Lunedì 18 Gennaio 2021 | 15:17

Il Biancorosso

Serie C
Bisceglie-Bari: 0-1, vittoria dei galletti con gol di Antenucci all'87'

Bisceglie-Bari: 0-1, vittoria dei galletti con gol di Antenucci all'87'

 

NEWS DALLE PROVINCE

BrindisiNel Brindisino
San Pancrazio, nonna Rosa festeggia con la famiglia i 109 anni di vita

San Pancrazio, nonna Rosa festeggia con la famiglia i 109 anni di vita

 
Potenzaa Castelsaraceno
Bloccati su una parete del Monte Alpi, nel Potentino: salvati due alpinisti

Bloccati su una parete del Monte Alpi, nel Potentino: salvati due alpinisti

 
BariIl caso
Bari, trova a terra portafoglio con 500 euro e lo consegna alla polizia: restituito

Bari, trova a terra portafoglio con 500 euro e lo consegna alla polizia: restituito

 
FoggiaLieto evento
Dal Canada a Foggia per far nascere tre gemellini: parto record al Policlinico Riuniti

Dal Canada a Foggia per far nascere tre gemellini: parto record al Policlinico Riuniti

 
TarantoI numeri
Covid, a Taranto 5mila casi in un mese: l'escalation è impressionante

Covid, a Taranto 5mila casi in un mese: l'escalation è impressionante

 
MateraL'annuncio
Asm di Matera: dal 18 gennaio riapre il Cup di via Matteotti

Asm di Matera: dal 18 gennaio riapre il Cup di via Matteotti

 
BatMaltempo
Primi fiocchi di neve in Puglia: Castel Del Monte e Murgia imbiancate

Primi fiocchi di neve in Puglia: Castel Del Monte e Murgia imbiancate. Scatta l'allerta gialla

 

i più letti

Discariche colme rifiuti tornano indietro

di MIMMO SAMMARTINO 
A volte ritornano. Ma se a tornare sono i camion pieni di spazzatura, la faccenda si fa dura. Eppure è esattamente quello che sta accadendo, a partire dal primo maggio, nei 21 centri che conferiscono i loro rifiuti a quella che, con brutto termine, è definita la «stazione di trasferenza» di Montegrosso Pallareta, a Potenza. È qui che, sino a qualche giorno fa, arrivavano i camion di Abriola, Albano di Lucania, Anzi, Avigliano, Balvano, Baragiano, Brienza, Calvello, Castelgrande, Muro Lucano, Pietrapertosa, Picerno, Pignola, Ruoti, Sasso di Castalda, Satriano di Lucania, Savoia di Lucania, Tito, Trivigno, Vaglio di Basilicata, Vietri di Potenza
Discariche colme rifiuti tornano indietro
POTENZA - A volte ritornano. Ma se a tornare sono i camion pieni di spazzatura, la faccenda si fa dura. Eppure è esattamente quello che sta accadendo, a partire dal primo maggio, nei 21 centri che conferiscono i loro rifiuti a quella che, con brutto termine, è definita la «stazione di trasferenza» di Montegrosso Pallareta, a Potenza. È qui che, sino a qualche giorno fa, arrivavano i camion di Abriola, Albano di Lucania, Anzi, Avigliano, Balvano, Baragiano, Brienza, Calvello, Castelgrande, Muro Lucano, Pietrapertosa, Picerno, Pignola, Ruoti, Sasso di Castalda, Satriano di Lucania, Savoia di Lucania, Tito, Trivigno, Vaglio di Basilicata, Vietri di Potenza. 

Ogni giorno arrivano a Pallareta circa 70 tonnellate da questi 21 centri, come disposto dalla Provincia di Potenza. Questi rifiuti si aggiungono alle circa 70 tonnellate prodotte da Potenza città. Poi, almeno questo avveniva fino a qualche giorno fa, da Pallareta il carico viene smistato, in attesa di soluzioni più adeguate e di più lunga durata, nelle discariche di Salandra e di Venosa. È accaduto però che Venosa non ce la fa più e ha sbarrato le porte: smaltisce, per ora, solo la propria produzione. Per il resto non c’è più posto. Salandra, al momento, avrebbe una maggiore disponibilità, ma c’è il problema legato al rischio affogamento dei veicoli in transito. E così è accaduto quel che non sarebbe dovuto accadere. 

La mattina del 30 maggio i sindaci dei 21 comuni si sono visti notificare una scarna nota nella quale li si informava che, «a far data dal 1 maggio», non potevano più conferire i rifiuti a Pallareta. Senza una ulteriore indicazione su che fare. Il Comune di Pietrapertosa, che ha provato ha inviare ugualmente un proprio camion per depositare i rifiuti nella discarica di Potenza, se l’è visto, poco dopo, rispedire indietro pieno di pattume, così come era partito. Ma qual è la soluzione? Per quanti giorni si può trattenere la spazzatura senza trasformare i nostri paesi nella brutta copia della «monnezzopoli» napoletana? 

«Per poter accettare i rifiuti - dice il presidente dell’Acta, Federico Mazzaro - ci devono dire dove portarli». Il quadro è il seguente: «In attesa di termovalorizzatori che non arrivano - spiega Mazzaro - stanno scoppiando tutte le discariche. Da Lauria a Genzano, da Tricarico a Venosa. Salandra sta meglio, ma nel giro di qualche mese potrebbe trovarsi anch’essa stracolma. Il problema è che non si assumono decisioni, spesso nascondendosi dietro a questioni meramente burocratiche. È vero che la Provincia è titolare delle politiche dello smaltimento dei rifiuti, ma se non si autorizzano gli ampliamenti degli impianti (e questa è una competenza della Regione), che cosa può fare? E qui ci sono domande di ampliamento da realtà come Venosa e anche da Potenza che attendono risposte da tempo». 

«Per quanto riguarda la situazione di Pallareta - conclude il presidente dell’Acta - poiché Venosa ha chiuso le porte e Salandra non accetta più di due camion al giorno, noi ci siamo premuniti per poter trattenere, provvisoriamente, quantitativi di rifiuti. Al momento ne abbiamo depositate oltre 900 tonnellate. Il fatto è che noi siamo in grado di far viaggiare fino a 8 camion al giorno (cioé 140/160 tonnellate di rifiuti). Invece ci è consentito spostarne solo due. Così però la situazione è destinata a scoppiare. Noi intendiamo fare tutta la nostra parte. Ma chi è deputato a decidere, deve assumersi le proprie responsabilità e trovare le soluzioni più idonee. Nella fase dell’emergenza e in quella di più lunga prospettiva. Se non si assumono, con urgenza, le decisioni la situazione è irrimediabilmente destinata a esplodere. Come e più delle discariche già stracolme».
MIMMO SAMMARTINO

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie