Lunedì 25 Gennaio 2021 | 20:30

Il Biancorosso

Il post-partita
Auteri incontentabile: «Dobbiamo migliorare»

Auteri incontentabile: «Dobbiamo migliorare»

 

NEWS DALLE PROVINCE

Leccela polemica
Lecce, a Palazzo Carafa girata scena di video trap: il Comune si dissocia

Lecce, a Palazzo Carafa girata scena di video trap: il Comune si dissocia

 
Tarantopiano industriale
Mittal Taranto, azienda conferma per il 2021 produzione di 5 milioni di tonnellate d’acciaio

Mittal Taranto, azienda conferma per il 2021 produzione di 5 milioni di tonnellate d’acciaio

 
Homela tragedia
Bari, bambino di 9 anni trovato impiccato in casa a San Girolamo: si ipoitizza suicidio

Bari, bimbo di 9 anni trovato impiccato in casa a San Girolamo: si ipotizza suicidio

 
FoggiaLa decisione
Foggia, sparò da balcone a Capodanno: convocato Consiglio comunale per sfiducia del presidente

Foggia, sparò da balcone a Capodanno: convocato Consiglio comunale per sfiducia del presidente

 
Potenzamaltempo
Avigliano, a causa del gran vento «impazzisce» pala eolica: intervengono i vigili del fuoco

Avigliano, a causa del gran vento «impazzisce» pala eolica: intervengono i vigili del fuoco

 
Materanel Materano
Marconia, sorpresa a spacciare cocaina e hashish in casa: arrestata 65enne

Marconia, sorpresa a spacciare cocaina e hashish in casa: arrestata 65enne

 
Covid news h 24Emergenza contagi
Ceglie Messapica, focolaio Covid in un scuola media con 18 positivi: 13 studenti e 5 docenti

Ceglie Messapica, focolaio Covid in un scuola media con 18 positivi: 13 studenti e 5 docenti

 
Batviabilità
Andria, lavori infiniti sulla Sp 231 aumentano disagi e pericoli

Andria, lavori infiniti sulla Sp 231 aumentano disagi e pericoli

 

i più letti

«Il Piano turistico  della Regione  non va modificato»

L’amministrazione regionale starebbe per aumentare il numero dei «contenitori» nelle aree interne: il progetto non piace. Gli amministratori: restino le attuali aree da finanziare, cioè Matera, Melfi, Maratea e il Metapontino. Le già esigue risorse, secondo i Comuni jonici, non basterebbero a finanziare adeguatamente nessun progetto. In gioco ci sono i fondi per la ristrutturazione, i miglioramenti e la commercializzazione del prodotto
• Gli operatori prendono posizione: «Niente petrolio e nucleare»
«Il Piano turistico  della Regione  non va modificato»
di FILIPPO MELE

NOVA SIRI - Gli amministratori locali del Metapontino e gli operatori turistici della stessa area sono in “fibrillazione” per quanto riguarda il Piano turistico regionale ed i fondi cosiddetti Piot (Programmi integrati di offerta turistica). Programmazione 2007-2013. Sindaci ed assessori di Nova Siri, Rotondella, Policoro, Scanzano Jonico, Pisticci e Bernalda, riunitisi lunedì scorso, hanno stilato un documento già inviato alla Regione. Quale il motivo del contendere? “L’incontro – ha dichiarato l’assessore municipale al turismo di Nova Siri, Pino Mitidieri - si è sviluppato essenzialmente sulle preoccupazioni ingenerate dalla notizia sulla volontà politica di variare l’originaria individuazione delle aree cui destinare i fondi per la ristrutturazione, i miglioramenti e la commercializzazione del prodotto turistico”. 

L’allarme è scattato poiché pare che la Regione si appresti ad aumentare i cosiddetti contenitori turistici. “Agli iniziali 4M (Matera-Metapontino-Melfi-Maratea) si aggiungerebbero altri due o tre contenitori, riguardanti le aree interne. Se ciò accadesse le già esigue risorse non basterebbero a finanziare adeguatamente nessun progetto. Tale eventualità deve essere scongiurata per garantire alle aree a vocazione turistica di sviluppare idonee idee progettuali. E nel Metapontino si concentra circa il 70% delle presenze turistiche della intera Basilicata”. 

Cosa hanno chiesto, allora, i Comuni della costa jonica? “Hanno chiesto – ha concluso Mitidieri - che la Regione desista dal modificare il Piano turistico mantenendo le attuali aree da finanziare, ossia Matera, Metapontino, Melfi e Maratea”. 

Sulla stessa lunghezza d’onda gli operatori dell’associazione Lucania Turismo doc che già avevano segnalato il “pericolo” in un incontro con i Comuni svoltosi sabato scorso a Policoro. Nell’occasione sono stati il presidente, Francesco Garofalo, e il vicepresidente, Giovanni Matarazzo, a presentare a sindaci ed assessori il “complesso” delle progettualità elaborate dalle imprese associate (ristrutturazioni, migliorie, piani di commercializzazione del prodotto turistico) per un volume di 18 milioni di euro. Una somma di investimenti per cui hanno chiesto ai Comuni di “fare sistema” al fine di rivendicare il giusto peso nella ripartizione dei fondi in questione. 

Ma, come hanno risposto Garofalo e Matarazzo all’accusa di voler discriminare alcuni territori impedendo loro di ricevere adeguati finanziamenti per il loro decollo turistico? Non c’è il pericolo di scatenare una “guerra” se non di campanili quantomeno di aree? 
“Non si vuole discriminare nessun territorio interessato all’assegnazione dei fondi – hanno risposto i due dirigenti di Lucania turismo doc - ma è del tutto evidente la capacità imprenditoriale delle imprese del Metapontino che negli ultimi anni hanno saputo migliorarsi non solo costruendo nuove strutture ma offrendo qualità ad una clientela nazionale ed internazionale sempre più esigente. Tali imprese non possono più perdere occasioni importanti per migliorare ulteriormente la qualità della loro offerta in un sistema altamente competitivo in cui altre Regioni a noi limitrofe, Puglia, Calabria, Campania, turisticamente più evolute, continuano a mettere a disposizione del settore notevoli risorse economiche”.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie