Martedì 26 Gennaio 2021 | 19:12

Il Biancorosso

Il post-partita
Auteri incontentabile: «Dobbiamo migliorare»

Auteri incontentabile: «Dobbiamo migliorare»

 

NEWS DALLE PROVINCE

Foggiatragedia
Orta Nova, donna morta in casa: si pensa ad un omicidio

Orta Nova, donna trovata morta in casa: si pensa ad un omicidio

 
Potenzaemergenza Covid
Basilicata, riapertura scuole: intensificare controlli aree di sosta automezzi trasporto pubblico

Basilicata, riapertura scuole: intensificare controlli aree di sosta automezzi trasporto pubblico

 
Bariemergenza Covid
Bari, Sos lanciato dalle guide turistiche: «Siamo senza lavoro da due anni»

Bari, Sos lanciato dalle guide turistiche: «Siamo senza lavoro da due anni»

 
TarantoIl virus
Covid 19 a Taranto, positivi docenti del Conservatorio: sospese le lezioni

Covid 19 a Taranto, positivi docenti del Conservatorio: sospese le lezioni

 
HomeIl caso
Crolla solaio di un capannone a S. Michele Salentino: un morto. Altri sotto le macerie

Crolla solaio di un capannone a San Michele Salentino: un morto. Altre persone sotto le macerie: 4 feriti gravi

 
LecceIl caso
Lecce, donna morì cadendo dalle scale mentre lavorava: 6 indagati

Lecce, donna morì cadendo dalle scale mentre lavorava: 6 indagati

 
BatL'incidente
Barletta, furgone contro autocarro sulla Sp 21: muore agricoltore 73enne

Barletta, furgone contro autocarro sulla Sp 21: muore agricoltore 73enne

 
MateraIl caso
Reati contro la Pubblica Amministrazione a Matera: 11 arresti e sequestrati 8,2 mln

Matera, truffa per fondi pubblici in agricoltura: 11 arresti, tra loro funzionari Ismea e Regione Basilicata. 22 indagati e sequestrati 8,2 mln. Le intercettazioni VD

 

i più letti

Il vescovo più anziano è morto a Muro lucano

Monsignor Antonio Rosario Mennonna – il vescovo più vecchio del mondo, avendo compiuto 103 anni il 27 maggio scorso – è morto nella sua casa di Muro Lucano (Potenza), dove era tornato a risiedere da tempo. La notizia è stata confermata dall’arcivescovo di Potenza. Monsignor Mennonna fu eletto vescovo nel gennaio 1955 da Pio XII: dopo aver guidato per sette anni la diocesi di Muro Lucano (ora riunita a Potenza), fu trasferito a Nardò (Lecce) dove rimase 21 anni 
Il vescovo più anziano è morto a Muro lucano
POTENZA – Lo scorso 27 maggio aveva compiuto 103 anni, stamani, nella sua abitazione, a Muro Lucano (Potenza), dove era tornato a risiedere da tempo, è morto monsignor Antonio Rosario Mennonna, il vescovo più vecchio del mondo, i cui funerali saranno celebrati domani, sempre a Muro Lucano, alle ore 15, nella Chiesa di Sant'Andrea Apostolo. In occasione delle esequie, il sindaco del Comune lucano, Gerardo Mariani, ha proclamato una giornata di lutto cittadino. 

«Monsignor Antonio Rosario Mennonna – ha detto Mariani – era un vescovo amato da tutti. Un esempio per i muresi e per il mondo intero. Una testimonianza di autentica fede. Nelle diocesi in cui è stato, ha lasciato un rimpianto unanime. Un pastore e maestro per le nuove generazioni nonchè uomo di grandissima e profonda cultura umanistica». Monsignor Mennonna nacque a Muro Lucano il 27 maggio 1906. Fu ordinato sacerdote il 12 agosto 1928 dopo aver compiuto i corsi ginnasiali nel Seminario arcivescovile di Benevento e i corsi di liceo e teologia nel Pontificio seminario di Posillipo. Si laureò poi anche in Lettere classifiche all’Università statale di Napoli. morto mons Mennonna, il vescovo più anziano al mondo
Fu eletto vescovo nel gennaio 1955 da Pio XII: dopo aver guidato per sette anni la diocesi di Muro Lucano (ora riunita a Potenza), fu trasferito a Nardò (Lecce) dove rimase 21 anni. Sia a Nardò sia a Muro Lucano – dove è tornato dal 1983 – monsignor Mennonna, che ha partecipato al Concilio Ecumenico Vaticano secondo, ha eretto nuove parrocchie, ha fatto costruire altre chiese e ha curato il restauro di edifici di culto e seminari, ordinando decine di sacerdoti. Nel 1965 ricevette dal Presidente della Repubblica la medaglia d’oro dei benemeriti della scuola, nel 1979 l’onorificenza di commendatore e nel 2006 quella di Grande Ufficiale. 

Proprio lo scorso 27 maggio, nel giorno del suo 103/o compleanno, a Roma, fu presentato il suo ultimo libro «Dialoghi con personaggi dell’antica Roma» (Mario Congedo Editore, 206 pagine), redatto con la collaborazione dei nipoti Mario e Antonio. 

Oggi, tra i primi ad arrivare nella casa del monsignor Mennonna, è stato l’arcivescovo di Potenza, Muro Lucano e Marsiconuovo, monsignor Agostino Superbo. «L'ho conosciuto – ha raccontato Superbo – nei miei primi anni di sacerdozio, in Puglia. Ricordo la grande passione per i seminari e l’attenzione che pose, da vescovo di Nardò, per la vita dei sacerdoti. Amava la storia, era legato alle sue radici lucane e al dialetto lucano e del suo paese». 

Domani Superbo celebrerà i funerali. «Fin da stamani – ha concluso l’arcivescovo di Potenza – tanta gente si è recata nella casa di monsignor Mennonna per pregare».

LUTTO COTTADINO ANCHE A NARDO'
Lutto cittadino anche aNardò, domani, per la morte del vescovo emerito e cittadino onorario di Nardò, mons.Antonio Rosario Mennonna, avvenuta stamani a Muro Lucano, suo paese natale in provincia di Potenza. Il sindaco di Nardò, Antonio Vaglio, gli amministratori e il presidente del consiglio comunale con un manifesto pubblico hanno voluto ricordare “il lungo e luminoso percorso pastorale, trascorso per 21 anni in questa Città, il grande carisma spirituale e umano e le eccelse doti di studioso insigne”. Alle esequie, che si svolgeranno domani pomeriggio a Muro Lucano, Nardò sarà presente con il suo gonfalone e con una delegazione guidata dal sindaco.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie