Sabato 23 Gennaio 2021 | 22:47

Il Biancorosso

Serie C
Calcio Bari, Maita: «Ho passato brutte giornate con il Covid 19»

Calcio Bari, Maita: «Ho passato brutte giornate con il Covid 19»

 

NEWS DALLE PROVINCE

BariBurrasca in arrivo
Maltempo nel Barese, scatta da domani allerta arancione per forte vento

Maltempo nel Barese, scatta da domani allerta arancione per forte vento

 
BrindisiIl caso
Presunti abusi al porto di Brindisi: 12 richieste a processo

Presunti abusi edilizi nel porto di Brindisi: chiesto il processo per 12 persone

 
LeccePuglia, cinema e tv
Un ciak a Lecce per Ornella Muti, Raoul Bova e Serena Autieri. A Taranto girata fiction Rai

Un ciak a Lecce per Ornella Muti, Raoul Bova e Serena Autieri. A Taranto girata fiction Rai

 
TarantoIl caso
Taranto, poliziotta barese morta dopo 3 interventi, condannati medici

Poliziotta barese morta dopo 3 interventi, condannati i medici

 
FoggiaIl virus
Covid, 26 positivi all'ospedale Lastaria di Lucera: anche 15 pazienti

Covid, 26 positivi all'ospedale Lastaria di Lucera: anche 15 pazienti

 
PotenzaIl bollettino regionale
Coronavirus in Basilicata, 62 positivi e 2 decessi. Regione resta in zona gialla

Coronavirus in Basilicata, 62 positivi e 2 decessi. Regione resta in zona gialla

 
MateraOmicidio
Agguato a Rotondella, uomo ucciso a coltellate: gravemente ferito un altro

Rotondella, uomo ucciso a coltellate: è un ingegnere di 46 anni. Gravemente ferito netturbino 45enne

 
BatL'inchiesta
«Chiavi della città», il 12 febbraio la decisione del gup di Trani

«Chiavi della città», il 12 febbraio la decisione del gup di Trani

 

Matera, pochi controlli al mercato di via Nitti

di EMILIO SALIERNO
L’area di vendita da poco riqualificata è già preda dei distruttori. L’impianto di pubblica illuminazione non ancora attivo. Lampioni e fari interrati restano spenti e questo favorisce i barbari. Solo pochi mesi fa, nello spazio di viale Nitti, furono rubati due pesantissime strutture in ferro su cui viene poggiata la merce
Matera, pochi controlli al mercato di via Nitti
di EMILIO SALIERNO 

MATERA - Rioni trascurati e così gli scempi sono all’ordine del giorno. Accade a Serra Venerdì, proprio nella nuova area riqualificata che ospita il mercato rionale. Un lampione di quelli da poco sistemati è stato danneggiato, forse avrebbero voluto portarlo via, ma non hanno fatto in tempo perchè forse gli autori sono stati “disturbati” da qualcuno. È sparita, comunque, la lampada, sottratta dopo aver rotto il vetro. Ci sono stati altri danneggiamenti, aggiunge l’architetto Patrizia Capriotti, direttore dei lavori del progetto Pisu di Serra Venerdì: «Il coperchio del contatore dell’acqua che serve per la pulizia dell’area, è stato scardinato. Uno dei fruttivendoli, prima dello scempio, provvedeva a chiuderlo a conclusione della giornata di vendita, ma adesso è incustodito, così i ragazzini della zona aprono il rubinetto quando e come vogliono per giocarci».

I segnali dell’incuria in cui continua ad essere lasciata l’area di Serra Venerdì sono anche le cassette vuote utilizzate dai commercianti per riporre frutta e verdura, gettate sui tetti delle baracche del mercato. Tutto questo avviene nella zona attrezzata del quartiere, inaugurata a marzo scorso. Un altro problema è l’impianto di pubblica illuminazione, cioè lampioni e fari interrati: le luci restano ancora spente, e questo, di sicuro, favorisce i vandali o coloro che hanno intenzione di rubare. Solo pochi mesi fa, nello spazio di viale Nitti che ospita il mercatino, furono rubati due pesantissimi banconi in ferro su cui viene poggiata la merce da vendere. Almeno tre persone, in tardo pomeriggio, arrivarono addirittura con un camioncino davanti alle strutture metalliche disposte per la vendita della frutta. In tutta tranquillità, sollevarono i banconi (sistemati con una gru quando la piazza è stata riqualificata) li caricarono e li portarono via senza il minimoproblema. Alcune persone anziane che avevano assistito alla scena, pensarono che quanto stava accadendo era stato disposto dal Comune. Ci fu anche chi si avvicinò ai ladri, chiedendo come mai stessero prelevando i banconi e la pacata risposta fu: «Ci servono perchè dobbiamo sistemarci le banane». 

Insomma, gli autori del furto, in quella “terra di nessuno”, si permisero persino di scherzare! Tra l’altro, i banconi sottratti non sono stati sostituiti da altri. In quell’occasione, la Gazzetta e gli abitanti del rione, lanciarono l’appello al Comune di occuparsi un po’ di più di Serra Venerdì, magari facendo passare con una maggiore frequenza i vigili urbani, oltre a rendere più vivibile il quartiere, iniziando a riparare strade e marciapiedi, vecchi e fatiscenti, a tagliare l’erba e a potare gli alberi. 
A Serra Venerdì bisogna ultimare gli interventi finanziati dai fondi Pisu (Progetti integrati di sviluppo urbano) per circa 750mila euro, che hanno previsto anche la riqualificazione della piazza-mercato. Negli ampi stalli attrezzati, complessivamente cinque, che sono stati realizzati, l’idea (che resta tale) è che si possa tenere, a cadenza settimanale, un “farmer market”, cioè il mercato dei prodotti agricoli a prezzi di filiera corta. Il rione, così, si potrebbe rivitalizzare e, soprattutto, si creerebbero nuove le condizioni per un maggiore controllo e visibilità.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie