorato dall’incuria e dal continuo passaggio di mezzi pesanti. L’assessore alla viabilità, Pietro Campagna: «Un intervento sulle buche lo abbiamo già fatto, ma la pioggia ha vanificato tutto. Non abbiamo previsto un’opera più radicale - spiega - perché speravamo in una ripresa dei lavori in tempi rapidi».
A Potenza Viale Unicef si sgretola
POTENZA - È diventata una strada particolarmente trafficata, strategica nei collegamenti cittadini. Ma viale dell’Unicef, in entrambe le corsie nei pressi del centro commerciale Galassia, versa in condizioni penose. Il manto stradale è stato letteralmente divorato dall’incuria e dal continuo passaggio di mezzi pesanti che gravitano attorno ai cantieri del nodo complesso di Gallitello. 

Un nostro lettore ha scritto a «Pronto Gazzetta» per segnalare il problema. E punta il dito contro l’immobilismo del Comune: «L’amministrazione comunale - scrive il cittadino - è a conoscenza della questione ma ha sempre detto che non può intervenire dal momento che l’area è oggetto di lavori per il famoso nodo complesso». Già, il nodo complesso. Ma - rileva lo stesso cittadino - i lavori sono fermi ormai da tempo e non si sa quando riprenderanno: «A questo punto - dice - perché non intervenire? Non si può lasciare la strada in queste condizioni pietose. Proprio il blocco dell’opera sta producendo non solo disagi, ma anche problemi di sicurezza per gli automobilisti che transitano sulla strada. Non si può lasciare un cantiere in questo modo». 

Il cittadino chiama in causa la ditta che si occupa dei lavori, chiedendo di intervenire per mettere in sicurezza il tratto: «Buche, avvallamenti, asfalto sgretolato, pezzi di alfalto che mancano qua e là si uniscono a ponti appesi e strettoie perenni. Quindi il Comune, in qualità di appaltatore, non può fare orecchie da mercante. Siamo un capoluogo di regione e viale dell’Unicef è indicata come una strada di strategica importanza sul fronte dei collegamenti. Cosa si aspetta ad intervenire?». 

I lavori sospesi a Gallitello, a causa della variante che ha richiesto una lunga e complessa negoziazione tra Comune e ditta appaltatrice, evidentemente hanno fatto passare in silenzio il progressivo sgretolamento del manto stradale. 

L’assessore alla viabilità, Pietro Campagna, non nasconde il problema: «Un intervento sulle buche lo abbiamo già fatto, ma la pioggia ha vanificato tutto. Non abbiamo previsto un’opera più radicale - spiega - perché speravamo in una ripresa dei lavori in tempi rapidi. Invece le cose, a quanto pare, vanno per le lunghe». Il nodo complesso, insomma, resta «congelato». Ma questa è un’altra storia.
di MASSIMO BRANCATI

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie