Martedì 26 Gennaio 2021 | 23:45

Il Biancorosso

Il post-partita
Auteri incontentabile: «Dobbiamo migliorare»

Auteri incontentabile: «Dobbiamo migliorare»

 

NEWS DALLE PROVINCE

BariL'inchiesta
Popolare Bari, slitta a marzo nuovo processo per Gianluca Jacobini e altri 2 dirigenti

Popolare Bari, slitta a marzo nuovo processo per Gianluca Jacobini e altri 2 dirigenti

 
Foggiatragedia
Orta Nova, donna morta in casa: si pensa ad un omicidio

Orta Nova, donna di 48 anni accoltellata in casa alla gola: sospetti su un 46enne.
A dare l'allarme alcuni vicini Ft

 
Potenzaemergenza Covid
Basilicata, riapertura scuole: intensificare controlli aree di sosta automezzi trasporto pubblico

Basilicata, riapertura scuole: intensificare controlli aree di sosta automezzi trasporto pubblico

 
TarantoIl virus
Covid 19 a Taranto, positivi docenti del Conservatorio: sospese le lezioni

Covid 19 a Taranto, positivi docenti del Conservatorio: sospese le lezioni

 
HomeIl caso
Crolla solaio di un capannone a S. Michele Salentino: un morto. Altri sotto le macerie

Crolla solaio di un capannone a San Michele Salentino: un morto e 4 feriti. Uno è in gravi condizioni

 
LecceIl caso
Lecce, donna morì cadendo dalle scale mentre lavorava: 6 indagati

Lecce, donna morì cadendo dalle scale mentre lavorava: 6 indagati

 
BatL'incidente
Barletta, furgone contro autocarro sulla Sp 21: muore agricoltore 73enne

Barletta, furgone contro autocarro sulla Sp 21: muore agricoltore 73enne

 
MateraIl caso
Reati contro la Pubblica Amministrazione a Matera: 11 arresti e sequestrati 8,2 mln

Matera, truffa per fondi pubblici in agricoltura: 11 arresti, tra loro funzionari Ismea e Regione Basilicata. 22 indagati e sequestrati 8,2 mln. Le intercettazioni VD

 

i più letti

Inseguiti dai CC. investono due ragazze

Due ventenni (poi fermati) non si fermano all'alt intimato dai Carabinieri. Le giovani si stavano recando a sostenere gli esami di maturità.

POTENZA - Due giovani, che erano a bordo di un'automobile, non si sono fermati stamani, alla periferia di Potenza, all'alt intimato da una pattuglia dei Carabinieri e, fuggendo inseguiti dai militari, hanno investito due ragazze, che a loro volta erano in auto e che sono rimaste ferite.
Secondo quanto si è appreso, alla vista del posto di controllo istituito dai Carabinieri, i due giovani, entrambi di 20 anni, a bordo dell'automobile del fratello di uno di loro, hanno accelerato, ignorando l'obbligo di fermarsi. E' cominciato un inseguimento, durante il quale l'automobile in fuga ha investito due studentesse, che stavano dirigendosi verso un istituto superiore della città, dove dovevano sostenere gli esami di maturità.

E' stato arrestato L.P., di 20 anni, il giovane che - senza patente - era alla guida di un' automobile che, stamani, alla periferia di Potenza, non si è fermata ad un posto di controllo dei Carabinieri e, durante la fuga, ha urtato un'automobile sulla quale erano due studentesse, entrambe ferite ma già dimesse dall' ospedale.
Le due ragazze sono Domenica Marino e Natalina Petraglia, entrambe di 19 anni: erano a bordo di un' automobile «Fiat Punto» e aspettavano un'amica con la quale dovevano raggiungere un istituto di scuola media superiore per sostenere gli esami di maturità. La loro auto è stata urtata con violenza dalla «Seat Ibiza» guidata dal ragazzo.
Quest' ultimo, poco prima aveva ignorato l'alt intimatogli da un sottufficiale dei Carabinieri, ad un posto di controllo istituito alla periferia di Potenza. Il ventenne - che era insieme ad un coetaneo - ha accelerato: il carabiniere è riuscito ad evitare di essere investito. Poi è cominciato l' inseguimento. Alcune centinaia di metri più avanti, il ragazzo ha perso il controllo della sua «Ibiza», che ha urtato con violenza la «Punto» delle studentesse, che ha abbattuta una rete di protezione, finendo nella scarpata sottostante. Le due ragazze hanno riportate escoriazioni e lesioni guaribili in cinque e 15 giorni: sono già state dimesse dall' ospedale San Carlo di Potenza. Sette giorni di guarigione anche per il passeggero a bordo dell' auto guidata da Pacilio, che è rimasto illeso ma è stato arrestato dai Carabinieri del comando provinciale di Potenza per resistenza a pubblico ufficiale, tentate lesioni aggravate, lesioni personali.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie