Sabato 06 Marzo 2021 | 13:10

Il Biancorosso

Serie C
Calcio Bari, ridotta la squalifica di Bianco, ok con Potenza

Calcio Bari, ridotta la squalifica di Bianco, ok con Potenza

 

NEWS DALLE PROVINCE

BariCon la «Uno bianca»
Criminalità, 69 rapine nel Barese in due anni: quattro condanne

Criminalità, 69 rapine nel Barese in due anni: quattro condanne

 
Foggianel foggiano
Coronavirus, assembramenti sul Gargano: multati 28 giovani

Coronavirus, assembramenti sul Gargano: multati 28 giovani

 
PotenzaIndustria
Basilicata, Regione ferma Tempa Rossa: «L'attività sia in sicurezza»

Basilicata, Regione ferma Tempa Rossa: «L'attività sia in sicurezza»

 
LecceDia
Lecce, droga dall'Albania da spacciare in tutta Italia: sequestrati beni per 900mila euro e 50kg di sostanze

Lecce, droga dall'Albania da spacciare in tutta Italia: sequestrati beni per 900mila euro e 50kg di sostanze

 
TarantoLa storia
Martina Franca, Graziana e il Covid sconfitto: «La malattia ci invita a riflettere»

Martina Franca, Graziana e il Covid sconfitto: «La malattia ci invita a riflettere»

 
Brindisiil blitz
Brindisi, riciclaggio e appropriazione indebita: 10 arresti all'alba

Ostuni, scacco a clan per riciclaggio e appropriazione indebita: 9 ordinanze Vd

 
MateraIl caso
Migranti, nel Materano al via progetti per accoglienza lavoratori

Migranti, nel Materano al via progetti per accoglienza lavoratori

 
BatL'emergenza
Covid nella BAT, oltre 200 contagi tra bimbi e ragazzi in nove comuni

Covid nella BAT, oltre 200 contagi tra bimbi e ragazzi in nove comuni

 

i più letti

I sindacati: la Lasme di Melfi rispetti i patti

Le foto - I video
I sindacati lucani chiedono alla Lasme di rispettare i patti e sospendere la mobilità per i 174 dipendenti dello stabilimento di S. Nicola di Melfi (Potenza). Contro la decisione della proprietà di trasferire in Liguria la produzione di alzacristalli, la scorsa settimana sette lavoratori avevano occupato per tre giorni il tetto dello stabilimento
La trattativa e la decisione dei lavoratori
• I sindacati: le commesse ci sono, lasciate la gestione agli operai
I sindacati: la Lasme di Melfi rispetti i patti
POTENZA – I sindacati lucani chiedono alla Lasme di rispettare i patti e sospendere la mobilità per i 174 dipendenti dello stabilimento di S. Nicola di Melfi (Potenza). Contro la decisione della proprietà di trasferire in Liguria la produzione di alzacristalli, la scorsa settimana sette lavoratori avevano occupato per tre giorni il tetto dello stabilimento. 

La mediazione del Prefetto aveva impegnato l'azienda, a fonte della cessazione dell’occupazione da parte degli operai, a soprassedere da ogni decisione fino all’incontro previsto per il 4 settembre, a Roma. L’impegno non è stato, però, rispettato dalla Lasme, che ha contestato ai dipendenti l’assemblea permanente fuori ai cancelli, in contrasto con gli impegni assunti da lavoratori e sindacati.

L'Ugl chiede al Prefetto di «far rispettare gli impegni assunti dalla Lasme», mentre il segretario della Cgil, Antonio Pepe giudica «pretestuoso, oltre che provocatorio, l’atteggiamento della proprietà della Lasme di Melfi e di quanti reggono il gioco di chi è arrivato in Basilicata per approfittare delle agevolazioni pubbliche». 

«A nessuno è stato impedito di entrare ed uscire dalla fabbrica – aggiunge Pepe -. Di fronte a tanta tracotanza la proprietà deve sapere che non fermeremo la nostra giusta battaglia, se non nel momento in cui le produzioni dello stabilimento Lasme, per conto di Fiat, riprenderanno nell’area industriale di Melfi». Sulla stessa linea il segretario della Fim lucana Antonio Zenga che sottolinea: «Gli accordi si fanno per essere rispettati: noi abbiamo fatto la nostra parte, la Lasme faccia altrettanto e la smetta di cercare pretesti per sfilarsi dal negoziato». 

In serata sarà a Melfi il segretario generale della Fiom, Gianni Rinaldini per incontrare gli operai.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie