Lunedì 25 Gennaio 2021 | 09:05

Il Biancorosso

Serie C
Bari calcio, al San Nicola i biancorossi affondano il Francavilla con un secco 4-1

Bari calcio, al San Nicola i biancorossi affondano il Francavilla con un secco 4-1

 

NEWS DALLE PROVINCE

Barialla guida dell'arcidiocesi
Bari, è il giorno di Monsignor Satriano: alle 17 la prima messa in Cattedrale

Bari, è il giorno di Monsignor Satriano: alle 17 la prima messa in Cattedrale

 
Materanel Materano
Marconia, sorpresa a spacciare cocaina e hashish in casa: arrestata 65enne

Marconia, sorpresa a spacciare cocaina e hashish in casa: arrestata 65enne

 
Covid news h 24Emergenza contagi
Ceglie Messapica, focolaio Covid in un scuola media con 18 positivi: 13 studenti e 5 docenti

Ceglie Messapica, focolaio Covid in un scuola media con 18 positivi: 13 studenti e 5 docenti

 
Foggiala tragedia
San Severo, carambola tra auto sulla Sp 109: due le persone morte

San Severo, carambola tra auto sulla Sp 109: il bilancio è di due morti

 
Leccela polemica
Lecce, melodia tipica salentina usata per canzone che inneggia a malavitosi: «La musica è cosa seria»

Lecce, melodia tipica salentina usata per canzone che inneggia a malavitosi: «La musica è cosa seria»

 
Batviabilità
Andria, lavori infiniti sulla Sp 231 aumentano disagi e pericoli

Andria, lavori infiniti sulla Sp 231 aumentano disagi e pericoli

 
Potenza«silver economy»
Crisi economica da pandemia: la Basilicata fa leva sui pensionati

Crisi economica da pandemia: la Basilicata fa leva sui pensionati

 

i più letti

La città di Policoro progetta il suo futuro

di NICOLA BUCCOLO
Studiosi, economisti e urbanisti chiamati a indicare come potrà crescere ancora. La dotazione di una serie di servizi ne fanno un comprensorio per l'hinterland metapontino e delle fondovalli. Ogni ipotesi di sviluppo deve essere ancorato alle risorse territoriali. Ma non si può prescindere da quella dei giovani
La città di Policoro progetta il suo futuro
POLICORO - Esattamente cinquant'anni fa, il 26 aprile 1959, nei locali occupati attualmente dalla Biblioteca comunale, in piazza Eraclea, ceduti in uso gratuito dall’Ente riforma fondiaria, Policoro, ex frazione di Montalbano Jonico, eretto in comune autonomo con il decreto del Presidente della Repubblica n.124 del 26 febbraio 1959, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale il 10 aprile dello stesso anno, iniziava la sua vita ammin istrativa. Quella mattina, a fare gli onori di casa c'erano il segretario comunale Pasquale Di Brizio con il commissario prefettizio Leopoldo Carneglia, gli impiegati Vincenzo Gallitelli, che già lavorava nella delegazione comunale funzionante dal 1938, e Pasquale Pesce, distaccato provvisoriamente dal comune di Montalbano Jonico, al quale fece ritorno dopo qualche mese. Da pionieri, passati tutti a miglior vita, avviarono l’at t iv i t à del nuovo Comune.

Meritano di essere ricordati. Il 2009 è, dunque, un anno importante. Rappresenta mezzo secolo della storia recente di Policoro, che ha preso l’avvio dalla riforma agraria degli anni '50 del secolo scorso, anche se le sue radici affondano nella Magna Grecia, nelle città di Siris ed Herakleia, sorte circa 2.600 anni addietro sullo stesso territorio, dove ora si trova Policoro. Sulla “Gazzetta” stiamo raccontando la storia di quello che nel 1959 era un piccolo borgo di poco più di 4.000 abitanti, con poche case e un latifondo di oltre 6.000 ettari, espropriato a partire dal 1950 al barone Berlingieri, bonificato e trasformato, suddiviso in aziende di 5 ettari ed assegnato a braccianti e contadini, provenienti da ogni parte della regione.

Quel borgo e quella immensa distesa pianeggiante, punteggiata da case coloniche, trasformate per la gran parte in piccole ville, rappresentano quella che ora è la città di Policoro (titolo assegnato con il decreto n.4151 del Presidente della Repubblica, Francesco Cossiga, del 15 settembre 1988), con oltre 16.000 abitanti, con uno sviluppo edilizio imponente e che fonda il suo sviluppo e la sua economia sulle attività turistiche, agricole, commerciali ed artigianali, da cui deriva la dotazione di una serie di servizi, che fanno di Policoro una città comprensorio per l’hinterland metapontino e delle fondovalli del Sinni e dell’Agri. L'Amministrazione comunale ha programmato un anno di “festeggiamenti” per celebrare degnamente il cinquantenario di Policoro, con una serie di manifestazioni, delle quali parleremo man mano che si svolgeranno.

Abbiamo coniato un personale logo per questi cinquant'anni di autonomia: “Po l i c o ro, da borgo a città”, un logo al presente, perché la città ha bisogno di crescere, deve svilupparsi in continuazione. Ecco perché, al di là dei festeggiamenti, ci aspettiamo dall’Amministrazione comunale, intesa in tutte le sue espressioni e con una visione bipartisan, di guardare al presente e al futuro di Policoro, con una serie di riflessioni da affidare a studiosi del territorio, ad economisti e ad urbanisti, che sappiano illuminarci sul futuro sviluppo di Policoro. Deve costituire il momento forte dei “feste ggiamenti” da affidare, lo ripetiamo, a personalità che fuoriescono dai soliti schemi politici, pur con tutto il rispetto a chi fa politica.

«A guardare indietro negli anni - scrivevamo dieci anni fa sulla Gazzetta, in occasione dei 40 anni di autonomia - Policoro stupisce per la velocità con cui si è sviluppata, per la sua espansione urbanistica e demografica». Nel cinquantenario è necessario pensare al futuro: occorre capire che tipo di città si vuole e su quali basi deve continuare il suo sviluppo, senza mai prescindere dai giovani che, con le lauree in tasca, ora molto spesso, restano nelle città dove vanno a studiare. Policoro, sia ben chiaro, non ha bisogno di fare voli di fantasia. Il suo progetto di sviluppo deve restare sempre ancorato alle sue risorse territoriali. Da un po' di anni si è aggiunta una risorsa che tutti ci invidiano: i giovani. Non biosgna lasciarli andare via, perché senza di loro non ci sarà futuro.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie