Lunedì 25 Gennaio 2021 | 22:26

Il Biancorosso

Il post-partita
Auteri incontentabile: «Dobbiamo migliorare»

Auteri incontentabile: «Dobbiamo migliorare»

 

NEWS DALLE PROVINCE

Leccela polemica
Lecce, a Palazzo Carafa girata scena di video trap: il Comune si dissocia

Lecce, a Palazzo Carafa girata scena di video trap: il Comune si dissocia

 
Tarantopiano industriale
Mittal Taranto, azienda conferma per il 2021 produzione di 5 milioni di tonnellate d’acciaio

Mittal Taranto, azienda conferma per il 2021 produzione di 5 milioni di tonnellate d’acciaio

 
Homela tragedia
Bari, bambino di 9 anni trovato impiccato in casa a San Girolamo: si ipoitizza suicidio

Bari, bimbo di 9 anni trovato impiccato in casa a San Girolamo: si ipotizza suicidio. Gioco online? «Non sappiamo»

 
FoggiaLa decisione
Foggia, sparò da balcone a Capodanno: convocato Consiglio comunale per sfiducia del presidente

Foggia, sparò da balcone a Capodanno: convocato Consiglio comunale per sfiducia del presidente

 
Potenzamaltempo
Avigliano, a causa del gran vento «impazzisce» pala eolica: intervengono i vigili del fuoco

Avigliano, a causa del gran vento «impazzisce» pala eolica: intervengono i vigili del fuoco

 
Materanel Materano
Marconia, sorpresa a spacciare cocaina e hashish in casa: arrestata 65enne

Marconia, sorpresa a spacciare cocaina e hashish in casa: arrestata 65enne

 
Covid news h 24Emergenza contagi
Ceglie Messapica, focolaio Covid in un scuola media con 18 positivi: 13 studenti e 5 docenti

Ceglie Messapica, focolaio Covid in un scuola media con 18 positivi: 13 studenti e 5 docenti

 
Batviabilità
Andria, lavori infiniti sulla Sp 231 aumentano disagi e pericoli

Andria, lavori infiniti sulla Sp 231 aumentano disagi e pericoli

 

i più letti

Matera, parchi urbani una risorsa nel cassetto

 Il recupero funzionale di aree per i parchi urbani già individuate e che necessitano di essere riqualificate. È un vecchio progetto, rimasto però sulla carta, così come il sistema integrato delle aree verdi. Tutto questo nell’ambito di un processo di sviluppo sostenibile che la città di Matera dovrebbe perseguire avendo aderito, negli anni scorsi, alla Carta di Aalborg e all’attuazione di un progetto di Agenda 21
Matera, parchi urbani una risorsa nel cassetto
MATERA - Il recupero funzionale di aree per i parchi urbani già individuate e che necessitano di essere riqualificate. È un vecchio progetto, rimasto però sulla carta, così come il sistema integrato delle aree verdi. Tutto questo nell’ambito di un processo di sviluppo sostenibile che la città di Matera dovrebbe perseguire avendo aderito, negli anni scorsi, alla Carta di Aalborg e all’attuazione di un progetto di Agenda 21. Sulla necessità di rilanciare questi obiettivi, torna ora l’associazione Cittadinanzattiva di Matera, impegnata a coinvolgere il mondo dell’associazionismo materano nell’attivazione di un osservatorio sulle criticità del territorio. 

La proposta nasce dalla consapevolezza che il vasto universo delle organizzazioni civiche e di volontariato, impegnate negli ambiti più diversi ma accomunate dall’intento di perseguire “l’interesse comune”, ha ancora uno scarso peso in riferimento alle scelte operate dalle istituzioni. Di qui scaturisce l’idea progettuale di monitorare, mediante appositi questionari da sottoporre alle associazioni e loro aderenti, alcune realtà del territorio ritenute di importanza strategica e una serie di criticità rilevate sul campo nell’agire quotidiano, ponendo all’attenzione dell’opinione pubblica e delle istituzioni i risultati, prospettando, contestualmente, interventi risolutivi. La prima realtà da monitorare è stata individuata nell’attuale condizione dei parchi urbani della città con l’indicazione di possibili ipotesi gestionali. Le associazioni coinvolte sul tema dei parchi urbani si sono espresse rispondendo praticamente in modo unanime sulla necessità di rendere fruibili i parchi. L’iniziativa si è avvalsa del supporto organizzativo del Csv Basilicata e ha ottenuto l’adesione di 21 organizzazioni civiche e di volontariato. Il numero complessivo dei questionari raccolti è stato di 57 unità. Le associazioni che hanno partecipato operano in città nei settori della tutela dei diritti, della promozione della cultura, dell’ambiente, della solidarietà e dell’acco glienza. Il questionario è stato proposto proprio in vista del completamento delle opere, finanziate in genere con i fondi Pisu, per la realizzazione dei parchi urbani (Serra Rifusa, Macamarda, Quattro Evangelisti, Serra Venerdì, Quattro Novembre, Il Castello, a cui aggiungere anche il Boschetto già fruibile). Si pone il problema della loro gestione e delle assicurazioni da mettere in atto per evitare che i parchi siano abbandonati all’incuria ed al vandalismo. Le associazioni, tra le risposte fornite, si sono espresse in gran parte per le recinzione e la chiusura notturna dei parchi, per l’affidamento a imprese private (tramite bandi pubblici) della gestione. Ben 56 sodalizi su 57, ritengono opportuno garantire l’accessibilità per tutti ai parchi, con il superamento delle barriere architettoniche, la dotazione di servizi, a cominciare dai servizi igienici e dai parcheggi.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie