Venerdì 22 Gennaio 2021 | 23:19

Il Biancorosso

Serie C
Calcio Bari, Maita: «Ho passato brutte giornate con il Covid 19»

Calcio Bari, Maita: «Ho passato brutte giornate con il Covid 19»

 

NEWS DALLE PROVINCE

BariIl caso
Senegalese trovato morto a bordo del treno Bari-Lecce: indaga la Polfer

Uomo trovato morto a bordo del treno Bari-Lecce: si tratta di un senegalese, indaga la Polfer

 
BrindisiIl caso
Blitz dei Nas in due case di riposo a Brindisi e Potenza: chiuse per carenze igieniche

Blitz dei Nas in due case di riposo a Brindisi e Potenza: chiuse per carenze igieniche

 
TarantoIl virus
Covid 19 a Grottaglie, dipendenti comunali positivi: chiusi gli uffici

Covid 19 a Grottaglie, dipendenti comunali positivi: chiusi gli uffici

 
PotenzaIl caso
Melfi, in auto con 4 quintali di cavi di rame: denunciato

Melfi, in auto con 4 quintali di cavi di rame: denunciato

 
FoggiaLa novità
Policlinico di Foggia, nasce il primo reparto di Andrologia in Puglia

Policlinico di Foggia, nasce il primo reparto di Andrologia in Puglia

 
LecceLa convenzione
Lecce, nasce il 'Parco della Giustizia' su terreno confiscato alla mafia

Lecce, nasce il 'Parco della Giustizia' su terreno confiscato alla mafia

 
MateraNel Materano
Mafia, sequestrati beni a capoclan lucano: case, mezzi e contanti

Mafia, sequestrati beni a capoclan lucano: case, mezzi e contanti

 
BatNella Bat
Droga, condanne definitive per sette trafficanti di Andria

Droga, condanne definitive per sette trafficanti di Andria

 

i più letti

Muore bimba a Lauria ed è «giallo»

di PINO PERCIANTE 
La sua vita è durata poco più di un anno: A. D. L. è morta domenica mattina per cause non ancora certe. All’improvviso, mentre la madre le stava facendo il bagnetto, ha cominciato a non respirare bene. È andata sempre peggio fin quando il suo cuore ha cessato di battere. Infatti, all’ospedale di Lagonegro dove è stata trasportata dai genitori la piccola sarebbe giunta già priva di coscienza, in arresto cardio – circolatorio. I medici non sono riusciti a rianimarla. Il sostituto procuratore di Lagonegro, Francesco Greco, ha disposto sulla piccola salma l’autopsia
Muore bimba a Lauria ed è «giallo»
LAURIA - Si tinge di giallo la morte di una bimba di Lauria. La sua vita è durata poco più di un anno: A. D. L. è morta domenica mattina per cause non ancora certe. All’improvviso, mentre la madre le stava facendo il bagnetto, ha cominciato a non respirare bene. È andata sempre peggio fin quando il suo cuore ha cessato di battere. Infatti, all’ospedale di Lagonegro dove è stata trasportata dai genitori la piccola sarebbe giunta già priva di coscienza, in arresto cardio – circolatorio. I medici non sono riusciti a rianimarla. Il sostituto procuratore di Lagonegro, Francesco Greco, ha disposto sulla piccola salma l’autopsia che potrà svelare le cause del decesso. 

L’autopsia è stata fissata per oggi alle 12. 30 nell’ospedale di Lagonegro. Viene precisato che si tratta di un atto dovuto. E’ morta una bambina di un anno. Una domenica tranquilla come tante altre, che all’improvviso però si è trasformata in tragedia per la famiglia D. L. residente nella frazione Seluci di Lauria. La mamma stava lavando la sua figlioletta. All’improvviso si è accorta che la piccola non respirava più. Era diventata cianotica. E’ corsa a chiamare il marito, hanno caricato la piccola sull’auto e l’hanno trasportata all’ospedale di Lagonegro. Ma non c’è stato nulla da fare. In ospedale sarebbe giunta già priva di vita e i medici non avrebbero potuto fare niente per rianimarla. 

Un dolore troppo grande per i genitori. Una coppia giovane. Sono disperati. Ma perché è morta una bambina di un anno che all’apparenza stava bene e non aveva mai lamentato alcun problema? Sarà l’autopsia a svelare il mistero, ovvero se la morte è avvenuta per cause naturali oppure per un problema del quale nessuno mai si era accorto, o altre eventuali cause. Una vicenda che ha sconvolto non solo la frazione di Seluci dove la famiglia risiede ma l’intera comunità di Lauria dove ieri mattina non si parlava d’a ltro. Nessuno riesce a darsi una spiegazione sul perché della tragedia. 

I genitori sono molto conosciuti e apprezzati. La mamma lavora come cassiera in un supermercato, mentre il papà gestisce un mulino appartenuto alla famiglia nella contrada di Seluci. I due sono sconvolti e vogliono sapere che cosa è realmente accaduto. Non riescono a darsi una spiegazione e vogliono avere risposte. Perchè la loro bambina di appena 14 mesi è morta. Vogliono capire se la loro bambina sarebbe potuta sopravvivere. 

Familiari e amici stanno facendo quadrato intorno ai genitori in queste ore di rabbia e disperazione. Da quando si appreso la piccola era una bambina sana e non aveva mai evidenziato alcun particolare problema. Adesso non resta che attendere l’esito dell’autopsia per saperne di più.
di PINO PERCIANTE

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie