Martedì 19 Gennaio 2021 | 16:57

Il Biancorosso

Biancorossi
Bari, i numeri in grigio: Ternana avanti in tutto

Bari, i numeri in grigio: Ternana avanti in tutto

 

NEWS DALLE PROVINCE

BariL'iniziativa
Bari, l'Accademia delle Belle Arti nell'ex Caserma Rossani: al via il progetto da 1 mln

Bari, l'Accademia delle Belle Arti nell'ex Caserma Rossani: al via il progetto da 1 mln

 
Foggiaparto record
Dal Canada a Foggia per far nascere tre gemellini: mamma dimessa

Dal Canada a Foggia per far nascere tre gemellini: mamma dimessa

 
TarantoLa protesta
Scuola e Covid, a Taranto gli studenti sigillano simbolicamente ingressi degli istituti

Scuola e Covid, a Taranto gli studenti sigillano simbolicamente ingressi degli istituti

 
MateraIl caso
Matera, minaccia convivente disabile con una katana, arrestato 70enne

Matera, minaccia convivente disabile con una katana, arrestato 70enne

 
PotenzaLa pandemia
Basilicata, più vaccini agli anziani: la proposta è di partire dagli over 75

Basilicata, più vaccini agli anziani: la proposta è di partire dagli over 75

 
Brindisila denuncia
Covid, nel Brindisino 100 vaccinati senza averne diritto: presentata interrogazione a Lopalco

Covid, nel Brindisino 100 vaccinati senza averne diritto: presentata interrogazione a Lopalco

 
BatMaltempo
Primi fiocchi di neve in Puglia: Castel Del Monte e Murgia imbiancate

Primi fiocchi di neve in Puglia: Castel Del Monte e Murgia imbiancate. Scatta l'allerta gialla

 

i più letti

Lo sconto benzina? 0,09 €/litro. Forse...

di LUIGIA IERACE 
Il dato non è certo ma, quantificando in base alle royalty e ai consumi regionali lo sconto-benzina per la Basilicata, si dovrebbe arrivare a 9 centesimi al litro. Però non è detto che il cittadino che si recherà nell'area di servizio pagherà la benzina 9 centesimi in meno. Perché? Perché entrano in gioco variabili quali il margine del gestore, i costi di trasporto e l'utile di impresa delle singole compagnie. Insomma, come avviene già oggi che il prezzo della benzina varia da distributore a distributore, lo stesso sarà con l'applicazione dello sconto
• La norma in Senato dopo l'ok in commissione ottenuto alla Camera
• Centrodestra e centrosinistra rivendicano la paternità dell'idea sulla benzina scontata
Lo sconto benzina? 0,09 €/litro. Forse...
POTENZA - Ma quanto sarà il beneficio che i lucani avranno dallo sconto sulla benzina? E soprattutto quando lo avranno? Interrogativi dai quali non si può prescindere e per i quali una risposta è indispensabile per evitare che la misura non diventi l’ennesimo proclama «elettorale». Entro 90 giorni dalla data di entrata in vigore della legge, il Ministro dell'economia e delle finanze di concerto con il Ministro dello sviluppo economico dovrà emanare i decreti attuativi con cui definirà le modalità di utilizzo da parte dei residenti nelle Regioni interessate da estrazioni di idrocarburi del beneficio della riduzione del prezzo alla pompa dei carburanti, nonché i meccanismi per garantire la compensazione finalizzata all'equilibrio finanziario del Fondo. E qui, sorgono altri interrogativi. Se la misura avrà efficacia dall’1 gennaio 2009 e le royalty verranno versate per quest’anno a giugno 2010, nell’attesa da chi saranno anticipate? Dal ministero delle Finanze che le metterà a disposizione per garantire lo sconto sulla benzina ai cittadini che sarà sotto forma di riduzione delle accise? 

Se bisogna riconoscere subito questo beneficio ai cittadini, sarà necessaria un’anticipazione di cassa. Ogni anno, infatti, con decreto del Ministro dell'economia e delle finanze di concerto con il Ministro dello sviluppo economico, sulla base delle disponibilità del Fondo, vengono erogate le somme, calcolate in proporzione alle produzioni delle diverse regioni. Somme che dovranno compensare il minor gettito derivante dalle riduzioni delle accise. Insomma, ancora tutto da definire, anche dove si prenderanno i soldi per la gestione di questa misura, nel momento in cui troverà attuaz ione. 

Ma c’è chi ha provato a fare qualche calcolo, quantificando in base alle royalty e ai consumi regionali lo sconto per la Basilicata che potrebbe essere nella misura di 9 centesimi al litro. Ma non è detto che il cittadino che si recherà nell’area di servizio pagherà la benzina 9 centesimi in meno. Perché? A questo punto entrano in gioco altre piccole variabili che derivano dal margine del gestore, dai costi di trasporto e dall’utile di impresa delle singole compagnie. Insomma, come avviene già oggi che il prezzo della benzina varia da distributore a distributore, lo stesso sarà con l’applicazione dello sconto. Ma c’è anche chi vede in questa misura il rischio di una tale parcellizzazione da vanificare il beneficio. 

Prendendo ad esempio la produzione del 2008, le royalty al 7% sono state pari a circa 90 milioni di euro, ma con l’aumento dell’aliquota al 10% sarebbero state di circa 125 milioni. Quel 3% in più, pari a circa 35 milioni di euro (versati nel Fondo preordinato alla riduzione del prezzo alla pompa dei carburanti) che spalmati su una popolazione di 600 mila abitanti sarebbero meno di 60 euro ciascuno, considerando naturalmente l’intera popolazione. Anche qui somme variabili, perché l’ammontare delle royalty è in funzione della produzione. Una misura che ha un pregio: di passare direttamente dall’incasso al consumatore, ma anche un grosso difetto: non ha una strategia. Quel 3% poteva essere utilizzato in toto per finanziare un’infrastruttura. Ma la verità è che in questo Paese nella pubblica amministrazione non ci crede più nessuno. Allora, meglio regalare un paio di pieni di benzina a ogni cittadino. Che ne facciano quello che vogliono.
LUIGIA IERACE

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie