Giovedì 28 Gennaio 2021 | 04:11

Il Biancorosso

Serie C
Bari calcio, pressing su Cianci per sostituire Montalto

Bari calcio, pressing su Cianci per sostituire Montalto

 

NEWS DALLE PROVINCE

BariLa tragedia
Bimbo morto a Bari, autopsia conferma: soffocato da una cordicella

Bimbo morto a Bari, autopsia conferma: soffocato da una cordicella

 
Brindisia S. Michele Salentino
Brindisi, solaio crollato in un capannone: 4 indagati per omicidio colposo

Brindisi, solaio crollato in un capannone: 4 indagati per omicidio colposo

 
TarantoL'iniziativa
Giornata della Memoria, musica dal teatro chiuso di Taranto: l'omaggio degli artisti

Giornata della Memoria, musica dal teatro chiuso di Taranto: l'omaggio degli artisti

 
PotenzaSHOAH
Giornata della Memoria, a Potenza consegnate 3 medaglie d’onore ai familiari dei deportati

Giornata della Memoria, a Potenza consegnate 3 medaglie d’onore ai familiari dei deportati

 
FoggiaIl caso
Femminicidio a Orta Nova, 46enne indagato non risponde a pm: aveva tracce di sangue sui vestiti

Femminicidio a Orta Nova, 46enne indagato non risponde a pm: aveva tracce di sangue sui vestiti

 
BatIl caso
Scontro treni, la pm in foto con l'avvocato di un indagato, Csm la boccia ma si spacca

Scontro treni, la pm in foto con l'avvocato di un indagato, Csm la boccia ma si spacca

 
MateraIl caso
Tricarico, rubati 12 quintali di rame: 4 arresti

Tricarico, rubati 12 quintali di rame: 4 arresti

 
LecceIl caso
Lecce, litiga con il cugino e gli spara: arrestato

Lecce, litiga con il cugino e gli spara: arrestato

 

i più letti

Incarichi esterni Ater nella bufera

All’Azienda territoriale per l’edilizia residenziale contestato l’utilizzo nel 2009 di una somma di denaro – 500 mila euro ufficializzati, ma si parla di altri 400 mila – per l’affidamento di incarichi a tecnici esterni. In discussione non è solo l’opportunità della esternalizzazione e la sua esatta entità, ma anche la poca chiarezza rispetto alle determine che riportano anche i beneficiari delle parcelle
Incarichi esterni Ater nella bufera
di Emilio Salierno

MATERA - L’Ater è chiamato a rispondere sulla gestione di fondi pubblici. All’Azienda territoriale per l’edilizia residenziale (ente sub-regionale) viene contestato l’utilizzo nel 2009 di una somma consistente di denaro – 500 mila euro ufficializzati, ma si parla di altri 400 mila – per l’affidamento di incarichi a tecnici esterni. In discussione non è solo l’opportunità della consistente esternalizzazione e la sua esatta entità, ma anche la poca chiarezza rispetto alle determine che riportano anche i beneficiari delle parcelle (ingegneri, architetti, geometri, geologi, periti agrari). A sollecitare dati, delibere e soprattutto “determine” sono alcuni componenti del Comitato provinciale di indirizzo per l’edilizia residenziale pubblica.

«Il 17 dicembre del 2009 - racconta Franco Casertano - ero all’Ater per il parere sul bilancio preventivo dell’ente. L’amministrazione ci consegna il documento contabile solo in quella occasione. Non avevamo avuto la possibilità di averlo almeno qualche giorno prima. A quel punto chiedo una dilazione dei tempi per l’approvazione del bilancio, e questo per capire un po’ meglio tutta la situazione. La richiesta ha scatenato non poche polemiche. Nel verbale relativo a quella sollecitazione, chiedevamo le determine sugli incarichi esterni, ma non c’è stato alcun riscontro. Abbiamo insistito con altre richieste all’Ater, ma niente. Comunicazione su quanto accadeva è stata fornita anche alla Regione. Il 22 gennaio, una nuova lettera all’Ater e qualche giorno dopo la risposta, ma assolutamente parziale».

«In effetti – aggiunge Giovanni Tortorelli, un altro dei componenti del Comitato d’indirizzo – abbiamo chiesto di vedere delibere, determine e incarichi affidati all’esterno, mentre l’Ater ha inviato un “elenco incarichi ai professionisti-anno 2009”, indicando su tre colonne l’incarico, i lavori e l’importo, senza però chiarire il resto e i nomi e cognomi di chi ha beneficiato delle somme. E comunque, per quanto ne sappiamo, in base a indagini da noi effettuate, l’importo effettivo per gli incarichi esterni sarebbe molto di più dei circa 500 mila euro risultanti dalla tabella ufficiale che abbiamo ottenuto. Insomma, l’Ater continua a dare mezze risposte, sorvolando sulla effettiva necessità ed urgenza dei lavori commissionati. Se diciamo di vedere le determine, perchè ci mandano un prospetto incompleto e senza alcun senso?».

C’è un elemento che Casertano e Tortorelli ritengono significativo del tipo di incarichi affidati.

«Dalla tabella inviataci dall’Ater - dice Casertano - risultano accatastamenti o tabelle millesimali che qualsiasi geometra farebbe senza alcun problema e che perciò potrebbero essere tranquillamente garantiti dal personale interno all’ente, che c’è ed è competente e deve essere giustamente valorizzato».

L’amministratore dell’Ater, Angelo Sardone, ha dichiarato pubblicamente che l’ente ha speso 16 milioni di euro per costruire case popolari. Casertano e Tortorelli, anche in questo caso, vorrebbero una maggiore chiarezza.

«A noi risulta che a Matera, dal 2007 ad oggi, non è stato costruito un solo appartamento. Non solo. Abbiamo una graduatoria 2007 per gli alloggi popolari ancora bloccata, con il rischio che se non dovessero essere assegnati entro il 2011, la graduatoria decadrà. Dove sono stati investiti questi 16 milioni di euro? Senza trascurare che c’è necessità di alloggi popolari soprattutto a Matera città, più che in provincia».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie