Domenica 17 Gennaio 2021 | 04:56

Il Biancorosso

Serie C
Bari calcio, Auteri: «Contro il Bisceglie saremo spietati»

Bari calcio, Auteri: «Contro il Bisceglie saremo spietati»

 

NEWS DALLE PROVINCE

BariIl caso
Scuola e Covid, l'ira dei presidi pugliesi: «Basta libera scelta su frequenza»

Scuola e Covid, l'ira dei presidi pugliesi: «Basta libera scelta su frequenza»

 
LecceL'evento
La Fòcara di Novoli torna in piazza: l’accensione in streaming

La Fòcara di Novoli torna in piazza: l’accensione in streaming

 
Brindisia S. Michele Salentino
Nonna Maria festeggia 106 anni: è la più longeva della provincia di Brindisi

Nonna Maria festeggia 106 anni: è la più longeva della provincia di Brindisi

 
MateraL'annuncio
Asm di Matera: dal 18 gennaio riapre il Cup di via Matteotti

Asm di Matera: dal 18 gennaio riapre il Cup di via Matteotti

 
TarantoIl caso
Taranto, bimba morta di tumore, la mamma: «Sia fatta giustizia per i nostri figli»

Taranto, bimba morta di tumore, la mamma: «Sia fatta giustizia per i nostri figli»

 
Potenzazona gialla
Basilicata, ordinanza scuole: confermata Dad alle superiori sino al 31 gennaio

Basilicata, ordinanza scuole: confermata Dad alle superiori sino al 31 gennaio

 
BatMaltempo
Primi fiocchi di neve in Puglia: Castel Del Monte e Murgia imbiancate

Primi fiocchi di neve in Puglia: Castel Del Monte e Murgia imbiancate. Scatta l'allerta gialla

 
Foggiaemergenza coronavirus
San Nicandro Garganico, muore sindaco medico per Covid: virus contratto forse da un paziente

San Nicandro Garganico, muore sindaco medico per Covid: virus contratto forse da un paziente

 

Imprenditori lucani «Senza gas, luce e  strade siamo fermi»

di FRANCESCO RUSSO
LAVELLO - Questa volta a scendere in piazza, a protestare, non sono operai o lavoratori in odore di licenziamento, ma gli imprenditori. Oggi a Lavello i titolari di aziende che si trovano nell'area Pals manifesteranno per protestare contro la mancanza di gas metano, elettricità e strade all'interno di un'area che doveva servire a rilanciare il tessuto produttivo locale. Manca di tutto per poter consentire lo svolgimento di un’attività imprenditoriale.
Imprenditori lucani «Senza gas, luce e  strade siamo fermi»
di FRANCESCO RUSSO

LAVELLO - Una «vela» di 6 metri per 3, per manifestare la loro indignazione. Slogan a caratteri cubitali contro il Comune per la mancanza di infrastrutture. Gli imprenditori dell'area produttiva Pals (piano attrezzature livello superiore), che si affaccia sulla statale 93, ad un chilometro circa dal centro abitato oggi organizzano la loro protesta. «I lavori sono iniziati, abbiamo portato il gas metano, l'elettricità, si era perso del tempo a causa di alcuni contenziosi», fanno sapere dal Comune. 

«In realtà - ci spiega Alfonso Fuggetta, imprenditore nel settore alimentare - il metano, l'acqua e gli altri servizi sono stati portati soltanto in una parte dell'area. C'è un'azienda che lavora materiali ferrosi che non può iniziare le proprie attività, perché non ha nemmeno il metano e l'elettricità. I problemi da risolvere poi sono tanti. Nell'area Pals non c'è asfalto, non ci sono marciapiedi. Ma soprattutto mancano accessi adeguati alla zona produttiva. E diventa molto pericoloso entrare e uscire nell'area Pals, perché si affaccia sulla statale 93. Dopo le continue pressioni nei confronti dell'amministrazione comunale, e le richieste di intervento al prefetto e all'assessorato regionale alle attività produttive, gli assegnatari dei lotti dell'area Pals non sopportano più di rimanere inascoltati». 

Dei tanti problemi dell'area Pals si sta facendo carico la Cna di Lavello, che ha inviato da diverse settimane - senza ottenere ancora risposta - una richiesta di incontro all'assessore regionale alle Attività produttive, Gennaro Straziuso. 

«Vogliamo segnalare - scrive il presidente della Cna lavellese, Donato Cicciopastore - che nel comune di Lavello i lavori di urbanizzazione di un'importante area di insediamento produttivo sono fermi ormai da quasi tre anni a causa dei problemi tra impresa esecutrice dei lavori, direzione dei lavori e ufficio tecnico comunale. L'area in questione risulta sprovvista dei più elementari servizi per un corretto svolgimento di una qualsiasi attività imprenditoriale, quali la telefonia e il metano. Cosa ancora più grave - aggiunge - è che le strade e gli accessi non rispettano le più elementari norme di sicurezza stradale, poiché non ci sono incroci, segnaletica orizzontale e verticale, costituiscono grave e costante pericolo per l'incolumità di imprenditori, dipendenti e clienti che frequentano l'area. Per questi motivi, vorremmo un intervento dell 'assessorato». 

Investire in un'area carente di infrastrutture? Alcuni assegnatari dei lotti nella zona Pals di Lavello, attualmente, lo considerano un azzardo. E stanno temporeggiando, prima di cominciare una nuova avventura imprenditoriale che potrebbe risultare difficoltosa. Il problema, però, è che si rischia la decadenza dalla concessione. Il Comune di Lavello ha concesso una proroga per la presentazione dei progetti esecutivi, indicando il 31 dicembre prossimo come termine ultimo. Entro la stessa data però – è specificato nell'avviso inviato agli imprenditori dagli uffici comunali - «dovranno essere sottoscritte le convenzioni e presentati i progetti, pena decadenza dal diritto alla concessione dei lotti assegnati». Gli interessati che non avranno presentato i progetti, quindi, saranno costretti a farsi da parte. 

«Vorremmo capire - ci dice un imprenditore - come sia possibile iniziare a costruire senza che la zona Pals sia dotata di infrastrutture. Alcuni di noi hanno già ricevuto un avviso di revoca della concessione. È veramente una situazione assurda». C'è chi, nel frattempo, ha dato corso a iniziative legali nei confronti del Comune di Lavello, richiedendo il risarcimento di danni per l'impossibilità di dare inizio alle attività.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie