Mercoledì 20 Gennaio 2021 | 04:21

Il Biancorosso

Biancorossi
Bari, i numeri in grigio: Ternana avanti in tutto

Bari, i numeri in grigio: Ternana avanti in tutto

 

NEWS DALLE PROVINCE

LecceIl caso
Mafia, annullata interdittiva a società steward dello stadio di Lecce

Mafia, annullata interdittiva a società steward dello stadio di Lecce

 
Covid news h 24Il virus
Coronavirus a Mottola, focolaio in una Rsa: 22 positivi

Coronavirus a Mottola, focolaio in una Rsa: 22 positivi

 
BatLa disgrazia
Andria, addio a Gianna: muore sola in casa a 49 anni il travestito vittima di insulti

Andria, addio a Gianna: muore sola in casa a 49 anni il travestito vittima di insulti

 
PotenzaIl virus
Covid 19, focolaio in una Rsa a Brienza, nel Potentino: morti 4 anziani

Covid 19, focolaio in una Rsa a Brienza, nel Potentino: morti 4 anziani

 
BariIl caso
Sanità, l'accusa di Zullo (FdI): «Da Asl Bari 30mila avvisi di accertamento»

Sanità, l'accusa di Zullo (FdI): «Da Asl Bari 30mila avvisi di accertamento»

 
Foggiaparto record
Dal Canada a Foggia per far nascere tre gemellini: mamma dimessa

Dal Canada a Foggia per far nascere tre gemellini: mamma dimessa

 
MateraIl caso
Matera, minaccia convivente disabile con una katana, arrestato 70enne

Matera, minaccia convivente disabile con una katana, arrestato 70enne

 
Brindisila denuncia
Covid, nel Brindisino 100 vaccinati senza averne diritto: presentata interrogazione a Lopalco

Covid, nel Brindisino 100 vaccinati senza averne diritto: presentata interrogazione a Lopalco

 

i più letti

Gaudianello: operai revocano sciopero

RIONERO IN VULTURE - Lo ha annunciato il segretario regionale della Uila, Gerardo Nardiello, che ha sottolineato «il grande senso di responsabilità dei lavoratori». Lo sciopero è cominciato il 25 novembre scorso dopo la decisione dell’azienda di riorganizzare la produzione. Ieri, Acque Minerali Riunite, che è titolare dei marchi Gaudianello e Leggera, ha definito «irresponsabile e immotivato il comportamento dei rappresentanti dei lavoratori», invitandoli a tornare al lavoro con il secondo turno di oggi, «evitando imprevedibile ricadute sulla loro occupazione e sull'azienda»
• «Minacce e ferie forzate, questo è il clima che si respira in azienda»
Gaudianello: operai revocano sciopero
POTENZA – Sciopero sospeso, ma rimane lo stato di agitazione alla Gaudianello. Lo hanno deciso questa mattina i lavoratori riuniti in assemblea alla presenza delle segreterie regionali di Cgil, Cisl e Uil e dei sindacati di categoria Fai, Flai e Uila. L'assemblea ha anche approvato all’unanimità il verbale sottoscritto tra le parti nel corso del vertice tenutosi in Regione il 30 novembre scorso. La conferma dello stato di agitazione si giustifica con la necessità di verificare la piena attuazione dell’accordo. 

L’assemblea dei lavoratori ha inoltre dato mandato alla Rsu e alle sigle di categoria di monitorare costantemente l’effettiva applicazione dell’accordo sottoscritto in Regione. In una nota congiunta Fai, Flai e Uila hanno dichiarato che «i lavoratori con tale decisione hanno inteso dare un ulteriore segnale di disponibilità e responsabilità nei confronti della società, mettendola nelle condizioni di poter riprendere immediatamente la produzione. L'auspicio generale è che da oggi possa iniziare un nuovo percorso di relazioni sindacali che mettano i lavoratori nelle condizioni di riprendere e continuare l’attività lavorativa con serenità e tranquillità.

IERI LE TRATTATIVE ERA STATE INTERROTTE
Nella giornata di ieri, i lavoratori non erano riusciti ad arrivare ad una decisione, mentre la proprietà, in una nota diramata sempre ieri sera, definiva «il comportamento dei rappresentanti dei lavoratori irresponsabile e immotivato, perché nonostante l'azienda si sia dichiarata disponibile ad avviare processi di razionalizzazione produttiva senza ricorrere a procedure di esternalizzazione, che non avrebbero comunque comportato ricadute occupazionali, si è deciso di proseguire il blocco di ogni attività». Alla base della decisione della Rsu, spiega la Gaudianello «il rifiuto di ritirare due licenziamenti effettuati per motivazioni oggettive, per le quali l'azienda è pronta a dare dimostrazione in ogni sede. Il blocco delle attività ha già comportato consistenti perdite di fatturato e di quote di mercato proprio nel periodo in cui, stante l'approssimarsi delle festività natalizie, i consumi alimentari tendono a crescere consistentemente». 

«In questo clima - prosegue l'azienda - ci vediamo obbligati, nostro malgrado, ad adottare fin da subito tutte le misure conseguenti e consentite per la tutela di Monticchio Gaudianello spa. Auspichiamo, quindi, che i lavoratori si esprimano chiaramente sul documento siglato in Regione e rientrino al lavoro già al secondo turno di domani (oggi per chi legge, ndr.) evitando imprevedibili ricadute sulla loro occupazione e sull'azienda». I rappresentanti sindacali di Flai Cgil, Fai Cisl e Uila Uil fanno sapere, nel frattempo, «che la votazione è stata rimandata per dare a tutti gli operai la possibilità di esprimere la propria pref erenza».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie