Martedì 19 Gennaio 2021 | 12:38

Il Biancorosso

Biancorossi
Bari, i numeri in grigio: Ternana avanti in tutto

Bari, i numeri in grigio: Ternana avanti in tutto

 

NEWS DALLE PROVINCE

LecceNel Salento
Taviano, il sindaco anti-assembramenti accompagna i vigili a fare le multe

Taviano, il sindaco anti-assembramenti accompagna i vigili a fare le multe

 
MateraIl caso
Matera, minaccia convivente disabile con una katana, arrestato 70enne

Matera, minaccia convivente disabile con una katana, arrestato 70enne

 
PotenzaLa pandemia
Basilicata, più vaccini agli anziani: la proposta è di partire dagli over 75

Basilicata, più vaccini agli anziani: la proposta è di partire dagli over 75

 
BariDai carabinieri
Mola di Bari, sorpresi di notte a rubare carciofi per 7mila euro: arrestati dopo un inseguimento

Mola di Bari, sorpresi di notte a rubare carciofi per 7mila euro: arrestati dopo un inseguimento

 
Foggianel Foggiano
Ascoli Satriano: precipita con l'auto giù da un ponte, muore 35enne

Ascoli Satriano: precipita con l'auto giù da un ponte, muore 35enne

 
Brindisila denuncia
Covid, nel Brindisino 100 vaccinati senza averne diritto: presentata interrogazione a Lopalco

Covid, nel Brindisino 100 vaccinati senza averne diritto: presentata interrogazione a Lopalco

 
Tarantocontrolli del CC
Taranto, tentano di entrare in Tribunale con coltelli e tirapugni: 5 denunciati

Taranto, tentano di entrare in Tribunale con coltelli e tirapugni: 5 denunciati

 
BatMaltempo
Primi fiocchi di neve in Puglia: Castel Del Monte e Murgia imbiancate

Primi fiocchi di neve in Puglia: Castel Del Monte e Murgia imbiancate. Scatta l'allerta gialla

 

i più letti

Regionali lucane Tra liste e candidati  donne ai margini

La politica lucana continua a snobbare le donne. Le liste dei partiti in vista delle elezioni del 28 marzo sono ancora in fase embrionale, ma già dalle prime indiscrezioni emerge una tendenza che si allinea con quanto è accaduto in passato: la presenza femminile è ridotta ai minimi termini. Altro che «quote rosa», corsia che la Corte Costituzionale ha, di fatto, reso inefficace. Di rosa c’è ben poco. Con buona pace di quanti, in questi ultimi mesi, hanno auspicato un «riequilibrio » di sessi nel quadro delle candidature
• La Regione ha 40 anni e non s'è ridotta a spezzatino di Mimmo Sammartino
Regionali lucane Tra liste e candidati  donne ai margini
di MASSIMO BRANCATI

La politica lucana continua a snobbare le donne. Le liste dei partiti in vista delle elezioni del 28 marzo sono ancora in fase embrionale, ma già dalle prime indiscrezioni emerge una tendenza che si allinea con quanto è accaduto in passato: la presenza femminile è ridotta ai minimi termini. Altro che «quote rosa», corsia che la Corte Costituzionale ha, di fatto, reso inefficace. Di rosa c’è ben poco. Con buona pace di quanti, in questi ultimi mesi, hanno auspicato un «riequilibrio » di sessi nel quadro delle candidature. 

L’esempio della Campania, che ha dato vita ad una legge regionale con la doppia preferenza a candidati di genere diverso, non ha trovato terreno fertile in Basilicata. In base alle nuove disposizioni del governo campano, lo ricordiamo, il premio sarà d’ora in poi attribuito attingendo alle liste stesse della coalizione vincente. Nelle liste, in ogni caso, dovrà essere prevista la presenza di almeno un terzo di candidate. La soluzione della doppia preferenza è un espediente per garantire maggiori possibilità alle donne di essere elette. 

Espediente che Adeltina Salierno, consigliere regionale del Pd, avviata alla ricandidatura, aveva inserito in una sua proposta di legge: «Era un’idea - dice - nata proprio con lo spirito di garantire un equilibrio tra uomini e donne nelle candidature, un obiettivo su cui si sta discutendo in tutta Italia. Ci sono anche Regioni che, nell’ot - tica di favorire la presenza femminile in politica, avevano previsto un listino per donne giovani al di sotto dei 35 anni. Non ho mai ritenuto che le donne debbano poter contare su una sorta di corsia preferenziale nelle elezioni ma è pur vero che - conclude - il problema come si evince dalla presenza di solo tre donne nell’assemblea regionale esiste e va affrontato». 

Non è convinta più di tanto Emilia Simonetti (Prc): «Sarebbe auspicabile una soluzione che garantisca una maggiore presenza di donne, ma si tratta di un tema che richiederebbe tempo. E non ce n’è per un’ulteriore discussione, viste le imminenti scadenze elettorali». Scettica anche Rosa Mastrosimone (Idv): «La verità - dice - è che ci sono poche donne appassionate di politica. Forzare la mano non serve a nulla perché potrebbe indebolire le liste. Nella scelta dei candidati è necessario valutare la capacità e l’interesse dei singoli candidati, a prescindere dal sesso». 

Il dibattito sulle «quote rosa», insomma, è destinato a durare a lungo senza produrre effetti tangibili. La realtà dei fatti è che alle prossime consultazioni elettorali, a parte le attuali tre consigliere regionali Salierno, Simonetti e Mastrosimone, che dovrebbero essere ricandidate, ci sarà poco di femminile. Le donne si contano sulle dita di una mano: per il centrodestra appare concreta l’ipotesi di una candidatura di Lucia Pangaro, giornalista e insegnante di educazione fisica; nel centrosinistra il ventaglio di proposte sembra essere più ampio, a cominciare da Wilma Mazz occo di Alleanza per l’Italia, che avrebbe potuto correre anche come governatore, se l’Api non avesse scelto di accordarsi con il centrosinistra, a cui sarebbe stato promesso un assessorato. 

Sul fronte dei «Popolari uniti» si fa il nome di Anna Scarnato, vice segretario del partito aMatera, mentre il neonato movimento fondato da Mario Lettieri, «Idea», punterebbe su Rosa Pietragalla. L’Mpa, infine, è pronto a candidare Annamaria Calabrese, consigliere comunale di Potenza e direttrice didattica, sperando che ripeta il suo exploit al Comune di Potenza in chiave regionale.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie