Venerdì 26 Febbraio 2021 | 10:56

Il Biancorosso

Biancorossi
Al San Nicola Bari in grigio, ma adesso è vietato fermarsi

Al San Nicola Bari in grigio, ma adesso è vietato fermarsi

 

NEWS DALLE PROVINCE

BariAlla Zona indistriale
Bari, allarme bomba: evacuata la Motorizzazione dopo telefonata anonima

Bari, allarme bomba: evacuata la Motorizzazione dopo telefonata anonima

 
MateraLa polemica
Matera, addetto stampa al Comune: Odg e Assostampa contro scelta «selettiva»

Matera, addetto stampa al Comune: Odg e Assostampa contro scelta «selettiva»

 
FoggiaL'ìindagine
Licenza Ncc a Vico del Gargano, ma «lavoravano» a Roma: 3 denunciati per truffa

Licenza Ncc a Vico del Gargano, ma «lavoravano» a Roma: 3 denunciati per truffa

 
TarantoIn via Crispi
Taranto, agguato in serata: grave un 20enne ferito all'addome

Taranto, agguato in serata: grave un 20enne ferito all'addome

 
LecceNella notte
Surano, la banda del buco svaligia due negozi in centro commerciale

Surano, la banda del buco svaligia due negozi in centro commerciale

 
PotenzaL'incidente
San Severino, pescatore precipita in Bosco Magnano: soccorso dai pompieri

San Severino, pescatore precipita in Bosco Magnano: soccorso dai pompieri

 
BatNella Bat
Trani, spaccio di droga in famiglia, coinvolto anche 14enne: un arresto e 3 denunce

Trani, spaccio di droga in famiglia, coinvolto anche 14enne: un arresto e 3 denunce

 

i più letti

Matera, ss99 ancora senza complanari: imprenditori isolati

Vivono a ridosso della statale che collega Altamura e Matera ma per raggiungerla devono fare giri assurdi tra curve impossibili e tratti senza asfalto, così monta la protesta: «Abbiamo donato i nostri suoli per adeguare le complanari da 4 a 6 metri di larghezza, altrimenti due mezzi pesanti che s’incrociano su quelle strade non ci passano. Adesso, speriamo che almeno completino i lavori perchè, nel frattempo, rimaniamo isolati»
Matera, ss99 ancora senza complanari: imprenditori isolati
MATERA - «Abbiamo donato i nostri suoli per adeguare le complanari da 4 a 6 metri di larghezza, altrimenti due mezzi pesanti che s’incrociano su quelle strade non ci passano. Adesso, speriamo che almeno completino i lavori perchè, nel frattempo, rimaniamo isolati». Parla Mario Colucci, vende auto, è uno degli operatori che si trova a ridosso della strada statale 99, quella che collega Matera ad Altamura.

È in corso di completamento il raddoppio delle corsie. A valle, dovevano essere realizzate prima le complanari. Lavori che competono al Comune. Niente. A un certo punto, l’asfalto si ferma e riprende la campagna. E per tornare sulla statale bisogna rifare il percorso all’indietro, che non è proprio breve. Non solo, è condizionato da indicazioni inesistenti. 

Chi si muove da Matera deve tenere presente i cartelli per Santeramo. Lo sanno solamente gli imprenditori e i loro dipendenti. Per gli utenti inizia una specie di caccia al tesoro capace di mettere a dura prova anche le persone più tranquille. I privati hanno piazzato i loro cartelli, ma sono praticamente abusivi. E l’Anas li ha multati. Colucci mostra una sanzione di 1500 euro.

Il nervosismo, poi, sale alle stelle tra i camionisti, specialmente quelli delle bisarche, la cui base supera i 2 metri di larghezza. Hanno grosse difficoltà a fare manovra e all’altezza dei sottopassi si notano le pareti in cemento rigate dalle «carezze» dei bisonti della strada. I loro faticoso passaggio è testimoniato da tracce di vernice consegnate a futura memoria. 

E allora, sei organizzazioni di categoria, hanno scritto, tra gli altri al Prefetto. «La situazione che si è creata sulla strada statale 99 per Altamura nel lotto compreso tra Venusio e l’abitato di Matera - dicono - rasenta l’assurdo a causa del mancato completamento delle complanari che di fatto isola un numero notevole di aziende ivi operanti. Tale ritardo rende difatti disagevole il raggiungimento del posto di lavoro agli imprenditori ed alle loro maestranze ostacolandone oltremodo il rapporto con l’utenza. Risulta evidente che il perdurare di questa situazione, nel contesto negativo vissuto dall’economia locale, appare oltraggioso del lavoro di molti cittadini materani. Si invitano fermamente gli enti responsabili in indirizzo a provvedere all’immediata cantierizzazione dei lavori comunicando sin d’ora che, in mancanza di azioni concrete, le aziende operanti in quell’asse commerciale attiveranno forme eclatanti di protesta».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie