Lunedì 18 Gennaio 2021 | 15:40

Il Biancorosso

Serie C
Bisceglie-Bari: 0-1, vittoria dei galletti con gol di Antenucci all'87'

Bisceglie-Bari: 0-1, vittoria dei galletti con gol di Antenucci all'87'

 

NEWS DALLE PROVINCE

Potenzala protesta
Melfi, area in industriale in tilt per il maltempo: «Tutto fermo per un centimetro di neve»

Melfi, area in industriale in tilt per il maltempo: «Tutto fermo per un centimetro di neve»

 
Baril'inaugurazione
Bari, posa prima pietra cantiere sede Cnr nell'ex Manifattura tabacchi

Bari, posa prima pietra cantiere sede Cnr nell'ex Manifattura tabacchi

 
MateraControlli della polizia
Pisticci, in auto con con la droga: arrestati due giovani pusher

Pisticci, in auto con la droga: arrestati due giovani pusher

 
BrindisiNel Brindisino
San Pancrazio, nonna Rosa festeggia con la famiglia i 109 anni di vita

San Pancrazio, nonna Rosa festeggia con la famiglia i 109 anni di vita

 
FoggiaLieto evento
Dal Canada a Foggia per far nascere tre gemellini: parto record al Policlinico Riuniti

Dal Canada a Foggia per far nascere tre gemellini: parto record al Policlinico Riuniti

 
TarantoI numeri
Covid, a Taranto 5mila casi in un mese: l'escalation è impressionante

Covid, a Taranto 5mila casi in un mese: l'escalation è impressionante

 
BatMaltempo
Primi fiocchi di neve in Puglia: Castel Del Monte e Murgia imbiancate

Primi fiocchi di neve in Puglia: Castel Del Monte e Murgia imbiancate. Scatta l'allerta gialla

 

i più letti

Cambia il progetto per Piazza Pagano

di MASSIMO BRANCATI 
Sulla controversa vicenda della riqualificazione di uno dei posti più amati dai potentini interviene il sindaco Vito Santarsiero che dice: «Ci siamo sentiti nei giorni scorsi con Gae Aulenti per vedere di apportare delle modifiche al progetto di riqualificazione della piazza». L'intervento di riqualificazione di piazza Mario Pagano è stato finanziato dai Por con un importo di un milione di euro ed è stato firmato da Gae Aulenti, architetto di grande fama internazionale e capogruppo dei progettisti
• Petizione popolare per fermare i lavori E spuntano altri progetti
• «La vasca? Corpo estraneo via i lampioni in ghisa». Sì alla divisione tra area carrabile e zona pedonale
• Il popolo del web è diviso
Cambia il progetto per Piazza Pagano
POTENZA - Dopo il gran parlare dei mesi scorsi sembra che sul progetto di riqualificazione di piazza Mario Pagano sia calato il silenzio. I cittadini continuano a chiedersi se il piano andrà avanti oppure se, a seguito di polemiche, oltre agli innumerevoli interventi pubblicati sul web in questi mesi, l’amministrazione e i progettisti abbiano in qualche maniera frenato l’esecuzione di un’opera che fa molto discutere e che finora non ha incontrato certo larghi consensi. 

Sulla controversa vicenda della riqualificazione di una dei posti più amati dai potentini interviene il sindaco Vito Santarsiero che, pur accogliendo alcune perplessità presentate dai cittadini, spazza il campo da dubbi di sorta. «Ci siamo sentiti nei giorni scorsi con Gae Aulenti – sottolinea il sindaco - per vedere di apportare delle modifiche al progetto di riqualificazione della piazza. Le modifiche tengono presente quanto emerso dalle indicazioni dei cittadini, dei pareri degli stessi sul sito web del Comune e di quello dei tecnici. Le modifiche ci saranno e saranno modifiche o rettifiche degli elementi ornamentali della piazza quali gli alberi, le panchine e le vasche». Santarsiero ha anche preso atto delle opinioni non sempre favorevoli esposte da cittadini e tecnici nel citato dibattito pubblico e sul web. «Se continuiamo su questa strada non è solo perché l’intervento in questione piace a me ed ai miei collaboratori, ma perché ci sono dei pareri che ci hanno incoraggiato a proseguire i questo percorso. Mi conforta il parere favorevole dell’Ordine degli architetti, espresso al termine in una riunione dove il progetto è stato presentato il giorno prima dell’assemblea pubblica del Due Torri, e poi ci pareri favorevoli di molti cittadini e quindi andiamo avanti. Vorrei ricordare che la sera dell’assemblea cittadina su una ventina di interventi quasi una metà di questi erano strumentali mentre nei restanti interventi è emersa la volontà di andare avanti col progetto pur apportando delle modifiche in vari punti. Per quanto i giudizi dei cittadini pubblicati sul sito comunale credo che complessivamente emerga un’analisi abbastanza positiva dell’idea progettuale». 

Tra vasche, panchine e alberi pare che piazza Prefettura, come viene chiamata comunemente dai potentini, stia proprio per cambiare volto dopo quasi due secoli nel corso dei quali sono intervenute solo piccole modifiche. Quali sono adesso i tempi di realizzazione dell’intervento? «Purtroppo siamo alla vigilia delle elezioni e molto dipenderà dai tempi elettorali. In questo momento – conclude il sindaco Santarsiero - non è possibile dare una risposta precisa». 

L’intervento di riqualificazione di piazza Mario Pagano, lo ricordiamo, è stato finanziato dai Por con un importo di un milione di euro ed è stato firmato da Gae Aulenti, architetto di grande fama internazionale e capogruppo dei progettisti composto dagli architetti Antonio Maroscia, Leonardo Cloroformio, dagli ingegneri Nicola Pugliese, Giuseppe Rossi, Michelangelo Morrone, dalla geologa Gabriella Matturro. 

Il progetto si muove su due livelli: la messa in quota dello spazio centrale e la ricerca di un bordo che divida lo spazio pubblico della piazza dalle strade che la lambiscono, mantenendo, attraverso una più forte definizione di queste strade, la caratteristica «visione tangenziale» dello spazio centrale. La quota privilegiata che si assume come nuova quota di progetto della piazza è quella alta legata al «corso» della città, via Pretoria. La via è stata recentemente oggetto di un intervento di pavimentazione che viene in gran parte mantenuto e che costituisce il limite a sud del nuovo progetto. Lo spazio che si crea ha la forma di un trapezio con tre lati (a sud, ad est e ad ovest) ortogonali ed il quarto, verso il palazzo della Prefettura, che si allarga da via Rosica verso via Alianelli. La piazza vera e propria risulta definita dalla nuova pavimentazione, dalle differenze di quota fra centro e strade laterali, da due muri ad est ed ovest e, a nord verso il palazzo della Prefettura da due vasche d’acqua e da una gradinata che recuperano la quota bassa della piazza.
MASSIMO BRANCATI

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie