Martedì 19 Gennaio 2021 | 03:59

Il Biancorosso

Serie C
Bisceglie-Bari: 0-1, vittoria dei galletti con gol di Antenucci all'87'

Bisceglie-Bari: 0-1, vittoria dei galletti con gol di Antenucci all'87'

 

NEWS DALLE PROVINCE

Barile indagini
Bari, inchiesta escort: in 5 rischiano processo per falsa testimonianza su serate con Berlusconi

Bari, inchiesta escort: in 5 rischiano processo per falsa testimonianza su serate con Berlusconi

 
Lecceoperazione dei CC
Racale, in due circostanze tenta rapina con arma giocattolo: fugge a mani vuote e viene arrestato

Racale, in due circostanze tenta rapina con arma giocattolo: fugge a mani vuote e viene arrestato

 
Brindisila denuncia
Covid, nel Brindisino 100 vaccinati senza averne diritto: presentata interrogazione a Lopalco

Covid, nel Brindisino 100 vaccinati senza averne diritto: presentata interrogazione a Lopalco

 
Tarantocontrolli del CC
Taranto, tentano di entrare in Tribunale con coltelli e tirapugni: 5 denunciati

Taranto, tentano di entrare in Tribunale con coltelli e tirapugni: 5 denunciati

 
Covid news h 24prevenzione
Foggia, oltre 2.500 operatori sanitari sottoposti a vaccino anti Covid

Foggia, oltre 2.500 operatori sanitari sottoposti a vaccino anti Covid

 
Potenzala protesta
Melfi, area in industriale in tilt per il maltempo: «Tutto fermo per un centimetro di neve»

Melfi, area in industriale in tilt per il maltempo: «Tutto fermo per un centimetro di neve»

 
MateraControlli della polizia
Pisticci, in auto con con la droga: arrestati due giovani pusher

Pisticci, in auto con la droga: arrestati due giovani pusher

 
BatMaltempo
Primi fiocchi di neve in Puglia: Castel Del Monte e Murgia imbiancate

Primi fiocchi di neve in Puglia: Castel Del Monte e Murgia imbiancate. Scatta l'allerta gialla

 

i più letti

«La Basilicata tagli i fondi a Fiat-Melfi»

MELFI (POTENZA) -  «Ad oggi, a distanza di otto giorni dall'accordo sul reinserimento di 70 lavoratori interinali della Plastic components e della Sistemi sospensioni, due aziende del gruppo Magneti Marelli dell'indotto di Melfi (Potenza) della Fiat, ne sono al lavoro solo 32». Lo ha detto, in una dichiarazione, il segretario regionale della Basilicata della Fiom-Cgil, Giuseppe Cillis che aggiunge «chiediamo che la Regione revochi i finanziamenti alla Fiat». Intanto, a causa della mancata intesa sul recupero della produzione della Grande Punto – interrotta proprio in seguito allo sciopero dal 26 maggio al 3 giugno – Fim, Uilm, Fismic, Ugl, Failms e la Rsu dello stabilimento di Melfi (Potenza) della Fiat hanno proclamato uno sciopero di otto ore per sabato 13 giugno, in tutte le aziende del polo di Melfi
• Alla Bosch di Bari altri 200 esuberi
«La Basilicata tagli i fondi a Fiat-Melfi»
POTENZA - «Ad oggi, a distanza di otto giorni dall’accordo sul reinserimento di 70 lavoratori interinali della Plastic components e della Sistemi sospensioni, due aziende del gruppo Magneti Marelli dell’indotto di Melfi (Potenza) della Fiat, ne sono al lavoro solo 32». Lo ha detto, in una dichiarazione, il segretario regionale della Basilicata della Fiom-Cgil, Giuseppe Cillis. Dopo lo sciopero di una settimana per il mancato rinnovo dei 70 interinali, il 3 giugno le organizzazioni sindacali hanno raggiunto l’accordo con il Consorzio Acm, che raggruppa 19 aziende del gruppo. In particolare è stato deciso che i 13 lavoratori ai quali non era stato rinnovato il contratto dalla Plastic components sarebbero stati assorbiti da altre aziende del Consorzio Acm, ad esclusione di quelle del gruppo Fiat. Il sindacalista ha chiesto «in caso di ulteriori ritardi nell’assunzione di questi lavoratori, le dimissioni del Presidente della Giunta regionale, Vito De Filippo, perchè il 3 giugno l’accordo è stato illustrato dal Presidente regionale della Basilicata di Confindustria, Attilio Martorano, alla presenza dell’assessore regionale alle attività produttive, Gennaro Straziuso». 

«Riteniamo scandaloso – ha aggiunto Cillis – che dopo la mediazione fatta dalla Giunta regionale, si prendano ancora in giro i lavoratori. Ad esempio oggi, dopo una giornata in attesa di notizie ufficiali, noi della delegazione Fiom (che non ha partecipato alla riunione) siamo venuti a conoscenza di nuovi imbrogli compiuti alle spalle dei lavoratori della Fiat di Melfi sul recupero della produzione della Grande Punto interrotta durante lo sciopero delle aziende dell’indotto. A questo punto – ha concluso il segretario della Fiom – chiediamo che la Regione revochi i finanziamenti alla Fiat».

DICHIARATO LO SCIOPERO
A causa della mancata intesa sul recupero della produzione della Grande Punto – interrotta in seguito allo sciopero in due aziende dell’indotto dal 26 maggio al 3 giugno – Fim, Uilm, Fismic, Ugl, Failms e la Rsu dello stabilimento di Melfi (Potenza) della Fiat hanno proclamato uno sciopero di otto ore per sabato 13 giugno, in tutte le aziende del polo di Melfi. Lo ha riferito, in un comunicato, la Fim spiegando che “la Fiat, non accogliendo nessuna delle richieste della delegazione sindacale, fa fare un passo indietro sulle corrette relazioni sindacali. Siamo convinti che si possa ancora trovare una soluzione capace di tenere conto delle esigenze dell’azienda ma anche di quelle dei lavoratori e delle lavoratrici. Pertanto invitiamo la Fiat a riaprire il tavolo negoziale”. 

Per il segretario provinciale di Potenza della Uilm, Vincenzo Tortorelli, “la Fiat ha perso oggi un’altra utile occasione per recuperare un rapporto con i lavoratori di Melfi e le organizzazioni sindacali che si era deteriorato dopo le note vicende della Ergom-Plastic components. Malgrado ciò crediamo ci siano ancora i margini per continuare il negoziato nel rispetto reciproco dei ruoli, che mai come in questo momento serve alla Fiat per rilanciarsi sul mercato e al sindacato per recuperare corrette relazioni tese a riposizionare lo stabilimento lucano tra le eccellenze produttive a livello internazionale e – ha concluso Tortorelli – a rilanciare l'occupazione a Melfi”.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie