Domenica 24 Gennaio 2021 | 14:43

Il Biancorosso

Serie C
Bari calcio, oggi (ore 15) al San Nicola derby col Francavilla: Auteri pretende punti e gioco

Bari calcio, oggi (ore 15) al San Nicola derby col Francavilla: Auteri pretende punti e gioco

 

NEWS DALLE PROVINCE

Tarantocontrolli della ps
Grottaglie, nasconde a casa e nell'officina hashish e marijuana: 40enne arrestato

Grottaglie, nasconde a casa e nell'officina hashish e marijuana: 40enne arrestato

 
LecceEconomia
Lecce, sanità e assistenza sociale: è boom di imprese private (+77%)

Lecce, sanità e assistenza sociale: è boom di imprese private (+77%)

 
Baricontagi coronavirus
Emergenza Covid, 12 positivi su 3.533 test compiuti in scuole del Barese

Emergenza Covid, 12 positivi su 3.533 test compiuti in scuole del Barese

 
BrindisiControlli dei CC
Mesagne, sorpreso con droga e coltello a serramanico: in carcere 46enne

Mesagne, sorpreso con droga e coltello a serramanico: in carcere 46enne

 
Potenza«silver economy»
Crisi economica da pandemia: la Basilicata fa leva sui pensionati

Crisi economica da pandemia: la Basilicata fa leva sui pensionati

 
FoggiaIl virus
Covid, 26 positivi all'ospedale Lastaria di Lucera: anche 15 pazienti

Covid, 26 positivi all'ospedale Lastaria di Lucera: anche 15 pazienti

 
MateraOmicidio
Agguato a Rotondella, uomo ucciso a coltellate: gravemente ferito un altro

Rotondella, uomo ucciso a coltellate: è un ingegnere di 46 anni. Gravemente ferito netturbino 45enne

 
BatL'inchiesta
«Chiavi della città», il 12 febbraio la decisione del gup di Trani

«Chiavi della città», il 12 febbraio la decisione del gup di Trani

 

Basilicata: polo pastaio già con gli esuberi

di EMILIO SALIERNO 
Tandoi, grandi progetti e subito le difficoltà. I responsabili del pastificio che ha una sede a Matera intendono avviare la mobilità per 9 dei 40 dipendenti. Oggi previsto un confronto, negli uffici di Confindustria si vedono i sindacati e l’azienda per discutere sui tagli al personale annunciati dieci giorni fa
Basilicata: polo pastaio già con gli esuberi
di EMILIO SALIERNO

Restano distanti le posizioni tra il pastificio dei fratelli Tandoi e i sindacati sulla proposta di avviare le procedure di mobilità per 9 dei 40 dipendenti. Fai Cisl, Flai Cgil e Uila Uil contestano la volontà dell’azienda e oggi le parti s’incontrano nella sede di Confindustria per fare il punto della situazione. Franco Mongelli della Flai Cgil, dice che «la proposta di Tandoi per la mobilità è inaccettabile, soprattutto per l’alto numero dei dipendenti interessati all’eventuale provvedimento. Nove unità su quaranta è infatti il 25 per cento della forza lavoro, davvero troppi. Nell’incontro di oggi verificheremo se alcuni dei lavoratori, sempre che lo vogliano, abbiano la possibilità di agganciare la pensione. In questo caso si potrebbe pensare per loro alla mobilità. Il dato sconfortante è che, nemmeno un anno fa – a ggiunge Mongelli – i fratelli Tandoi si presentavano come i salvatori del polo materano della pasta, dopo la nota vicenda della Barilla. In questo modo l’azienda vuole rilanciare il settore?». 

È da maggio 2008 che nel pastificio Tandoi di Matera si produce la “Pasta di Matera” trafilata al bronzo esclusivamente con grano duro da filiera controllata. Proprio lo scorso anno, Tandoi annunciò che la sua filiera garantisce “alta qualità” alla sua produzione, risultato della totale rintracciabilità e dei rigorosi controlli di tutte le fasi produttive, dalla semina alla raccolta delle migliori varietà di grano duro, prodotte nel territorio delle colline materan e. La qualità della pasta di grano duro, si fece presente, è al centro di un progetto che coinvolge tutti i principali attori della filiera pasta, con l’obiettivo rivolto certamente alla qualità del prodotto finale, ma con l’ulteriore ambizione di risolvere un focale problema legato al territorio agricolo, che a causa della riduzione dei sussidi dettata dalle nuove misure della Pac, negli ultimi anni ha visto una sensibile riduzione delle superficie coltivate a grano duro. Così spiegò Filippo Tandoi, presidente e amministratore delegato del gruppo. 

Con la di pasta di grano duro, il pastificio Tandoi si è anche lanciato nel progetto per la coltivazione del farro, cerale antico oggi riscoperto grazie alle sue ottime proprietà nutrizionali, oltre a produzioni di paste speciali, in miscela con orzo, soia e avena, produzioni di pasta integrale, specialità di kamut. Ai formati di pasta tradizionali, l’azienda ha affiancato la produzione di formati di pasta speciali, come ziti, zitoni, fusilli bucati lunghi grazie ad una nuova linea di produzione. Insomma, iniziative di spessore che, tuttavia, stridono con gli esuberi di personale annunciati dall’azien - da. «Visti anche i quantitativi di pasta prodotti – fa presente Franco Mongelli, della Flai Cgil – non vi sono le condizioni per la mobilità. Piuttosto, invitiamo gli imprenditori a rivedere l’org anizzazione del lavoro per ottimizzare i costi senza dover utilizzare procedure di taglio dell’organico con il conseguente ricorso agli ammortizzatori sociali».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie