Giovedì 21 Gennaio 2021 | 09:53

Il Biancorosso

Serie C
Bari, nella rincorsa alla Ternana c'è il San Nicola da riconquistare

Bari, nella rincorsa alla Ternana c'è il San Nicola da riconquistare

 

NEWS DALLE PROVINCE

Barinel Barese
Corato, scovato piromane di dodici anni

Corato, scovato piromane di dodici anni

 
LecceLe dichiarazioni
Fidanzati uccisi a Lecce, il killer: «Se fossi libero avrei di nuovo l'impulso di uccidere»

Fidanzati uccisi a Lecce, il killer: «Se fossi libero avrei di nuovo l'impulso di uccidere»

 
FoggiaL'operazione
Ricettazione e riciclaggio auto: 10 arresti a Foggia, giro da 100mila euro al mese

Ricettazione e riciclaggio auto: 10 arresti a Foggia, giro da 100mila euro al mese

 
TarantoIndagini lampo della Ps
Taranto, ruba  creme in una farmacia e tenta la fuga: ladro seriale arrestato

Taranto, ruba creme in una farmacia e tenta la fuga: ladro seriale arrestato

 
Batsanità
Trani, muore d’infarto a 200 metri dall’ospedale: «Soccorsi in ritardo»

Trani, muore d’infarto a 200 metri dall’ospedale: «Soccorsi in ritardo»

 
Covid news h 24L'annuncio
Fasano, emergenza Covid: padiglione centro commerciale diventerà hib vaccinale

Fasano, emergenza Covid: padiglione centro commerciale diventerà hub vaccinale

 
MateraIl caso
Matera, minaccia convivente disabile con una katana, arrestato 70enne

Matera, minaccia convivente disabile con una katana, arrestato 70enne

 

i più letti

Melfi, acqua a singhiozzo proteste dei cittadini

di ANTONIO PACE 
Una storia che si ripete ogni giorno e si accentua ovviamente nelle giornate più calde quando l’uso dell’acqua è maggiore, com'è capitato nell’ultima settimana quando le temperature sono aumentate notevolmente. Tra le probabili cause le vecchie e insufficienti tubature di adduzione
• La promessa di Acquedotto lucano: interverremo a breve
Melfi, acqua a singhiozzo proteste dei cittadini
di ANTONIO PACE 

MELFI - Nella zona alta del centro storico di Melfi l’acqua arriva a singhiozzo così una delegazione di cittadini si è recata negli uffici di Acquedotto Lucano per protestare contro questo stato di cose. Alla base del disservizio vi sarebbero una serie di fattori negativi: fra cui le tubature di adduzione insufficienti perché progettate e costruite da molto tempo e quindi non più idonee per le moderne esigenze, e la quota del serbatoio cittadino. Quindi, proprio quando l’acqua serve viene a mancare la pressione necessaria e il prezioso liquido non esce dal rubinetto delle case situate in via scesa Gradelle, in via San Lorenzo, in via San Teodoro, strade appunto situate nel centro storico della città normanna. 

Una storia che si ripete ogni giorno e si accentua ovviamente nelle giornate più calde quando l’uso dell’acqua è maggiore, com'è capitato nell’ultima settimana quando le temperature sono aumentate notevolmente. La delegazione degli abitanti del centro storico ha voluto dimostrare ai vertici di Acquedotto Lucano, tutta la loro rabbia chiedendo al funzionario di turno quali fossero le motivazioni per cui si verificano alcuni casi in cui le fontane pubbliche, situate ancora più a monte sono fornite di acqua e nelle loro abitazioni viene a mancare. Tutte le persone che facevano parte della delegazione hanno espresso il loro disappunto, sottolineando che proprio in alcune occasioni come un matrimonio in famiglia, oppure il rientro dal lavoro nei campi o semplicemente per cucinare sono stati costretti a ricorrere ai classici secchi da riempire alla fontana, come avveniva negli anni trenta. Il funzionario, dopo aver ascoltato le lamentele ha assicurato che il problema sarà risolto definitivamente quando saranno completati i lavori previsti anche nel centro storico. Lavori che hanno interessato, per ora, una parte della zona alta della città, ma che riguarderanno tutto il centro storico.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie