Lunedì 18 Gennaio 2021 | 06:16

Il Biancorosso

Serie C
Bisceglie-Bari: 0-1, vittoria dei galletti con gol di Antenucci all'87'

Bisceglie-Bari: 0-1, vittoria dei galletti con gol di Antenucci all'87'

 

NEWS DALLE PROVINCE

PotenzaLa decisione
Foto Tony Vece

Potenza, causa neve chiuse tutte le scuole il 18 gennaio

 
FoggiaIl caso
Foggia, sassi contro auto della polizia locale durante controlli anti Covid

Foggia, sassi contro auto della polizia locale durante controlli anti Covid

 
LecceL'incidente
Taurisano, moto si schianta contro un muro: morto 35enne

Taurisano, moto si schianta contro un muro: morto 35enne

 
BariL'appello
Valenzano, bimbo affetto da SMA, scatta gara di solidarietà sui social: «Aiutiamo il piccolo Paolo»

Valenzano, bimbo affetto da SMA, scatta gara di solidarietà sui social: «Aiutiamo il piccolo Paolo»

 
TarantoI numeri
Covid, a Taranto 5mila casi in un mese: l'escalation è impressionante

Covid, a Taranto 5mila casi in un mese: l'escalation è impressionante

 
Brindisia S. Michele Salentino
Nonna Maria festeggia 106 anni: è la più longeva della provincia di Brindisi

Nonna Maria festeggia 106 anni: è la più longeva della provincia di Brindisi

 
MateraL'annuncio
Asm di Matera: dal 18 gennaio riapre il Cup di via Matteotti

Asm di Matera: dal 18 gennaio riapre il Cup di via Matteotti

 
BatMaltempo
Primi fiocchi di neve in Puglia: Castel Del Monte e Murgia imbiancate

Primi fiocchi di neve in Puglia: Castel Del Monte e Murgia imbiancate. Scatta l'allerta gialla

 

i più letti

Prefetto Potenza: i blocchi sono illegali

Severo Luciano Mauriello su quanto è accaduto alla Fiat di Melfi. Proprio a Melfi il 5 maggio la Fim Cisl terrà una manifestazione
POTENZA, 1 maggio 2004 - «Occupare strade, bloccare la circolazione veicolare o ferroviaria, violare i diritti di libertà di altri cittadini, lavoratori o meno che siano, sono reati a prescindere dalla motivazione»: lo ha detto il prefetto di Potenza, Luciano Mauriello, parlando stamani durante la cerimonia del conferimento delle stelle al merito del lavoro, con parole chiaramente riferite alla protesta in corso a Melfi.
«Ciò devono saperlo - ha continuato il prefetto - i cittadini contrari alla realizzazione di un' opera pubblica, così come i lavoratori in lotta per una giusta causa. Soprattutto devono rammentarlo coloro che, investiti di una funzione pubblica, quindi di una pubblica responsabilità, dovrebbero orientare i percorsi verso itinerari sicuri, mettendo da parte ogni pulsione tardo-sessantottesca o, peggio ancora, una demagogica ricerca della visibilità. Nè ce lo deve ricordare, con reiterate sentenze, il magistrato», ha concluso Mauriello, riferendosi alle ordinanze del giudice di Melfi che ha disposto la rimozione dei blocchi alla Fiat.
Sottolineando che «i lavoratori lucani meritano considerazione e rispetto», il prefetto ha ricordato i blocchi attuati nel novembre dello scorso anno, a Scanzano Jonico (Matera), per protestare contro la decisione del Governo - poi rivista - di realizzare nel territorio del paese il sito unico nazionale delle scorie radioattive: «Vi furono anche atti arbitrari - ha detto il prefetto di Potenza - in qualche caso al di là del confine della legalità «, ma per i quali è stata manifestata «comprensione», dal momento che quella battaglia era «nobile e giusta».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie