Domenica 24 Gennaio 2021 | 07:24

Il Biancorosso

Serie C
Calcio Bari, Maita: «Ho passato brutte giornate con il Covid 19»

Calcio Bari, Maita: «Ho passato brutte giornate con il Covid 19»

 

NEWS DALLE PROVINCE

BariBurrasca in arrivo
Maltempo nel Barese, scatta da domani allerta arancione per forte vento

Maltempo nel Barese, scatta da domani allerta arancione per forte vento

 
BrindisiIl caso
Presunti abusi al porto di Brindisi: 12 richieste a processo

Presunti abusi edilizi nel porto di Brindisi: chiesto il processo per 12 persone

 
LeccePuglia, cinema e tv
Un ciak a Lecce per Ornella Muti, Raoul Bova e Serena Autieri. A Taranto girata fiction Rai

Un ciak a Lecce per Ornella Muti, Raoul Bova e Serena Autieri. A Taranto girata fiction Rai

 
TarantoIl caso
Taranto, poliziotta barese morta dopo 3 interventi, condannati medici

Poliziotta barese morta dopo 3 interventi, condannati i medici

 
FoggiaIl virus
Covid, 26 positivi all'ospedale Lastaria di Lucera: anche 15 pazienti

Covid, 26 positivi all'ospedale Lastaria di Lucera: anche 15 pazienti

 
PotenzaIl bollettino regionale
Coronavirus in Basilicata, 62 positivi e 2 decessi. Regione resta in zona gialla

Coronavirus in Basilicata, 62 positivi e 2 decessi. Regione resta in zona gialla

 
MateraOmicidio
Agguato a Rotondella, uomo ucciso a coltellate: gravemente ferito un altro

Rotondella, uomo ucciso a coltellate: è un ingegnere di 46 anni. Gravemente ferito netturbino 45enne

 
BatL'inchiesta
«Chiavi della città», il 12 febbraio la decisione del gup di Trani

«Chiavi della città», il 12 febbraio la decisione del gup di Trani

 

Tra Postiglione e Visentin ormai è un vero «tormentone»

Mistero della «fede». Rossoblu. L’ipotetica trattativa per il passaggio del Potenza Sc (Prima Divisione di calcio) dalle mani di Giuseppe Postiglione a quelle dei fratelli Luca e Simone Visentin, imprenditori friuliani di Monfalcone, rischia di restare solo un tormentone. L’incontro, più volte annunciato e rimandato, non è ancora diventato realtà. Venerdì 20 novembre doveva essere il giorno dell’ultima spiaggia
Tra Postiglione e Visentin ormai è un vero «tormentone»
POTENZA - Mistero della «fede». Rossoblu. L’ipotetica trattativa per il passaggio del Potenza Sc dalle mani di Giuseppe Postiglione a quelle dei fratelli Luca e Simone Visentin, imprenditori friuliani di Monfalcone, rischia di restare solo un tormentone. L’incontro, più volte annunciato e rimandato, non è ancora diventato realtà. Venerdì 20 novembre doveva essere il giorno dell’ultima spiaggia, almeno dalle parole pronunciate sabato per telefono da Luca Visentin: «A metà settimana sarò a Potenza e se entro venerdì non riuscirò a concludere la trattativa con Postiglione, annuncerò ufficialmente il mio sopraggiunto disinteresse all’acquisto del Potenza Calcio».

E per rafforzare le sue intenzioni aveva aggiunto: «Ho già il Cda pronto, potrei portarlo quando voglio con me in Basilicata». Gli imprevisti, però, sono sempre dietro l’angolo e Visentin ha dovuto ritardare la sua visita: «Verrò giovedì o venerdì» annunciava martedì «ma prima telefonerò a Postiglione per avvertirlo». Raggiunto ieri sera sul suo recapito mobile, il presidente del Potenza ha detto di non aver ricevuto alcun avviso, né proposta d’incontro dall’imprenditore friuliano, fino alle 20 di ieri sera. «La Gazzetta» ha provato a contattare anche Visentin per l’intero pomeriggio, senza però ottenere risposta. Il suo telefono o suonava a vuoto, o squillava fin quando qualcuno non riattaccava la chiamata, o risultava irraggiungibile. Difficile, pertanto, che oggi possa essere la giornata decisiva. E a questo punto ci sono forti dubbi anche per domani.

[an.pal.]

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie