Sabato 23 Gennaio 2021 | 00:20

Il Biancorosso

Serie C
Calcio Bari, Maita: «Ho passato brutte giornate con il Covid 19»

Calcio Bari, Maita: «Ho passato brutte giornate con il Covid 19»

 

NEWS DALLE PROVINCE

BariIl caso
Senegalese trovato morto a bordo del treno Bari-Lecce: indaga la Polfer

Uomo trovato morto a bordo del treno Bari-Lecce: si tratta di un senegalese, indaga la Polfer

 
BrindisiIl caso
Blitz dei Nas in due case di riposo a Brindisi e Potenza: chiuse per carenze igieniche

Blitz dei Nas in due case di riposo a Brindisi e Potenza: chiuse per carenze igieniche

 
TarantoIl virus
Covid 19 a Grottaglie, dipendenti comunali positivi: chiusi gli uffici

Covid 19 a Grottaglie, dipendenti comunali positivi: chiusi gli uffici

 
PotenzaIl caso
Melfi, in auto con 4 quintali di cavi di rame: denunciato

Melfi, in auto con 4 quintali di cavi di rame: denunciato

 
FoggiaLa novità
Policlinico di Foggia, nasce il primo reparto di Andrologia in Puglia

Policlinico di Foggia, nasce il primo reparto di Andrologia in Puglia

 
LecceLa convenzione
Lecce, nasce il 'Parco della Giustizia' su terreno confiscato alla mafia

Lecce, nasce il 'Parco della Giustizia' su terreno confiscato alla mafia

 
MateraNel Materano
Mafia, sequestrati beni a capoclan lucano: case, mezzi e contanti

Mafia, sequestrati beni a capoclan lucano: case, mezzi e contanti

 
BatNella Bat
Droga, condanne definitive per sette trafficanti di Andria

Droga, condanne definitive per sette trafficanti di Andria

 

i più letti

Potenza, è caos per le  iscrizioni al liceo Galilei

E' una questione di numeri: 337 i ragazzi che vorrebbero frequentare il prossimo anno l’istituto, ma sono solo 228 i posti disponibili e i genitori si ribellano all'idea di un sorteggio. «Ogni famiglia ha il diritto di decidere dove iscrivere il proprio figlio». Giovedì pomeriggio, nel centro sociale di Malvaccaro, ci sarà il sorteggio per stabilire chi sarà iscritto
Potenza, è caos per le  iscrizioni al liceo Galilei
di MASSIMO BRANCATI

POTENZA - I genitori non ci stanno. No ai sorteggi per iscriversi al liceo scientifico «Galilei» di Potenza. Questione di numeri: 337 i ragazzi che vorrebbero frequentare il prossimo anno l’istituto, 228 i posti disponibili. Giovedì, dunque, tutto sarà affidato alla dea bendata: alle 17, nel centro sociale di Malvaccaro, si procederà al sorteggio (si veda la Gazzetta del 26 aprile scorso). Chi non sarà baciato dalla fortuna - se non indicherà un’alternativa - sarà iscritto d’ufficio al secondo liceo scientifico di Potenza, il Pasolini. La decisione del dirigente scolastico Vittorio Pace non pone fine all’infuocata questione. Ieri mattina gli studenti sono scesi in piazza per manifestare in solidarietà alle famiglie «trattate - dicono - come palline da estrarre in un gioco del lotto». In una lettera inviata al direttore scolastico Franco Inglese, i ragazzi sottolineano la loro volontà di «difendere il diritto di scelta di 337 studenti che per la propria formazione avevano scelto, hanno scelto e scelgono la nostra scuola. E invece adesso corrono il rischio di essere dirottati, senza essere stati avvisati da nessuno al momento dell'iscrizione, in un altro liceo, il Pasolini, a nostro parere non comparabile con il Galilei». 

Concetti ripresi ieri mattina, in piazza Mario Pagano, durante un sit-in di studenti davanti alla sede della Provincia di Potenza: «Le famiglie - dicono Annalisa Pavese, Emiliano Travaglini, Savino Pecoraro, Felice Caricati e Felice Rosa - hanno il diritto di scegliere dove iscrivere i propri figli. Il Pasolini non è una succursale del Galilei, ma un’al - tra scuola, con altri programmi didattici. E ci sarà pure un motivo perché in tutti questi anni le iscrizioni in quel liceo sono in costante calo». 

Come potrebbe essere risolto il problema? Servono altre quattro aule al Galilei per poter ospitare tutti i nuovi iscritti, ma la Provincia non sembra avere intenzione di rispondere all’appello. «Non comprendiamo - dice il consigliere regionale Luigi Scaglione - i ritardi nella definizione di lavori da poche migliaia di euro che consentano una organica soluzione anche per quei cittadini che aspirano a far frequentare ai propri figli la scuola di via Sabbioneta. Si impone una risposta positiva subito e senza infingimenti». 

Il presidente Sabino Altobello spiega che «in base al Piano di dimensionamento scolastico e a un decreto del Presidente della Repubblica del 1998, non è possibile aumentare il numero massimo di iscrizioni al liceo Galilei, ma la Provincia, nel rispetto delle norme di sicurezza, farà tutto il possibile per trovare una soluzione all’esigenza di nuove aule così come chiesto dal personale docente e non docente dell’istituto potentino». Sulla vicenda intervengono anche il sindaco di Potenza, Vito Santarsiero, e l’assessore comunale alla Pubblica istruzione, Giuse ppe Messina: «Il caso richiama ancora una volta la necessità di concertare la migliore organizzazione del sistema scolastico con i protagonisti del territorio: dalle famiglie, agli alunni, agli insegnanti, alle parti sociali, ai dirigenti, alle istituzioni ».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie