Lunedì 25 Gennaio 2021 | 08:44

Il Biancorosso

Serie C
Bari calcio, al San Nicola i biancorossi affondano il Francavilla con un secco 4-1

Bari calcio, al San Nicola i biancorossi affondano il Francavilla con un secco 4-1

 

NEWS DALLE PROVINCE

Barialla guida dell'arcidiocesi
Bari, è il giorno di Monsignor Satriano: alle 17 la prima messa in Cattedrale

Bari, è il giorno di Monsignor Satriano: alle 17 la prima messa in Cattedrale

 
Materanel Materano
Marconia, sorpresa a spacciare cocaina e hashish in casa: arrestata 65enne

Marconia, sorpresa a spacciare cocaina e hashish in casa: arrestata 65enne

 
Covid news h 24Emergenza contagi
Ceglie Messapica, focolaio Covid in un scuola media con 18 positivi: 13 studenti e 5 docenti

Ceglie Messapica, focolaio Covid in un scuola media con 18 positivi: 13 studenti e 5 docenti

 
Foggiala tragedia
San Severo, carambola tra auto sulla Sp 109: due le persone morte

San Severo, carambola tra auto sulla Sp 109: il bilancio è di due morti

 
Leccela polemica
Lecce, melodia tipica salentina usata per canzone che inneggia a malavitosi: «La musica è cosa seria»

Lecce, melodia tipica salentina usata per canzone che inneggia a malavitosi: «La musica è cosa seria»

 
Batviabilità
Andria, lavori infiniti sulla Sp 231 aumentano disagi e pericoli

Andria, lavori infiniti sulla Sp 231 aumentano disagi e pericoli

 
Potenza«silver economy»
Crisi economica da pandemia: la Basilicata fa leva sui pensionati

Crisi economica da pandemia: la Basilicata fa leva sui pensionati

 

i più letti

Calciopoli lucana «Schiaffi ai tifosi» Postiglione resta zitto

E' durato pochi minuti l'interrogatorio di garanzia del presidente del Potenza Calcio (Prima divisione, girone B), Giuseppe Postiglione, arrestato ieri nel capoluogo lucano, insieme ad altre otto persone, nell’ambito di un inchiesta sulle scommesse sportive condotta dal pm della Dda, Francesco Basentini: Postiglione, secondo quanto hanno reso noto i suoi avvocati, Simone Labonia e Giovanni Sofia, si è avvalso della facoltà di non rispondere. le accuse dei magistrati riguardano anche intimidazione contro i tifosi contestatori
• Minacciato fotografo della Gazzetta: se fai le foto finisci male
Calciopoli lucana «Schiaffi ai tifosi» Postiglione resta zitto
POTENZA – Azzerare le contestazioni dei tifosi a suon di schiaffi, costringere gli atleti ospiti con le minacce e le intimidazioni a perdere le gare. Secondo i magistrati dell’antimafia il 'braccio operativo' di Postiglione erano Michele e Alessandro Scavone, che agivano su ordine di Antonio Cossidente, già condannato ad otto anni per associazione di stampo mafioso. Agli inquirenti ha raccontato la sua avventura il capo ultra del Potenza, che a Dicembre 2007 aveva contestato duramente il presidente. Il supporter, rintracciato in un bar della città e 'convocato' nella sede della società fu costretto a scusarsi davanti al massimo dirigente per lo 'sgarrò arrecato. Sempre dal Potenza calcio sarebbe partita anche l’'accoglienzà contro il Gallipoli, ospite nel capoluogo lucano. In quella occasione il copione prevedeva una sassaiola contro il pullman della squadra e ceffoni agli atleti mentre accedevano negli spogliatoi del 'Vivianì.

POSTIGLIONE NON RISPONDE AL GIP
E' durato pochi minuti l'interrogatorio di garanzia del presidente del Potenza Calcio (Prima divisione, girone B), Giuseppe Postiglione, arrestato ieri nel capoluogo lucano, insieme ad altre otto persone, nell’ambito di un inchiesta sulle scommesse sportive condotta dal pm della Dda, Francesco Basentini: Postiglione, secondo quanto hanno reso noto i suoi avvocati, Simone Labonia e Giovanni Sofia, si è avvalso della facoltà di non rispondere. 

L'interrogatorio di garanzia si è svolto nel Tribunale di Potenza. Poco dopo le ore 12 Postiglione, il primo dei nove arrestati a presentarsi davanti al giudice, ha avuto un breve colloquio privato con i suoi avvocati, avvalendosi poi della facoltà di non rispondere. 

Sofia e Labonia hanno spiegato che il patron del Potenza “è ovviamente provato da questa vicenda. Ora valuteremo gli atti, che sono molti, e poi decideremo sul ricorso al Tribunale del Riesame”. 

Gli interrogatori di garanzia, secondo quanto si è appreso, proseguiranno nel pomeriggio e domani.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie