Sabato 23 Gennaio 2021 | 05:51

Il Biancorosso

Serie C
Calcio Bari, Maita: «Ho passato brutte giornate con il Covid 19»

Calcio Bari, Maita: «Ho passato brutte giornate con il Covid 19»

 

NEWS DALLE PROVINCE

BariIl caso
Senegalese trovato morto a bordo del treno Bari-Lecce: indaga la Polfer

Uomo trovato morto a bordo del treno Bari-Lecce: si tratta di un senegalese, indaga la Polfer

 
BrindisiIl caso
Blitz dei Nas in due case di riposo a Brindisi e Potenza: chiuse per carenze igieniche

Blitz dei Nas in due case di riposo a Brindisi e Potenza: chiuse per carenze igieniche

 
TarantoIl virus
Covid 19 a Grottaglie, dipendenti comunali positivi: chiusi gli uffici

Covid 19 a Grottaglie, dipendenti comunali positivi: chiusi gli uffici

 
PotenzaIl caso
Melfi, in auto con 4 quintali di cavi di rame: denunciato

Melfi, in auto con 4 quintali di cavi di rame: denunciato

 
FoggiaLa novità
Policlinico di Foggia, nasce il primo reparto di Andrologia in Puglia

Policlinico di Foggia, nasce il primo reparto di Andrologia in Puglia

 
LecceLa convenzione
Lecce, nasce il 'Parco della Giustizia' su terreno confiscato alla mafia

Lecce, nasce il 'Parco della Giustizia' su terreno confiscato alla mafia

 
MateraNel Materano
Mafia, sequestrati beni a capoclan lucano: case, mezzi e contanti

Mafia, sequestrati beni a capoclan lucano: case, mezzi e contanti

 
BatNella Bat
Droga, condanne definitive per sette trafficanti di Andria

Droga, condanne definitive per sette trafficanti di Andria

 

i più letti

L'indotto sciopera e Fiat-Melfi chiude per ferie

di ANTONELLA INCISO 
Da ieri le tute blu dello stabilimento del Vulture sono in ferie sino a quando continuerà l'astensione dal lavoro nell'indotto. Lo ha annunciato la stessa azienda alle Rsu. Giovedì sarà un giorno determinate. In quella data, infatti, è fissato un incontro a Melfi sulla Itca per un esame congiunto del progetto di acquisizione della società da parte della Sata. Un programma che i sindacati non vedono positivamente. Sempre giovedì, poi, a Roma è fissato un nuovo tavolo sul premio di risultato tra la Fiat e le segreterie nazionali di Fim, Fiom, Uilm e Fismic
L'indotto sciopera e Fiat-Melfi chiude per ferie
POTENZA - Si sono presentati regolarmente in fabbrica, pronti a lavorare nel secondo turno dalle 14 alle 22. La fabbrica, però, era chiusa e loro erano in ferie per un periodo che può arrivare alle tre settimane. Non è la scena di un racconto ma la realtà di una delle più importanti fabbriche lucane e non solo, la Fiat di San Nicola di Melfi. Da ieri, infatti, le tute blu dello stabilimento del Vulture sono in ferie sino a quando continuerà l’astensione dal lavoro nell’indotto. Lo ha annunciato la stessa azienda alle Rsu del secondo turno a causa della mancata consegna di alcuni componenti da parte di due aziende dell’indotto, la Itca e la Johnson & Control, ferme per uno sciopero contro il mancato pagamento del premio di risultato. 

Uno «stop» che si abbatte improvviso ed inatteso sulla fabbrica integrata, che rimescola i piani della stessa azienda che aveva deciso di chiudere i cancelli per le vacanze dal 10 al 31 agosto. La Sata di Melfi, invece, ha chiuso ieri. E lo ha fatto dopo aver comunicato la decisione al secondo turno di lavoro, che doveva essere in servizio dalle 14 alle 22. Con tanto di tute blu che si erano regolarmente presentate davanti i cancelli dell’azienda. Una giornata che doveva essere come tante, quindi, si è trasformata in una giornata di ferie. Con un nuovo stop per la produzione dello stabilimento lucano. L’ennesima di questa estate rovente. L’ennesima che ha provocato nel solo turno del pomeriggio una perdita di 500 autovetture. 

Insomma, una situazione difficile che se da un lato provocherà dei rallentamenti nella consegna delle autovetture, dall’altro ha scatenato nervosismo tra i lavoratori e la reazione dei sindacati che contestano soprattutto il ricorso alle ferie. «È una provocazione gratuita che rischia di esacerbare un clima già conflittuale e rendere ancora più impraticabile il dialogo - commenta il segretario generale della Fim Cisl Basilicata, Antonio Zenga - Da una grande e navigata azienda come la Fiat ci aspettiamo decisioni meno impulsive e una decisa sterzata verso un modello di relazioni sindacali improntato al confronto costruttivo. Proseguendo su questa linea bellicosa la Fiat non farà che rafforzare gli argomenti di chi non vuole il confronto». 

«Questa situazione sta creando ancor più confusione e malcontento tra i lavoratori - precisa Marco Roselli della Fismic - abbiamo sollecitato un incontro urgente con l’azienda perchè si chiarisca al più presto la vicenda e si arrivi ad un risultato sul premio che garantisca a tutti il ritorno alla normalità». Ed a chiedere un tavolo di trattative è anche il segretario regionale della Fiom Cgil, Giuseppe Cillis. «Abbiamo detto alla Fiat – ha aggiunto il sindacalista – che il “senza lavoro” è stretta responsabilità della stessa azienda. Noi abbiamo nuovamente chiesto che venga convocato un tavolo, anche con i sindacati territoriali, per porre fine alla vicenda del premio di risultato, affinchè i lavoratori percepiscano 1.096 euro come successo l’anno scorso». 

Sollecita un ripensamento della situazione anche Carmine Vaccaro della Uil che precisa di aver «chiesto alla Fiat di ripensare a questo atteggiamento, così come i sindacati dovrebbero ripensare alle proteste che si sono messe in campo. Il tutto in attesa dell’incontro di giovedì». Già, perchè giovedì sarà un giorno determinate. In quella data, infatti, è fissato un incontro a Melfi sulla Itca per un esame congiunto del progetto di acquisizione della società da parte della Sata. Un programma che i sindacati non vedono positivamente e che considerano «un ritorno al passato» poiché la Itca è una società nata dalla esternalizzazione di un ramo d'azienda della Sata». Sempre giovedì, poi, a Roma è fissato un nuovo tavolo sul premio di risultato tra la Fiat e le segreterie nazionali di Fim, Fiom, Uilm e Fismic. Dai risultati di quell’incontro dipenderà molto del futuro della Fiat di Melfi.
ANTONELLA INCISO

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie