Domenica 17 Gennaio 2021 | 04:59

Il Biancorosso

Serie C
Bari calcio, Auteri: «Contro il Bisceglie saremo spietati»

Bari calcio, Auteri: «Contro il Bisceglie saremo spietati»

 

NEWS DALLE PROVINCE

BariIl caso
Scuola e Covid, l'ira dei presidi pugliesi: «Basta libera scelta su frequenza»

Scuola e Covid, l'ira dei presidi pugliesi: «Basta libera scelta su frequenza»

 
LecceL'evento
La Fòcara di Novoli torna in piazza: l’accensione in streaming

La Fòcara di Novoli torna in piazza: l’accensione in streaming

 
Brindisia S. Michele Salentino
Nonna Maria festeggia 106 anni: è la più longeva della provincia di Brindisi

Nonna Maria festeggia 106 anni: è la più longeva della provincia di Brindisi

 
MateraL'annuncio
Asm di Matera: dal 18 gennaio riapre il Cup di via Matteotti

Asm di Matera: dal 18 gennaio riapre il Cup di via Matteotti

 
TarantoIl caso
Taranto, bimba morta di tumore, la mamma: «Sia fatta giustizia per i nostri figli»

Taranto, bimba morta di tumore, la mamma: «Sia fatta giustizia per i nostri figli»

 
Potenzazona gialla
Basilicata, ordinanza scuole: confermata Dad alle superiori sino al 31 gennaio

Basilicata, ordinanza scuole: confermata Dad alle superiori sino al 31 gennaio

 
BatMaltempo
Primi fiocchi di neve in Puglia: Castel Del Monte e Murgia imbiancate

Primi fiocchi di neve in Puglia: Castel Del Monte e Murgia imbiancate. Scatta l'allerta gialla

 
Foggiaemergenza coronavirus
San Nicandro Garganico, muore sindaco medico per Covid: virus contratto forse da un paziente

San Nicandro Garganico, muore sindaco medico per Covid: virus contratto forse da un paziente

 

Matera aspetta «Binari verso Altamura e Bari»

La rete ferroviaria resta una delle note dolenti. Cittadini e imprese continuano a segnalare – l’ultima volta è stata in occasione della visita del Presidente della Repubblica in Basilicata – che Matera è l’unico capoluogo di provincia in Italia a non avere una connessione ferroviaria diretta. Rolando Giampietro, presidente del Comitato Pro-Fs, vede futuro ferroviario ribadendo la necessità del doppio binario verso Bari
Matera aspetta «Binari verso Altamura e Bari»
di Emilio Salierno

MATERA - La rete ferroviaria resta una delle note dolenti. Cittadini e imprese continuano a segnalare – l’ultima volta è stata in occasione della visita del Presidente della Repubblica in Basilicata – che Matera è l’unico capoluogo di provincia in Italia a non avere una connessione ferroviaria diretta. Ma Rolando Giampietro, presidente del Comitato Pro-Fs, non vede il nostro futuro ferroviario sulla direttrice Gioia del Colle, ribadendo la necessità del doppio binario verso Bari.

«Dalla stazione di Metaponto, con una bretella veloce, si arriverebbe direttamente a La Martella. Di lì, ci si immetterebbe sulla Matera-Ferrandina e poi verso Altamura, per arrivare a Grumo Appula, punto che si innesta sulla Bari-Taranto a doppio binario. Si tratta di una linea veloce, utilizzata per il trasporto di merci da Gioia Tauro, porto a cui fanno capo i numerosissimi scali del Mediterraneo».

La Metaponto-Matera-Altamura-Grumo Appula, sottolinea Giampietro, «accorcia di circa 50 chilometri la percorrenza rispetto alla tratta Metaponto-Taranto-Bari. Ecco perchè la convenienza di questa ipotesi è nella riduzione del percorso. In questo quadro, secondo Giampietro, bisogna capire «come mai la Regione Basilicata continui a prediligere il completamento della tratta ferroviaria Ferrandina-Matera rispetto, invece, alla Metaponto-Matera-Altamura-Bari».

Durante il governo Prodi, ricorda il Comitato Pro-Fs, il ministro alle Infrastrutture Antonio Di Pietro e Rete ferroviaria italiana aprirono nuovi scenari per l’area compresa tra Metapontino, Murgia e Melfese, approvando il preliminare progetto di fattibilità della nuova linea Fs Metaponto-Matera-Bari, che dà la possibilità di collegare la dorsale jonica ai corridoi “Otto” e “Adriatico”, condividendone la priorità e la valenza strategica per lo sviluppo soprattutto di Puglia e Basilicata, utilizzando i fondi Fas (Fondo aree sottoutilizzate), attraverso un impegno programmatico delle due Regioni.

«Ma la Basilicata – dice Rolando Giampietro, presidente del Comitato Pro Fs –, che pur ha goduto di notevoli risorse finanziarie pubbliche, meritando rilevantissime quote di premialità, non ha conseguito l’obiettivo dell’adeguamento economico e sociale rispetto alla media europea, né ha riequilibrato il territorio dal punto di vista infrastrutturale, dimenticando Matera priva di ferrovia e isolata dal resto del mondo. Nè ha dato riscontro alle annose istanze e sollecitazioni d’iscrizione della precitata direttrice ferroviaria del Sud nel Por – sottolinea Giampietro – sulla base dell’imprescindibile esigenza territoriale della Fs Metaponto-Bari, per il trasporto veloce merci e passeggeri di lunga e media percorrenza».

La vecchia tratta Ferrandina-La Martella è un’opera iniziata nel 1986 e mai conclusa.

Il progetto della Matera-Altamura-Bari, invece, si richiama ad un progetto approvato all’inizio degli Anni Sessanta dai ministeri competenti, redatto dall’ing. Luigi Tocchetti (il progettista dell’autostrada Napoli-Bari). Già in quel documento progettuale si chiariva che l’unica vera soluzione per Matera, la provincia e per una ampia zona della Murgia di uscire dall’isolamento è di investire sulla direttrice Matera-Bari.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • Nicola

    25 Giugno 2016 - 15:50

    Ancora questo Comitato non demorde e vuole ancora impostare una "linea veloce" sulla Metaponto-La martella consumando territorio utile alla agricoltura e tralasciando una opportunità, quella di utilizzare la linea delle FFSS già esistente e che vedrebbe ricucire sullo Scalo di Ferrandina la linea delle FFSS Milano-R eggio calabria (via Matera). Un territorio da sempre isolato si apre al futuro.

    Rispondi

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie