Sabato 23 Gennaio 2021 | 22:44

Il Biancorosso

Serie C
Calcio Bari, Maita: «Ho passato brutte giornate con il Covid 19»

Calcio Bari, Maita: «Ho passato brutte giornate con il Covid 19»

 

NEWS DALLE PROVINCE

BariBurrasca in arrivo
Maltempo nel Barese, scatta da domani allerta arancione per forte vento

Maltempo nel Barese, scatta da domani allerta arancione per forte vento

 
BrindisiIl caso
Presunti abusi al porto di Brindisi: 12 richieste a processo

Presunti abusi edilizi nel porto di Brindisi: chiesto il processo per 12 persone

 
LeccePuglia, cinema e tv
Un ciak a Lecce per Ornella Muti, Raoul Bova e Serena Autieri. A Taranto girata fiction Rai

Un ciak a Lecce per Ornella Muti, Raoul Bova e Serena Autieri. A Taranto girata fiction Rai

 
TarantoIl caso
Taranto, poliziotta barese morta dopo 3 interventi, condannati medici

Poliziotta barese morta dopo 3 interventi, condannati i medici

 
FoggiaIl virus
Covid, 26 positivi all'ospedale Lastaria di Lucera: anche 15 pazienti

Covid, 26 positivi all'ospedale Lastaria di Lucera: anche 15 pazienti

 
PotenzaIl bollettino regionale
Coronavirus in Basilicata, 62 positivi e 2 decessi. Regione resta in zona gialla

Coronavirus in Basilicata, 62 positivi e 2 decessi. Regione resta in zona gialla

 
MateraOmicidio
Agguato a Rotondella, uomo ucciso a coltellate: gravemente ferito un altro

Rotondella, uomo ucciso a coltellate: è un ingegnere di 46 anni. Gravemente ferito netturbino 45enne

 
BatL'inchiesta
«Chiavi della città», il 12 febbraio la decisione del gup di Trani

«Chiavi della città», il 12 febbraio la decisione del gup di Trani

 

Potenza, si accende il Natale su un centro in profonda crisi

di LUIGIA GERACE
Si montano le luminarie e sottotono si pensa al presepe. Circa 90mila euro per realizzare la galleria di luci che si snoderà lungo via Pretoria e il grande albero in piazza. I commercianti ringraziano ma non collaborano
Potenza, si accende il Natale su un centro in profonda crisi
di LUIGIA IERACE 

Il centro storico di Potenza si prepara per il Natale. Fervono i lavori in via Pretoria per stendere quel tappeto di luci che accompagnerà l’intero percorso creando una sorta di galleria. Tornerà al centro della piazza l’albero di Natale, un’enor me struttura simile a quella dello scorso anno che campeggerà nel cuore della città. Luminarie anche negli angoli caratteristici, da porta Salza al centro storico, da piazza Pignatari a piazza Duca della Verdure, da largo Duomo al tempietto di San Gerardo. Anche quest’anno, ad accendere le lampadine il Comune di Potenza. «Abbiamo speso circa 90mila euro - sottolinea il sindaco Vito Santarsiero - puntiamo su un Natale di qualità e su un centro storico che si distingua per eleganza e attrattività». Ma la crisi, almeno per il momento, accompagna i preparativi. Un grande presepe nell’atrio del Comune, il concorso dedicato ai piccoli capolavori di arte sacra nelle scale mobili, qualche concerto in chiesa, la grande mostra «Un santo e la sua immagine. San Francesco d’Assisi nell’iconografia in terra lucana», che aprirà domenica, promossa dal Comune e curata da fra Domenico Marcigliano, poi solo tante idee e pochi soldi a disposizione nelle casse comunali. È Natale di crisi anche per i commercianti del Centro storico. 

«È un momento difficile - sottolinea Salvatore Groia - siamo preoccupati. Ringraziamo il Comune per l’illuminazione, noi non siamo in grado di esprimere altro. Solo l’aper - tura domenicale a partire da questa domenica fino al 24 dicembre. E dal 2 gennaio si parte con i saldi, come avviene nelle regioni limitrofe. Ma se i cittadini vengono anche prima, sapremo come acc ontentarli». 

È un Natale sottotono, insomma. «Anche per gli appassionati di presepe - ribadisce Luciana Marganelli , che ha un laboratorio di ceramica in terracotta dove li realizza -. Ancora non hanno cominciato a pensarci. Forse sono presi da altre cose». E gli scaffali sono pieni di nuovi pupi: musicanti, fanciulli, gruppi familiari, pupi in costume lucano. Tutti in fila, uno diverso dall’altro e sono i dettagli a fare la differenza. È arrivato da Catanzaro e per caso ha visto il negozietto. «Non c’è neppure un’insegna che lo indica, peccato». È un appassionato Antonio Scarpino, a Potenza per lavoro. «Ne ho già fatti tre da gennaio dello scorso anno. Vado sempre in cerca di posti dove ci sia qualcuno che realizza presepi. Dal classico San Gregorio Armeno a Napoli, dove ora c’è tanto commercio e poco amore a Matera dove ho acquistato i pupi in terracotta di pasta di tufo, a questo negozietto nascosto». Ha acquistato un motorino per animare il suo presepe. «E ho rubato qualche idea. Ci vuole passione e inventiva». Già sta pensando al prossimo. «Finché mia moglie non mi caccia di casa », ripete sorridendo. Mentre la signora accende la luminaria che illumina il suo negozio presepe. «Qui dietro le luci del Comune non arrivano».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie