Giovedì 28 Gennaio 2021 | 12:28

Il Biancorosso

Serie C
Bari calcio, pressing su Cianci per sostituire Montalto

Bari calcio, pressing su Cianci per sostituire Montalto

 

NEWS DALLE PROVINCE

MateraControlli dei CC
Montescaglioso, nei guai 6 «furbetti» che abbandonavano rifiuti per strada

Montescaglioso, nei guai 6 «furbetti» che abbandonavano rifiuti per strada

 
Potenzadati regionali
Covid in Basilicata, cala numero nuovi contagi (+42) e 1 decesso: tasso positività al 6,27%

Covid in Basilicata, cala numero nuovi contagi (+42) e 1 decesso: tasso positività al 6,27%

 
Batcontrolli dei CC
Bisceglie, in auto sulla SS 16 bis con 1,2 kg di marijuana: arrestata coppia di Brindisi

Bisceglie, in auto sulla SS 16 bis con 1,2 kg di marijuana: arrestata coppia di Brindisi

 
LecceNel Leccese
Sogliano Cavour, mafia & politica: indagato ex sindaco

Sogliano Cavour, mafia & politica: indagato ex sindaco

 
Brindisicontraffazione
Brindisi, carico di borse con griffe false: nuovo sequestro nel porto

Brindisi, carico di borse con griffe false: nuovo sequestro nel porto

 
Homela scomprasa
Morto a Santa Domingo Francesco Cavallari: aveva 84 anni il re delle cliniche di Bari

Morto a Santo Domingo Francesco Cavallari: aveva 84 anni il re delle cliniche di Bari

 
TarantoL'iniziativa
Giornata della Memoria, musica dal teatro chiuso di Taranto: l'omaggio degli artisti

Giornata della Memoria, musica dal teatro chiuso di Taranto: l'omaggio degli artisti

 
FoggiaIl caso
Femminicidio a Orta Nova, 46enne indagato non risponde a pm: aveva tracce di sangue sui vestiti

Femminicidio a Orta Nova, 46enne indagato non risponde a pm: aveva tracce di sangue sui vestiti

 

i più letti

Ferrandina, rivive il passato nella mostra sulla civiltà contadina

di DONATO MASTRANGELO 
Questa sera, alle 19.30 l’inaugurazione della Mostra Permanente sulla Civiltà Contadina e suo Mestieri Antichi, patrocinata dal Comune e dall’assessorato all’Agricoltura allestita in un locale a piano terra del Palazzo nobiliare Trifogli Saggese, in via Mario Pagano, 83. In questa strada del centro storico si materializza finalmente un obiettivo accarezzato da tempo dalla comunità ferrandinese: quello di fare rivivere uno spaccato dei tempi andati, della civiltà rurale e dei mestieri artigianali attorno a cui ruotava la vita dei paesi
Ferrandina, rivive il passato nella mostra sulla civiltà contadina
di DONATO MASTRANGELO 

FERRANDINA - Un viaggio nella memoria, per non dissipare il patrimonio del passato e tramandarlo alle future generazioni. È stato un lavoro certosino quello di Mario Pallotta, ideatore e curatore dell’iniziativa, coadiuvato da Ciccio Saturnino, Franco Sciandivasci, Mimì Loponte e Tommaso La Cava. Questa sera, alle 19.30 l’inaugurazione della Mostra Permanente sulla Civiltà Contadina e suo Mestieri Antichi, patrocinata dal Comune e dall’assessorato all’Agricoltura allestita in un locale a piano terra del Palazzo nobiliare Trifogli Saggese, in via Mario Pagano, 83.
In questa strada del centro storico si materializza finalmente un obiettivo accarezzato da tempo dalla comunità ferrandinese: quello di fare rivivere uno spaccato dei tempi andati, della civiltà rurale e dei mestieri artigianali attorno a cui ruotava la vita dei paesi. Un itinerario espositivo che si snoda lungo tre sezioni. Dalla parte anteriore dove sono stati ricostruiti gli ambienti e i mestieri di un tempo. Ecco quindi “U fuc.làr”, il camino che costituiva il fulcro della aggregazione e del calore della famiglia e poi gli angoli dedicati a “U scarpar” ovvero il calzolaio con tutti gli attrezzi e il banchetto utilizzati per la riparazione delle scarpe. E ancora un caratteristico telaio (Ferrandina era apprezzato sin dai tempi del Regno di Napoli” per il pregiato tessuto La Felandina), “U varvir” il salone del barbiere che era non solo un luogo per radersi la barba o tagliarsi i capelli ma anche un ritrovo abituale per passatempo o qualche pettegolezzo di paese.
 Ci sono poi l’angolo del fabbro e del falegname. Anche in questo caso il paese ferrandinese vantava una consolidata tradizione di maestri artigiani ebanisti. Nella parte centrale della mostra permanente dove si trovava la stalla ci sono gli attrezzi della civiltà contadina, dai setacci ad altri arnesi. Infine nella parte più interna non poteva mancare la cantina, con la volta in terra dove sono poste 14 giare interrate e ricoperte di mattoni. Qui sono esposti gli oggetti di cantina e un ricco repertorio di oggetti in terracotta realizzati dai locali maestri, i cosiddetti figuli. 

La mostra sarà aperta per tutto il mese di agosto dalle ore 18 alle ore 22. Negli altri giorni, invece, si potrà visitare solo su prenotazione. Per informazioni: tel 0835. 555759 - 554058 - 555443; cell. 328. 4148962 - 340. 8770981 - 328. 4236308. Alla inaugurazione interverranno il sindaco Raffaele Ricchiuti, l’assessore all’agricoltura Rocco Zito, padre Carlo Palestina e Mario Pallotta. Seguirà una degustazione di prodotti tipici ferrandinesi.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie