Venerdì 26 Febbraio 2021 | 11:43

Il Biancorosso

Biancorossi
Al San Nicola Bari in grigio, ma adesso è vietato fermarsi

Al San Nicola Bari in grigio, ma adesso è vietato fermarsi

 

NEWS DALLE PROVINCE

TarantoArea a caldo
Taranto, muore operaio 38 anni dopo malore nello spogliatoio

Taranto, muore operaio 38 anni dopo malore nello spogliatoio

 
BariAlla Zona indistriale
Bari, allarme bomba: evacuata la Motorizzazione dopo telefonata anonima

Bari, allarme bomba: evacuata la Motorizzazione dopo telefonata anonima

 
MateraLa polemica
Matera, addetto stampa al Comune: Odg e Assostampa contro scelta «selettiva»

Matera, addetto stampa al Comune: Odg e Assostampa contro scelta «selettiva»

 
FoggiaL'ìindagine
Licenza Ncc a Vico del Gargano, ma «lavoravano» a Roma: 3 denunciati per truffa

Licenza Ncc a Vico del Gargano, ma «lavoravano» a Roma: 3 denunciati per truffa

 
LecceNella notte
Surano, la banda del buco svaligia due negozi in centro commerciale

Surano, la banda del buco svaligia due negozi in centro commerciale

 
PotenzaL'incidente
San Severino, pescatore precipita in Bosco Magnano: soccorso dai pompieri

San Severino, pescatore precipita in Bosco Magnano: soccorso dai pompieri

 
BatNella Bat
Trani, spaccio di droga in famiglia, coinvolto anche 14enne: un arresto e 3 denunce

Trani, spaccio di droga in famiglia, coinvolto anche 14enne: un arresto e 3 denunce

 

i più letti

Matera a sette punti dalla zona playoff

La squadra biancazzurra batte meritatamente per 2-1 il Pianura, terza forza del campionato di serie D di calcio, riassaporando il gusto dei tre punti dopo più di un mese (49 giorni per la precisione, ndr). Era dal 1° marzo, infatti, che gli uomini di Franco Danza non riuscivano ad uscire dal rettangolo di gioco con il sapore della vittoria: in quel caso i biancazzurri seppero battere a domicilio la Turris per 2-0
Matera a sette punti dalla zona playoff
M AT E R A - Il Matera dei materani e dei lucani colpisce ancora. La squadra biancazzurra batte meritatamente per 2-1 il Pianura, terza forza del campionato, riassaporando il gusto dei tre punti dopo più di un mese (49 giorni per la precisione, ndr). Era dal 1° marzo, infatti, che gli uomini di Franco Danza non riuscivano ad uscire dal rettangolo di gioco con il sapore della vittoria: in quel caso i biancazzurri seppero battere a domicilio la Turris per 2-0, grazie ad una doppietta di Diego Albano, imbeccato in entrambi i casi da Tonio Chisena.

I due materani, quindi, misero la loro firma sull’ultima vittoria biancazzurra. Ora la storia si è ripetuta. Sebbene con una scena parzialmente diversa. Se il primo gol è stato realizzato dal Albano su penalty concesso dal direttore di gara dopo neanche un minuto dall’inizio della gara per un fallo su Rocco Malagnino, il raddoppio è giunto al termine di un’azione molto bella dei padroni di casa. Azione che ha visto Albano smistare per Malagnino (ancora lui) e questi rifinire per Chisena che, giunto in area, ha beffato il portiere avversario. Una vittoria targata Lucania, visto che, oltre ai due materani doc, anche Malagnino (che è di Venosa) ci ha messo del suo.

Al di là delle spiegazioni, per così dire, patriottiche, il Matera è piaciuto, eccome. Un primo tempo condotto quasi sempre all’attacco, seguito da una ripresa appena più combattuta, ha regalato alla tifoseria della squadra dei Sassi una domenica da incorniciare. Va detto, tra l’altro, che, se la vittoria in generale mancava da 49 giorni, per ritrovare l’ultima gioia interna bisogna andare indietro di un mese esatto: era il 1° febbraio, infatti, quando al «XXI Settembre- Franco Salerno» il Matera riuscì ad avere la meglio sull’An - gri, battuto per 1-0. Con i 3 punti conquistati contro il Pianura, il team del presidente To m m a s o Per niola si avvicina alla definitiva salvezza, mantenendo 6 punti di vantaggio sulla zona che scotta, e 7, invece, dai play off.

Quando mancano 4 gare al termine, dunque, i biancazzurri possono guardare con più serenità all’immediato futuro, anche se le ultime due trasferte rimaste, contro le prime due del girone (Brindisi e Nocerina, ndr) sono da brividi. Ma la “comoda” g ara interna con il fanalino di coda Venafro e l’ultima in casa contro i “cugini” dello Sporting Genzano dovrebbe comunque garantire al Matera un finale di campionato sostanzialmente morbido, anche se non si dispera qualche colpaccio in casa delle due regine del torneo. Il Matera visto all’opera con il Pianura ha tutti i mezzi per tentare la sortita da brividi.

PIERO MIOLLA

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie