Martedì 09 Marzo 2021 | 05:25

Il Biancorosso

Serie c
Bari messo ko dal Potenza al San Nicola: 0-2

Bari messo ko dal Potenza al San Nicola: 0-2

 

NEWS DALLE PROVINCE

TarantoLa manifestazione
Ilva, salta integrazione salario per i1700: il 12 sciopero e sit in dei lavoratori

Ilva, salta integrazione salario per 1700: il 12 sciopero e sit in dei lavoratori

 
LecceL'iniziativa
Leuca, hotel dedica stanza a Rena Fonte, ex assessore Nardò uccisa dalla mafia

Leuca, hotel dedica stanza a Renata Fonte, ex assessore Nardò uccisa dalla mafia

 
PotenzaLa novità
Marsico Nuovo ottiene il titolo onorifico di «città»

Marsico Nuovo ottiene il titolo onorifico di «città»

 
FoggiaL'iniziativa
8 marzo a Lucera, al Lastaria mimose, cioccolatini e sorrisi per le pazienti dell'Oncologico

8 marzo a Lucera, al Lastaria mimose, cioccolatini e sorrisi per le pazienti dell'Oncologico

 
BariL'inaugurazione
8 marzo a Bari, ecco la panchina rossa dedicata a Noemi Durini

8 marzo a Bari, ecco la panchina rossa dedicata a Noemi Durini

 
MateraIl caso
Mafia, estorsioni nel Materano: due uomini arrestati

Mafia, estorsioni nel Materano: due uomini arrestati

 
BatIl caso
Barletta ,oltraggiato il monumento di Conteduca

Barletta ,oltraggiato il monumento di Conteduca

 

i più letti

Vacanze lucane solo last minute

di MIMMO SAMMARTINO
Fra capricci del tempo e timori dettati dalla crisi, come si profila la situazione del turismo lucano in vista dell'estate 2009? L'Azienda di promozione del territorio (Apt) della Basilicata ha sondato gli umori degli operatori lucani del settore. E il quadro, in questo mese di giugno, si presenta abbastanza articolato
• Maratea disertata dagli stranieri
• Nei Sassi sono sull’orlo di una forte crisi di nervi
• Metapontino in ansia, si teme flessione dell’8%
di MIMMO SAMMARTINO 

È cominciata una strana estate dopo una primavera altrettanto stramba, viste le temperature da ferragosto che è riuscita a toccare. Ma, fra capricci del tempo e timori dettati dalla crisi, come si profila la situazione del turismo lucano in vista dell'estate 2009? L'Azienda di promozione del territorio (Apt) della Basilicata ha sondato gli umori degli operatori lucani del settore. E il quadro, in questo mese di giugno, si presenta abbastanza articolato. 

A che punto sono le prenotazioni dei vacanzieri per la stagione in corso? C'è un 55,2 per cento che segnala un calo delle prenotazioni rispetto all'estate del 2008. D'altra parte, osservano gli operatori turistici, nei momenti più critici si tende a prenotare di meno e a decidere l'eventuale vacanza (magari per periodi di tempo più brevi) all'ultimo momento. Ma c'è anche un 13,8 per cento di operatori turistici lucani che parla di «maggiori prenotazioni» ricevute rispetto a un anno fa. Un altro 27,6 per cento indica invece una situazione stazionaria. 

In altre parole, migliora o rimane identica la situazione per oltre un 41 per cento di operatori turistici lucani. Tenuto conto dell'aria che tira, non pare un risultato da buttar via. Sempre sul versante delle prenotazioni turistiche, il 30,2 per cento degli operatori lucani sostiene che le prenotazioni degli stranieri risultano essere stazionarie rispetto al 2008. Mentre, per un altro 15,1 per cento, non ci sono state variazioni per le prenotazioni da parte dei turisti italiani. Sul versante di quelli che segnalano il calo, il 17 per cento di operatori lamenta un decremento da parte degli stranieri, mentre il 37,7 per cento registra una diminuzione di prenotazioni da parte dei vacanzieri italiani. 
donna al mare
Ma la crisi può essere affrontata anche operando sul fattore costi dei servizi: secondo la gran parte degli operatori turistici lucani (72,4 per cento) i costi sono rimasti sostanzialmente identici a quelli dello scorso anno. Un 10,3 per cento ritiene invece che i costi sono diminuiti. Per il 7 per cento, di contro, I servizi oggi sarebbero più cari rispetto a un anno fa. 

C'è anche una buona fetta di operatori lucani (86,2 per cento) che ha pensato di usare l'offerta speciale come elemento di attrazione per richiamare i vacanzieri nelle principali località della Basilicata. Intervistati dall'Apt su come percepiscono la stagione in corso, gli operatori turistici lucani hanno espresso in netta maggioranza (oltre il 75 per cento) una valutazione non negativa: parla infatti di situazione positiva il 44,8 per cento, mentre la giudica stazionaria il 31 per cento. Giudica lo stato di cose negativamente, invece, il 17,2 per cento degli operatori. «Certo – osserva il direttore generale dell'Apt, Gianpiero Perri – basta il ritardo nell'apertura, anche solo di qualche settimana, di uno dei grandi villaggi turistici (penso a quelli del Metapontino, ad esempio) per condizionare l'andamento dell'estate in una realtà turistica come quella lucana. Così come anche l'andamento altalenante del clima può sicuramente influire sulla decisione di prenotare o meno. O almeno può condizionare la scelta della data in cui effettuare la prenotazione. Quello che stiamo attraversando resta comunque un anno di crisi. Ma sono anche convinto che in Basilicata potrà esserci un qualche contenimento delle perdite considerato il trend positivo registrato negli ultimi ann». 

Le aspettative guardinghe dicono, così come confermano gli stessi operatori del settore, che la situazione si presenta in modo fluido. Non c'è niente di scontato. «Bisogna vedere, in concreto, come sarà capace di difendersi, in questa situazione, il sistema Basilicata – aggiunge Perri. - Io penso che possa difendersi meglio di altre regioni proprio per la sua particolare forza di novità». «D'altra parte - prosegue ancora Perri - l'ottimismo percepito da circa un 75 per cento dei nostri operatori, conferma una sostanziale fiducia da parte dei protagonisti. Segnala soprattutto una fiducia nelle proprie capacità. Nei valori che è in grado di esprimere il territorio. E questo è un elemento assai importante. Poi bisognerà vedere quali aree della Basilicata saranno in grado di reggere meglio all'urto della crisi, perché potranno esserci risposte differenziate nelle diverse aree. Ma questa è una verifica che potremo fare successivamente, a stagione conclusa». «Nel frattempo - conclude il direttore generale dell’Apt - il nostro sforzo si è concentrato, in particolare, sul visitatore di prossimità e nel, contempo, cercheremo di orientare gli stessi lucani a scegliere la Basilicata».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie