Lunedì 25 Gennaio 2021 | 09:49

Il Biancorosso

Serie C
Bari calcio, al San Nicola i biancorossi affondano il Francavilla con un secco 4-1

Bari calcio, al San Nicola i biancorossi affondano il Francavilla con un secco 4-1

 

NEWS DALLE PROVINCE

Barialla guida dell'arcidiocesi
Bari, è il giorno di Monsignor Satriano: alle 17 la prima messa in Cattedrale

Bari, è il giorno di Monsignor Satriano: alle 17 la prima messa in Cattedrale

 
Materanel Materano
Marconia, sorpresa a spacciare cocaina e hashish in casa: arrestata 65enne

Marconia, sorpresa a spacciare cocaina e hashish in casa: arrestata 65enne

 
Covid news h 24Emergenza contagi
Ceglie Messapica, focolaio Covid in un scuola media con 18 positivi: 13 studenti e 5 docenti

Ceglie Messapica, focolaio Covid in un scuola media con 18 positivi: 13 studenti e 5 docenti

 
Foggiala tragedia
San Severo, carambola tra auto sulla Sp 109: due le persone morte

San Severo, carambola tra auto sulla Sp 109: il bilancio è di due morti

 
Leccela polemica
Lecce, melodia tipica salentina usata per canzone che inneggia a malavitosi: «La musica è cosa seria»

Lecce, melodia tipica salentina usata per canzone che inneggia a malavitosi: «La musica è cosa seria»

 
Batviabilità
Andria, lavori infiniti sulla Sp 231 aumentano disagi e pericoli

Andria, lavori infiniti sulla Sp 231 aumentano disagi e pericoli

 

i più letti

Scanzano Jonico «La 'ndrangheta vuole  le nostre aziende»

di FILIPPO MELE
Parole durissime quelle del sindaco Salvatore Iacobellis dopo il ritrovamento, nella notte tra l’1 ed il 2 ottobre scorsi, di tre bottiglie di plastica contenenti benzina e con attaccati con del nastro adesivo altrettanti proiettili usati per la caccia al cinghiale. Bottiglie e proiettili lasciate davanti alle saracinesche di due opifici
Scanzano Jonico «La 'ndrangheta vuole  le nostre aziende»
di FILIPPO MELE 

SCANZANO JONICO - «La ‘ndrangheta sta cercando di impadronirsi delle attività economiche del mio comune e del Metapontino. Le forze dell’ordine debbono stroncare sul nascere questa operazione dando risultati concreti dopo gli attacchi degli ultimi giorni». Parole durissime quelle del sindaco Salvatore Iacobellis (Pd) dopo il ritrovamento, nella notte tra l’1 ed il 2 ottobre scorsi, di tre bottiglie di plastica contenenti benzina e con attaccati con del nastro adesivo altrettanti proiettili usati per la caccia al cinghiale. Bottiglie e proiettili lasciate davanti alle saracinesche di due opifici della zona artigianale (Imer srl e Chioetto Vittoria) e nei pressi di un cantiere edile della Itm del gruppo Matarazzo. Attacchi che hanno creato preoccupazione nella comunità. Sugli inquietanti episodi stanno indagando Polizia e carabinieri. Ma perché Iacobellis ha lanciato questo grido d’allarme minacciando «di darsi alla pesca a strascico»” pur di richiamare l’attenzione su Scanzano? Perché gli “avvisi” di pochi giorni fa hanno fatto seguito agli incendi dolosi subiti da attività di lavorazione di ortofrutticoli avvenuti nei mesi scorsi senza che sia stato individuato un solo responsabile. Dopo l’agricoltura, quindi, l’artigianato e l’edi - lizia: i comparti fondamentali dell’economia sono sotto scacco. È troppo. «Le forze dell’ordine – ha continuato il primo cittadino – stanno lavorando in modo egregio ma ora chiedo più coordinamento. Se c’è chi minimizza allora che se ne assuma le responsabilità. Qui non si tratta del classico pizzo chiesto ai commercianti. C’è una regia extraregionale. La Prefettura sa che opera in Cal abria». Insomma, c’è preoccupazione sulle conseguenze sull’economia dopo quelle sulla “m a n ova l a n z a ” locale: «Quando questa gente tenta di infiltrarsi in un territorio cerca la “manodopera” in quel posto. E a Scanzano questo tipo di “la - vo r at o r i ”, purtroppo, abbonda. Basta dare 100-500 euro a qualcuno che ti fa questi lavori». Un quadro allarmante: «Se ci si impegna, però, questa operazione di infiltrazione si stronca velocemente. Non vale la pena mettere 50 posto di blocco. Occorre una azione di intelligence. Carabinieri, Polizia, Finanza, traggano le conseguenze. Il risultato e alla loro port ata». Un appello, infine, Iacobellis lo ha lanciato anche ai “m a n ova l i ” locali: «Scanzano è fatta da gente onesta. Non si passa. Anche voi avete interesse a far crescere i vostri figli qui. Sarebbe buona cosa che si trovaste un lavoro onesto».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie