Martedì 19 Gennaio 2021 | 16:53

Il Biancorosso

Biancorossi
Bari, i numeri in grigio: Ternana avanti in tutto

Bari, i numeri in grigio: Ternana avanti in tutto

 

NEWS DALLE PROVINCE

BariL'iniziativa
Bari, l'Accademia delle Belle Arti nell'ex Caserma Rossani: al via il progetto da 1 mln

Bari, l'Accademia delle Belle Arti nell'ex Caserma Rossani: al via il progetto da 1 mln

 
Foggiaparto record
Dal Canada a Foggia per far nascere tre gemellini: mamma dimessa

Dal Canada a Foggia per far nascere tre gemellini: mamma dimessa

 
TarantoLa protesta
Scuola e Covid, a Taranto gli studenti sigillano simbolicamente ingressi degli istituti

Scuola e Covid, a Taranto gli studenti sigillano simbolicamente ingressi degli istituti

 
MateraIl caso
Matera, minaccia convivente disabile con una katana, arrestato 70enne

Matera, minaccia convivente disabile con una katana, arrestato 70enne

 
PotenzaLa pandemia
Basilicata, più vaccini agli anziani: la proposta è di partire dagli over 75

Basilicata, più vaccini agli anziani: la proposta è di partire dagli over 75

 
Brindisila denuncia
Covid, nel Brindisino 100 vaccinati senza averne diritto: presentata interrogazione a Lopalco

Covid, nel Brindisino 100 vaccinati senza averne diritto: presentata interrogazione a Lopalco

 
BatMaltempo
Primi fiocchi di neve in Puglia: Castel Del Monte e Murgia imbiancate

Primi fiocchi di neve in Puglia: Castel Del Monte e Murgia imbiancate. Scatta l'allerta gialla

 

i più letti

Sul litorale dello Jonio nemmeno un divieto

Balneazione garantita dovunque sui 37 chilometri di costa. «Non c'è nessun punto della costa jonica, 37 km, e di quella tirrenica, 25 km, con il cartello con il divieto di balneazione. I nostri mari sono superpuliti». Parola di Vincenzo Santochirico, vicepresidente della Giunta regionale, e di Vincenzo Sigillito, direttore dell’Arpab, l’Agenzia che si occupa del monitoraggio ambientale
Sul litorale dello Jonio nemmeno un divieto
di Filippo Mele 

METAPONTO - «Non c'è nessun punto della costa jonica, 37 km, e di quella tirrenica, 25 km, con il cartello con il divieto di balneazione. I nostri mari sono superpuliti». Parola di Vincenzo Santochirico, vicepresidente della Giunta regionale, e di Vincenzo Sigillito, direttore dell’Arpab, l’Agenzia che si occupa del monitoraggio ambientale e, quindi, anche dello stato di salute di laghi, fiumi, mari. E le cose, a detta dei protagonisti della conferenza stampa di presentazione della campagna di comunicazione “Basilicata, mari di origine controllata”, sono addirittura migliorate rispetto al 2008. “Ogni 14 giorni - ha spiegato Sigillito - facciamo prelievi da 41 punti dello Jonio e 19 del Tirreno. E ciò dal 15 aprile al 15 settembre. Controlliamo 10 parametri, 3 microbiologici e 7 chimico - fisici, per verificare nel tempo le condizioni delle acque al fine di tutelare salute ed ambiente. Ed il nostro mare è veramente doc. Io, poi, sono affezionato ai bagni nello Ionio”. Insomma, mari ok e nessun divieto di balneazione anche agli sbocchi di fiumi e canali. “Vecchia credenza”, ha tagliato corto il direttore dell’Arpab.

Ovviamente soddisfatto degli esiti degli esami sin qui condotti il responsabile politico dell’ambiente regionale. “Non solo lo stato di salute dei nostri mari è ottimale - ha detto Santochirico - ma, addirittura, le loro acque e la sabbia delle loro spiagge sono salutari. Da qui il nostro invito ai turisti: venite in vacanza in Basilicata. Ne guadagnerete anche in salute”. L’assessore regionale, altresì, ha anche informato che proseguirà per tutto il 2009 il monitoraggio condotto dall’Agrobios sulla proliferazione delle alghe marine che tanti problemi hanno dato in Adriatico: “Ed anche su questo fronte non abbiano avuto, sinora, alcuna segnalazione negativa”. Ma, allora, per quanto attiene ai mari lucani non c'è alcun problema? Un problema c'è. E’ quello di riuscire a comunicare al grande popolo nazionale ed internazionale del turismo che le nostre acque sono più che mai limpide ed azzurre. Da qui il lancio della campagna di comunicazione “Basilicata, mari di origine controllata”.

Dal 6 luglio al 13 settembre saranno distribuiti 2000 manifesti, con l’immagine delle due bottiglie di acqua cristallina con l’etichetta Ionio e Tirreno doc, realizzata dall’agenzia Roncaglia & Wijkander di Roma, nei 131 comuni lucani, ed affissi depliant e bollettini quindicinali nelle 60 bacheche di Ionio e Tirreno già presenti nella campagna 2008. In più, saranno utilizzati radio, tv, carta stampata, sms, ma anche Facebook e Google. La novità del 2009, però, saranno le “ragazze sandwich” che saranno a diretto contatto con i bagnanti per 5 domeniche, ogni 14 giorni, in 5 spiagge diverse della regione. Sarà l’informazione man to man a veicolare in modo convincente la buona novella dei nostri mari superpuliti? Ma, che caratteristiche dovranno avere queste ragazze? Chi le sceglierà? “Un’agenzia specializzata”, hanno giurato Santochirico e Sigillito.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie