Sabato 16 Gennaio 2021 | 04:49

Il Biancorosso

l'evento
Bari calcio, 113 anni del club. Il presidente: «Dedico il compleanno a tutti i nostri tifosi

Bari calcio, 113 anni del club. Il presidente: «Dedico il compleanno ai nostri tifosi»

 

NEWS DALLE PROVINCE

TarantoIl processo
Taranto, bimbo morto di tumore: indagati 9 dirigenti ex Ilva

Taranto, bimbo morto di tumore: indagati 9 dirigenti ex Ilva

 
Potenzala «trovata»
Potenza, protesta ristoratori tra bicchieri di prosecco, musica e ironia

Potenza, protesta ristoratori tra bicchieri di prosecco, musica e ironia

 
Barila scorsa notte
Valenzano, ignoti rubano olio prodotto da terre confiscate alla mafia

Valenzano, ignoti rubano olio prodotto da terre confiscate alla mafia

 
Batemergenza Covid
Barletta, attivati 23 posti di terapia intensiva. Lopalco: «Pronti a possibile terza ondata»

Barletta, attivati 23 posti di terapia intensiva. Lopalco: «Pronti a possibile terza ondata»

 
Bari
Tra Bari e Matera accordo di collaborazione su cultura, turismo e ambiente

Tra Bari e Matera accordo di collaborazione su cultura, turismo e ambiente

 
LecceNel Leccese
Otranto, scatola con 20kg di petardi trovata in bidone immondizia

Otranto, scatola con 20kg di petardi trovata in bidone immondizia

 
BrindisiIl caso
Brindisi, muore a 19 anni al Perrino: 2 medici indagati

Brindisi, muore a 19 anni al Perrino: 2 medici indagati

 

i più letti

Maratea chiede lo stato di calamità

Dopo 4 giorni di piogge il comune è disastrato. Gli interventi più urgenti riguardano alcune zone a rischio di frana a ridosso delle case e un vallone dove la sabbia è arrivata a tre metri dalla ferrovia
MARATEA (POTENZA) - Il Comune di Maratea (Potenza) ha chiesto al governo (attraverso la Regione) la dichiarazione dello stato di calamità naturale, a seguito della pioggia eccezionale di giovedì scorso, che ha provocato danni per almeno cinque milioni di euro. Lo ha annunciato oggi il sindaco, Giuseppe Schettino, che ha partecipato ad un sopralluogo sui punti più colpiti insieme ai tecnici di Protezione civile, Regione, Provincia, vigili del fuoco e Comune.
«Abbiamo ispezionato i danni provocati dall' acqua - ha detto Schettino - strade e condutture rotte, spiagge scomparse, lidi distrutti. Inoltre abbiamo verificato i possibili rischi di smottamenti, specie nei valloni dei torrenti». Gli interventi più urgenti riguardano alcune zone a rischio di frana a ridosso delle case e un vallone dove la sabbia è arrivata a tre metri dalla ferrovia. E' stata una prima ricognizione - ha aggiunto il sindaco -. I tecnici torneranno per completare il quadro».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie