Venerdì 22 Gennaio 2021 | 01:13

Il Biancorosso

Serie C
Bari, ufficializzati due nuovi ingaggi: Rolando e Sarzi Puttini

Bari, ufficializzati due nuovi ingaggi: Rolando e Sarzi Puttini

 

NEWS DALLE PROVINCE

Brindisimaltrattamenti in famiglia
Ostuni, distrugge i mobili di casa e minaccia di morte madre e moglie: arrestato 45enne violento

Ostuni, distrugge i mobili di casa e minaccia di morte madre e moglie: arrestato 45enne violento

 
Bariemergenza coronavirus
Bitonto, focolaio Covid in centro per anziani: 19 i casi positivi

Bitonto, focolaio Covid in centro per anziani: 19 i casi positivi

 
Potenzaeconomia
Tavares in Basilicata, riconosciuta centralità dello stabilimenti di Melfi nel nuovo gruppo Stellantis

Tavares (Stellantis) in Basilicata: confermati investimenti e posti di lavoro. Riconosciuta centralità stabilimento Melfi

 
Tarantoil progetto
Taranto, piantine antinquinanti nelle scuole: al via «La Natura entra in classe»

Taranto, piantine antinquinanti nelle scuole: al via «La Natura entra in classe»

 
FoggiaL'accaduto
Foggia, fuggono con macchina rubata, ma fanno incidente e scappano sfondando il parabrezza

Foggia, fuggono con macchina rubata, ma fanno incidente e scappano sfondando il parabrezza

 
BatNella Bat
Droga, condanne definitive per sette trafficanti di Andria

Droga, condanne definitive per sette trafficanti di Andria

 
MateraIl caso
Incendia auto per dissidi lavorativi con la proprietaria: denunciata 41enne a Matera

Incendia auto per dissidi lavorativi con la proprietaria: denunciata 41enne a Matera

 
LecceLe dichiarazioni
Fidanzati uccisi a Lecce, il killer: «Se fossi libero avrei di nuovo l'impulso di uccidere»

Fidanzati uccisi a Lecce, il killer: «Se fossi libero avrei di nuovo l'impulso di uccidere»

 

i più letti

Acqua, «dimenticata»  la diga del Basentello

di ANTONIO MASSARO 
In sostanza l’Ente per la trasformazione in Puglia e Basilicata e Irpinia (Ente irrigazione) con direzione generale a Bari di concerto con l’autorità di bacino di Basilicata e Puglia nonchè i rispettivi Ato hanno stabilito i volumi idrici da assegnare ai vari consorzi «dimenticando » la diga del Basentello. Nell’a c c o rd o non figura questo invaso a valle di Genzano di Lucania, verso la Puglia, dalla quale viene pure erogata una dotazione idrica a fini irrigui
Acqua, «dimenticata»  la diga del Basentello
di ANTONIO MASSARO 

GENZANO DI LUCANIA -  La diga del Basentello dimenticata dall’accordo di programma che stabilisce i volumi idrici da assegnare ai vari consorzi. Si tratta dei consorzi provenienti dai vari invasi ricadenti sia nella provincia di Potenza, sia in quella di Matera e in Puglia. Nel caso in oggetto ad essere penalizzato, per la mancata erogazione è l’ente irrigazione. Ed a subire la penalizzazione, anche in termini economici sono soprattutto i dipendenti. In sostanza l’Ente per la trasformazione in Puglia e Basilicata e Irpinia (Ente irrigazione) con direzione generale a Bari di concerto con l’autorità di bacino di Basilicata e Puglia nonchè i rispettivi Ato hanno stabilito i volumi idrici da assegnare ai vari consorzi «dimenticando» la diga del Basentello. Nell’accordo non figura questo invaso a valle di Genzano di Lucania, verso la Puglia, dalla quale viene pure erogata una dotazione idrica a fini irrigui. L’invaso che ha una capienza di circa 24 milioni di metri cubi d’acqua da qualche anno svolge la sua funzione per il consorzio di bonifica Bradano- Metaponto. Le proteste non sono mancate tanto è vero che c’è chi dice «la mancata inclusione nell’accordo del bacino del Basentello non può essere addebitato ad una mera dimenticanza, ma questo fa pensare a qualcosa di più grave». 

E a tal proposito va detto che il pagamento della risorsa idrica costituisce l’elemento fondamentale per l’erogazione degli stipendi al personale dell’ente irrigazione. E di conseguenza il mancato esborso di tutti i fruitori della risorsa acqua comporta gravi problemi economici che inevitabilmente si riflettono sulle attività gestionali e di esercizio dell’ente irrigazione. Come a dire «che tutti vogliono l’acqua, ma nessuno vuole pagarla». E infine sempre per quanto riguarda il campo irriguo altra questione ancora inevasa è quella legata al completamento funzionale dello schema idrico Basento-Bradano. Sono infatti ancora in fase di stallo le procedure di appalto del «Marascione», progetto già finanziato con circa cento milioni di euro per avviare le opere di canalizzazione. In sostanza manca ancora l’accordo da ente irrigazione e Regione Basilicata. Il via agli interventi, sembra superfluo sottolinearlo, darebbe un’innagabile impulso sia all’occupazione che allo sviluppo agricolo dell’area in questione.

L’invaso è stato ultimato nel 1974 e ha una capacità di 41 milioni di metri cubi 
L’invaso del Basentello, in località Serra di Corvo, al confine tra Puglia e Basilicata è stato ultimato nel 1974. La diga in terra battuta serve per l’irrigazione 3.970 ettari di terreno ed è stata progettata per integrare le aree ricadenti nel comprensorio del Consorzio di bonifica Bradano-Metaponto. Ha una capacità di 41 milioni di metri cubi d’acqua. Il volume utile di regolazione è di 28 milioni di metri cubi. La quota massima di regolazione, invece è dimt 269 sul livello delmare.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie