Venerdì 22 Gennaio 2021 | 09:33

Il Biancorosso

Serie C
Bari, ufficializzati due nuovi ingaggi: Rolando e Sarzi Puttini

Bari, ufficializzati due nuovi ingaggi: Rolando e Sarzi Puttini

 

NEWS DALLE PROVINCE

BariCarabinieri
Controlli a Mola: denunciato uomo positivo al Covid, «Ero uscito a passeggiare»

Controlli a Mola: denunciato uomo positivo al Covid, «Ero uscito a passeggiare»

 
PotenzaPer almeno 15 giorni
Potenza, responsabile piscina Montereale positivo al Covid: chiude struttura

Potenza, responsabile piscina Montereale positivo al Covid: chiude struttura

 
FoggiaGdF
È positivo al Covid ma lo trovano in giro: denunciato 67enne a Foggia

È positivo al Covid ma lo trovano in giro: denunciato 67enne a Foggia

 
Brindisimaltrattamenti in famiglia
Ostuni, distrugge i mobili di casa e minaccia di morte madre e moglie: arrestato 45enne violento

Ostuni, distrugge i mobili di casa e minaccia di morte madre e moglie: arrestato 45enne violento

 
Tarantoil progetto
Taranto, piantine antinquinanti nelle scuole: al via «La Natura entra in classe»

Taranto, piantine antinquinanti nelle scuole: al via «La Natura entra in classe»

 
BatNella Bat
Droga, condanne definitive per sette trafficanti di Andria

Droga, condanne definitive per sette trafficanti di Andria

 
MateraIl caso
Incendia auto per dissidi lavorativi con la proprietaria: denunciata 41enne a Matera

Incendia auto per dissidi lavorativi con la proprietaria: denunciata 41enne a Matera

 
LecceLe dichiarazioni
Fidanzati uccisi a Lecce, il killer: «Se fossi libero avrei di nuovo l'impulso di uccidere»

Fidanzati uccisi a Lecce, il killer: «Se fossi libero avrei di nuovo l'impulso di uccidere»

 

i più letti

Matera, molte scuole a rischio di chiusura

Cresce l’allarme per i tagli del personale Ata: 270 unità in meno in Basilicata. Il rischio è che non vengano più assicurati i servizi minimi con gravi disagi per gli alunni e il corpo docente e addirittura che alcune di esse non abbiano più neanche il personale per aprire e chiudere i plessi di loro pertinenza o in numero tale da poter garantire l’apertura pomeridiana
Matera, molte scuole a rischio di chiusura
di Donato Mastrangelo 

MATERA - Il rischio è che non vengano più assicurati i servizi minimi all’interno delle scuole con gravi disagi per gli alunni e il corpo docente e addirittura che alcune di esse non abbiano più neanche il personale per aprire e chiudere i plessi di loro pertinenza o in numero tale da poter garantire l’apertura pomeridiana.

Il taglio del personale Ata per l’anno scolastico 2009-2010 con 270 unità in meno in Basilicata, preoccupa e non poco le organizzazioni sindacali. Di qui l’allarme sicurezza nelle scuole lanciato da Flc Cgil, Cisl Scuola, Uil Scuola e Snals, che domani alle 16.30 manifesteranno con un sit in davanti al Palazzo del Governo in piazza Vittorio Veneto contro il taglio dei posti nella scuola. Sul territorio lucano oltre alla scure che si abbatterà sul personale Ata, si registreranno 50 posti in meno sul versante del personale di sostegno e 727 per quanto concerne il personale docente. Le parti sociali auspicano che il Prefetto che possa farsi interprete delle loro istanze e, a questo proposito, presenteranno un dettagliato dossier su quelle che saranno le criticità maggiori su Matera e provincia.

«Si va - afferma Eustachio Nicoletti, segretario provinciale della Flc Cgil - verso una drastica riduzione del personale Ata in conseguenza della quale tutti i servizi nelle scuole non saranno garantiti allo stesso modo come avveniva in passato. Pensiamo ad esempio all’assistenza ai disabili. Potrebbe accadere che vi sia una sola unità preposta ad assicurare il sostegno a sette, otto alunni diversamente abili. C’è poi il problema di assicurare la vigilanza all’ingresso di ogni plesso scolastico ma anche all’interno della stessa struttura. Altre carenze si rileveranno sicuramente nell’assistenza nei laboratori, al centralino o a servizi come quelli delle fotocopie. Un unico collaboratore dovrebbe assicurare la copertura anche in una struttura scolastica che abbia più piani».

L’altro aspetto su cui si sofferma Nicoletti è quello della sicurezza nelle aule, tenuto conto che le classi avranno più alunni. «Si configura un rapporto alunni - aule del tutto sproporzionato. Potrebbero esserci aule con poco meno di trenta alunni. Ciò andrebbe a inficiare non soltanto la didattica ma anche la sicurezza rispetto alle normative vigente e ad un eventuale piano di evacuazione». Il taglio del personale Ata avrà ripercussioni sia nei paesi, con particolare riferimento ai centri delle aree interne, come Stigliano, Accettura, Gorgoglione ma anche nella città dei Sassi.

«A Stigliano si profila una situazione molto pesante in quanto a quel paese fa riferimento un istituto omnicomprensivo che comprende pure Aliano e Gorgoglione. La dotazione in termini di personale - evidenzia l’esponente della Fcl Cgil - è del tutto inadeguata.

Grossi problemi con i tagli al personale Ata ci saranno pure a Matera pensiamo alla scuola materna ed elementare di Serrà Venerdì ma anche ad altre realtà scolastiche da Agna a La Martella alla Minozzi».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie