Domenica 17 Gennaio 2021 | 07:30

Il Biancorosso

Serie C
Bari calcio, Auteri: «Contro il Bisceglie saremo spietati»

Bari calcio, Auteri: «Contro il Bisceglie saremo spietati»

 

NEWS DALLE PROVINCE

BariIl caso
Scuola e Covid, l'ira dei presidi pugliesi: «Basta libera scelta su frequenza»

Scuola e Covid, l'ira dei presidi pugliesi: «Basta libera scelta su frequenza»

 
LecceL'evento
La Fòcara di Novoli torna in piazza: l’accensione in streaming

La Fòcara di Novoli torna in piazza: l’accensione in streaming

 
Brindisia S. Michele Salentino
Nonna Maria festeggia 106 anni: è la più longeva della provincia di Brindisi

Nonna Maria festeggia 106 anni: è la più longeva della provincia di Brindisi

 
MateraL'annuncio
Asm di Matera: dal 18 gennaio riapre il Cup di via Matteotti

Asm di Matera: dal 18 gennaio riapre il Cup di via Matteotti

 
TarantoIl caso
Taranto, bimba morta di tumore, la mamma: «Sia fatta giustizia per i nostri figli»

Taranto, bimba morta di tumore, la mamma: «Sia fatta giustizia per i nostri figli»

 
Potenzazona gialla
Basilicata, ordinanza scuole: confermata Dad alle superiori sino al 31 gennaio

Basilicata, ordinanza scuole: confermata Dad alle superiori sino al 31 gennaio

 
BatMaltempo
Primi fiocchi di neve in Puglia: Castel Del Monte e Murgia imbiancate

Primi fiocchi di neve in Puglia: Castel Del Monte e Murgia imbiancate. Scatta l'allerta gialla

 
Foggiaemergenza coronavirus
San Nicandro Garganico, muore sindaco medico per Covid: virus contratto forse da un paziente

San Nicandro Garganico, muore sindaco medico per Covid: virus contratto forse da un paziente

 

Nuova location cinematografica per Matera

Dopo «The Passion» di Mel Gibson un altro regista americano, Abel Ferrara, girerà un film sulla figura di Maria Maddalena nella città dei sassi, che si conferma in un periodo d'oro per la cinematografia internazionale
MATERA, 17 aprile 2004 - Il regista americano Abel Ferrara è da oggi nei Sassi di Matera per la scelta dei luoghi dove girare un film sulla figura di Maria Maddalena, le cui riprese cominceranno - nella stessa zona del set naturale che ha ospitato «The Passion» di Mel Gibson - nel prossimo mese di settembre e dureranno sei settimane. L' annuncio è stato dato oggi a Matera nel corso di un incontro che il regista ha avuto con i giornalisti e con il sindaco della città, Michele Porcari.
Il film, da quanto si è appreso, sarà girato tra Matera, Bologna e New York e racconterà - con un' interpretazione legata a contesti diversi - la storia dell'adultera, Maria Maddalena, che Gesù Cristo salvò dalla lapidazione e che a seguito di quel gesto si avviò sulla strada della conversione. Ferrara, italo-irlandese, è considerato un maestro del cinema indipendente e underground. Tra i suoi film più noti, ispirati a contesti metropolitani dove rabbia ed emarginazione sono filmati con realismo, figurano Paura su Manhattan, China Girl, Occhi di serpente (con la cantante Madonna), New Rose Hotel (con Asia Argento), Il nostro Natale.

Il regista ha detto che stava pensando da alcuni anni a una produzione come quella su Maria Maddalena e che stava cercando nei Sassi i luoghi ideali per ambientare il film. Ha apprezzato il «Vangelo Secondo Matteo» di Pier Pasolini è ha aggiunto che «The Passion» di Mel Gibson è destinato a segnare una tappa significativa nelle produzioni cinematografiche ispirate ai temi religiosi. E' in corso di definizione il cast del film, la cui produzione è affidata a imprenditori italiani: fra i protagonisti dovrebbero esserci Val Kilmer nella parte di Cristo, forse Monica Bellucci in quella di Maria Maddalena, Vincent Gallo nella parte di un regista trait d'union nelle varie fasi della pellicola.

Nel salutare positivamente l'interesse del regista americano, Porcari ha detto che l'Amministrazione comunale è impegnata a valorizzare le potenzialità del rapporto Sassi-habitat rupestre-Cinema: «C'è un progetto di film commission che intendiamo portare insieme ad altri progetti che riguardano l'avvio del museo dei cimeli e delle testimonianze sui film girati a Matera - ha detto Porcari - e delle piccole produzioni scenografiche che possono aiutare meglio a comprendere la storia della città. Mi riferisco alla vita dei Sassi, alla storia del conte Carlo Tramontano e ad altre figure, che possono contribuire, attraverso produzioni e rappresentazioni, a diversificare l'offerta turistica locale».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie