Venerdì 22 Gennaio 2021 | 07:56

Il Biancorosso

Serie C
Bari, ufficializzati due nuovi ingaggi: Rolando e Sarzi Puttini

Bari, ufficializzati due nuovi ingaggi: Rolando e Sarzi Puttini

 

NEWS DALLE PROVINCE

Barinel Barese
Ceglie del Campo, in un garage arsenale con armi e 45kg di droga: 3 arresti

Ceglie del Campo, in un garage arsenale con armi e 45kg di droga: 3 arresti

 
Brindisimaltrattamenti in famiglia
Ostuni, distrugge i mobili di casa e minaccia di morte madre e moglie: arrestato 45enne violento

Ostuni, distrugge i mobili di casa e minaccia di morte madre e moglie: arrestato 45enne violento

 
Potenzaeconomia
Tavares in Basilicata, riconosciuta centralità dello stabilimenti di Melfi nel nuovo gruppo Stellantis

Tavares (Stellantis) in Basilicata: confermati investimenti e posti di lavoro. Riconosciuta centralità stabilimento Melfi

 
Tarantoil progetto
Taranto, piantine antinquinanti nelle scuole: al via «La Natura entra in classe»

Taranto, piantine antinquinanti nelle scuole: al via «La Natura entra in classe»

 
FoggiaL'accaduto
Foggia, fuggono con macchina rubata, ma fanno incidente e scappano sfondando il parabrezza

Foggia, fuggono con macchina rubata, ma fanno incidente e scappano sfondando il parabrezza

 
BatNella Bat
Droga, condanne definitive per sette trafficanti di Andria

Droga, condanne definitive per sette trafficanti di Andria

 
MateraIl caso
Incendia auto per dissidi lavorativi con la proprietaria: denunciata 41enne a Matera

Incendia auto per dissidi lavorativi con la proprietaria: denunciata 41enne a Matera

 
LecceLe dichiarazioni
Fidanzati uccisi a Lecce, il killer: «Se fossi libero avrei di nuovo l'impulso di uccidere»

Fidanzati uccisi a Lecce, il killer: «Se fossi libero avrei di nuovo l'impulso di uccidere»

 

i più letti

Atella: bimbi in bici  sotto bus, uno  muore, altro in coma

di ANTONIO PACE 
e GIOVANNI RIVELLI 

Morire a 10 anni, mentre in bicicletta si torna a casa, con un pullman che piomba addosso e non ti lascia scampo. Tragedia della strada, ieri sera, ad Atella, in via Giovanni XXIII, la strada che spacca in due il paese. Un piccolo non ce l’ha fatta ed è morto poco dopo il violento impatto al Pronto Soccorso dell’Ospedale di Melfi, dove era stato trasportato. Un suo coetaneo compagno di giochi, invece, è in gravi condizioni all’ospedale San Carlo di Potenza. Tutto è avvenuto intorno alle 19.30 (foto Luciano Massari)
Atella: bimbi in bici  sotto bus, uno  muore, altro in coma
di ANTONIO PACE 
e GIOVANNI RIVELLI 

ATELLA - Morire a 10 anni, mentre in bicicletta si torna a casa, con un pullman che piomba addosso e non ti lascia scampo. Tragedia della strada, ieri sera, ad Atella, in via Giovanni XXIII, la strada che spacca in due il paese. Peppino Di Muro, 10 anni, non ce l’ha fatta ed è morto poco dopo il violento impatto al Pronto Soccorso dell’Ospedale di Melfi, dove era stato trasportato. Un suo coetaneo compagno di giochi, invece, è in gravi condizioni all’ospedale San Carlo di Potenza. 

Tutto è avvenuto intorno alle 19.30. I due stavano giocando con una piccola mountain bike su una strada che porta al centro sportivo del paese, all’al - tezza del tratto terminale del Corso Giovanni XXIII che porta fuori dal paese. Una strada in discesa su cui è facile prendere velocità. Quando i due bambini a bordo della bicicletta hanno iniziato ad attraversare viale Giovanni XXIII si sono incrociati con il pullman di linea della Sita che da Melfi la sera porta fino a Ruvo del Monte facendo sosta nei vari paesi che incontro (Rionero, Atella e San Fele). 
bici sotto autobus
L’autista, condotto in caserma, avrebbe raccontato di aver visto il mezzo a due ruote solo all’ultimo momento uscire a tutta velocità sulla strada che stava percorrendo e di non aver potuto fare nulla per evitare l’impatto. Gli accertamenti dei carabinieri di Melfi, guidati dal Tenente Vincenzo Varriale sono in corso sotto il coordinamento del Pm di Melfi Sofia Anfossi e l’uomo è stato sottoposto agli esami di rito dai quali, a quanto si è saputo, non sarebbe emerso nulla di significativo. 

A Potenza, intanto, il compagno di giochi di Peppino è in coma. I sanitari si sono riservato la prognosi, ma il bambino non sarebbe in condizioni disperate. Lo stato di incoscienza sarebbe stato determinati da due emorragie interne, entrambe ritenute però «non particolarmente allarmanti». In particolare una di queste, che avrebbe creato una sacca di sangue tra cranio e cervello, viene tenuta sotto controllo ma non avrebbe compromesso il tessuto cerebrale ed è stato sottoposto a terapia farmacologica senza che si riscontrasse, al momento, la necessità di intervenire. Per lui l’auspicio è che tutto possa risolversi in un orrendo ricordo. Cosa che, purtroppo non potrà essere per il suo compagno di giochi.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie